Mercato auto Italia: a marzo -29,7%, ecco le auto più vendute

Francesco Giorgi
05 Aprile 2022
fiat-panda

L’attesa di nuovi incentivi, la crisi delle materie prime, il rincaro senza freni dei carburanti e poca fiducia dai consumatori tra i fattori principali che hanno inciso sulle consegne, con il segno meno per il nono mese consecutivo.

Nessuna buona sorpresa, purtroppo. L’onda lunga della crisi dei chip, l’assenza di nuovi Ecobonus, i continui rialzi del prezzo dei carburanti “alla pompa” – unitamente alle notevoli incertezze a livello macroeconomico – sono le cause che hanno maggiormente inciso sul nuovo calo delle prime immatricolazioni in Italia registrato a marzo 2022.

I dati mensili del Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili parlano chiaro: a marzo 2022, il volume complessivo delle autovetture immesse in circolazione in Italia è stato di poco meno di 119.500 unità (per la precisione: 119.497), il che corrisponde a -29,7% rispetto a marzo 2021.

Una situazione ancora più grave se si tiene conto che il 2022 non era iniziato bene (-19,7% a gennaio), e che a febbraio il segno negativo era stato del -22,6%.

Mercato auto Italia: a febbraio -22,6%, ecco le auto più vendute

È quindi facile comprendere come lo scenario “pre-Covid” è sempre più lontano. Non solo: il monte-consegne del primo trimestre (che, osserva Unrae-Unione Nazionale Rappresentanti Autoveicoli Esteri, solitamente “copre” all’incirca il 30% del volume annuale), per il primo scorcio 2022 fa registrare 338.258 unità: in rapporto al primo trimestre 2021, il calo è del 24,4%, che in termini assoluti significa 109.000 nuove immatricolazioni in meno.

Impossibile avanzare ipotesi attendibili per il prosieguo dell’anno: tuttavia, stando così le cose, la semplice proiezione algebrica delle cifre assegnerebbe al 2022 una stima di 1.130.000 immatricolazioni, con una diminuzione del 22% in rapporto all’intero 2021.

Fiat Panda resta la più venduta

In testa, nel consuntivo mensile di marzo, si conferma Stellantis, che ha tuttavia concluso il mese con 43.426 nuove immatricolazioni ed un calo del 36,62% rispetto alle 68.518 di marzo 2021. In seconda posizione c’è il Gruppo Volkswagen (18.547 e -29,66%), e Renault Groupe è al terzo posto con 12.183 nuove autovetture immesse in circolazione a marzo (-14,45% rispetto allo stesso mese dello scorso anno). Fra i tre Gruppi sul podio, il “segno più” è andato solamente a DS (+50,69%), Cupra (+59,49%), Lamborghini (+33,33%) e Dacia (+25,96%).

Leader di mercato è sempre Fiat Panda, che a marzo ha totalizzato 10.209 nuove immatricolazioni, seguita – seppure con un notevole distacco – da Citroen C3 (4.906), che per una volta ha scalzato dal secondo Lancia Ypsilon dalla seconda posizione assoluta: la longeva “segmento B” che da lungo tempo è rimasta unica portabandiera del nobile marchio torinese è comunque rimasta sul podio. Seguono, nell’ordine: Dacia Sandero, Ford Puma, Peugeot 208, Toyota Yaris, Dacia Duster (il marchio romeno che fa capo al Gruppo Renault è l’unico ad avere “piazzato” due propri modelli nella Top Ten mensile), Renault Captur e Jeep Compass.

Elettrificazione

A causa del fatto che, come si accennava in apertura, anche a marzo non c’è stato alcun provvedimento di incentivo all’acquisto di nuove vetture a basse (o del tutto assenti) emissioni di CO2 allo scarico, fra le alimentazioni elettrificate si è registrata una situazione piuttosto “sotto tono”. La stima di Unrae calcola, in questo senso, che all’appello (perché ancora da immatricolare) mancano circa 16.000 vetture della fascia 0-20 g/km già ordinate con gli incentivi 2021, 10.000 unità della fascia 21-60 g/km e 30.000 esemplari che appartengono alla fascia compresa fra 61 e 135 g/km. La principale quota di mercato è, anche in senso assoluto, appannaggio delle auto ibride (comprendendo Full-hybrid e mild-hybrid) con il 32,5%. Le ibride elettriche si attestano al 9,2%, e le “ibride leggere” al 23,3%.

Alimentazioni alternative

Le motorizzazioni “tradizionali” (benzina e gasolio) hanno perso, a marzo, rispettivamente il 37,6% ed il 39,2%, portando la rispettiva quota di mercato al 27,3% (benzina) ed al 21,1% (diesel). Caduta libera per il metano, precipitato del 70% nel volume ed una quota di mercato dell’1,1% su base mensile. Il GPL, dal canto suo, si mantiene su livelli positivi: a marzo, la crescita è stata del 6,9% in termini di volumi di vendite, con una quota di mercato che si attesta al 9,3%.

Il commento delle Associazioni di categoria

Anfia

Paolo Scudieri, presidente dell’Associazione Nazionale Filiera dell’Industria Automobilistica, indica nella nota mensile a commento del consuntivo di mercato le difficoltà generate dall’atteso pacchetto di Ecobonus che deve ancora essere reso usufruibile dai consumatori, e che – se attuato in forma strumentale – costituirebbe un utile supporto alla riconversione del comparto automotive:

“Il preoccupante calo delle immatricolazioni è in buona parte imputabile all’attesa dell’attuazione delle misure di sostegno alla domanda annunciate dal DL Energia dello scorso 18 febbraio, primo passo di un piano pluriennale di supporto alla domanda di auto a zero e basse emissioni, complementare a un set di misure di politica industriale per accompagnare la riconversione della filiera produttiva automotive. Secondo l’ultima bozza del decreto, le misure di incentivazione sembrerebbero escludere il comparto delle vetture intestate a società, eccezion fatta per le società di car sharing che potrebbero, invece, fruirne. Se confermata, questa impostazione costituirebbe, a nostro avviso, una forte limitazione, trattandosi di un canale di vendita in grado di dare un contributo importante alla diffusione della mobilità elettrificata. Ribadiamo la necessità di includere nel pacchetto di misure di prossima attuazione anche gli incentivi all’acquisto di veicoli commerciali leggeri a basso impatto ambientale, un segmento che gioca un ruolo cruciale per tradurre in realtà un modello di logistica urbana delle merci davvero sostenibile e che ha subito l’impatto della pandemia e della conseguente crisi economica, necessitando ora di uno stimolo che favorisca il rinnovo del circolante in chiave green”.

Unrae

Anche secondo l’Unione Nazionale Rappresentanti Autoveicoli Esteri, attraverso il presidente Michele Crisci, il mercato si trova in una fase di stallo, a causa dell’aspettativa di nuovi incentivi generata nei consumatori, e continua ad affermare la necessità di estendere i tempi di consegna dei veicoli prenotati o già acquistati:

“Gli annunci e la conseguente aspettativa degli incentivi stanno di fatto paralizzando il mercato ormai da mesi e, se il Governo non provvede a emanare con urgenza il decreto attuativo che li rende fruibili, si rischia di aggravare e prolungare ulteriormente la crisi delle immatricolazioni. Il prolungamento a 360 giorni dei termini di consegna è un provvedimento indispensabile per ovviare ai problemi ormai endemici delle catene di fornitura internazionali, aggravati dal conflitto in Ucraina, che costringono le Case automobilistiche a rallentare la produzione e ritardare le consegne. È necessario inoltre che il decreto attuativonon escluda dai sostegni all’acquisto nessuno dei soggetti interessati, comprendendo quindi oltre alle persone fisiche anche le persone giuridiche (aziende e società di noleggio) e non imponga tetti di prezzo ribassati rispetto agli incentivi precedenti, che avevano dimostrato tutta la loro efficacia”.

 

La top ten di marzo 2022

  1. Fiat Panda (10.209 nuove unità immatricolate);
  2. Citroen C3 (4.906);
  3. Lancia Ypsilon (3.608);
  4. Dacia Sandero (3.019);
  5. Ford Puma (2.923);
  6. Peugeot 208 (2.864);
  7. Toyota Yaris (2.792);
  8. Dacia Duster (2.763);
  9. Renault Captur (2.626);
  10. Jeep Compass (2.371).

La “zona calda” (posizioni dalla 11 alla 20)

  • Volkswagen T-Roc (2.207 nuove unità immatricolate);
  • Jeep Renegade (2.136);
  • Fiat 500X (2.117);
  • Opel Corsa (2.001);
  • Ford Kuga (1.813);
  • Toyota Yaris Cross (1.795);
  • Citroen C3 Aircross (1.748);
  • Fiat 500 (1.657);
  • Peugeot 2008 (1.657);
  • Peugeot 2008 (1.651);
  • Renault Clio (1.526).

Classifiche per fasce di mercato

Segmento A: le prime 10 posizioni di marzo

  1. Fiat Panda (10.209 nuove unità immatricolate);
  2. Fiat 600 (1.657);
  3. Kia Picanto (1.129);
  4. Hyundai i10 (612);
  5. Suzuki Ignis (608);
  6. Dacia Spring (516);
  7. Volkswagen Up! (422);
  8. Renault Twingo (316);
  9. Smart forTwo (314);
  10. Abarth 500 (229).
  • Totale del segmento A a marzo: 16.041;
  • Quota di mercato sul complessivo: 13,2% (-2,5% rispetto a marzo 2021);
  • Totale del segmento A nei primi tre mesi 2022 49.173:
  • Quota di mercato sul complessivo gennaio-marzo 2022: 14,3%.

Segmento B: i modelli più venduti

  1. Citroen C3 (4.906 nuove unità immatricolate);
  2. Lancia Ypsilon (3.608);
  3. Dacia Sandero (3.019);
  4. Ford Puma (2.923);
  5. Peugeot 208 (2.864);
  6. Toyota Yaris (2.792);
  7. Renault Captur (2.626);
  8. Opel Corsa (2.001);
  9. Toyota Yaris Cross (1.795);
  10. Citroen C3 Aircross (1.748).
  • Totale del segmento B a marzo: 50.699;
  • Quota di mercato sul complessivo: 41,8% (+3,0% rispetto a marzo 2021);
  • Totale del segmento B nei primi tre mesi 2022: 144.997;
  • Quota di mercato sul complessivo gennaio-marzo 2022: 42,3%.

Segmento C: la top ten del mese

  1. Dacia Duster (2.763 nuove unità immatricolate);
  2. Jeep Compass (2.371);
  3. Volkswagen T-Roc (2.207);
  4. Jeep Renegade (2.136);
  5. Fiat 500X (2.117);
  6. Peugeot 3008 (1.356);
  7. Kia Sportage (1.187);
  8. Volkswagen Golf (1.108);
  9. Toyota C-HR (1.106);
  10. Audi A3 (1.044).
  • Totale del segmento C a marzo: 34.803;
  • Quota di mercato sul complessivo: 28,7% (-1,2% rispetto a marzo 2021);
  • Totale del segmento C nei primi tre mesi 2022: 96.541;
  • Quota di mercato sul complessivo gennaio-marzo 2022: 28,1%.

Classifiche di vendita dei modelli “a ruote alte”

SUV, crossover, fuoristrada e 4×4: top ten di marzo

  1. Ford Puma (2.923 nuove unità immatricolate);
  2. Dacia Duster (2.683);
  3. Renault Captur (2.626);
  4. Volkswagen T-Roc (2.118);
  5. Fiat 500X (2.117);
  6. Citroen C3 Aircross (1.748);
  7. Ford Kuga (1.718);
  8. Peugeot 2008 (1.651);
  9. Jeep Renegade (1.501);
  10. Toyota Yaris Cross (1.452).
  • Totale SUV, Crossover, fuoristrada e 4×4 immatricolati a marzo: 62.272;
  • Quota di mercato sul complessivo: 51,3%.

Le fasce di mercato superiori

Segmento D: i 10 modelli più venduti a marzo

  1. Ford Kuga (1.813 nuove unità immatricolate);
  2. Audi Q3 (1.315);
  3. Volkswagen Tiguan (997);
  4. Bmw X1 (918);
  5. Toyota Rav4 (856);
  6. Mercedes GLA (773);
  7. Alfa Romeo Stelvio (738);
  8. Mercedes GLC (592);
  9. Audi A4 (526);
  10. Mercedes Classe C (526).
  • Totale del segmento D a marzo: 15.799;
  • Quota di mercato sul complessivo: 13,0% (-0,5% rispetto a marzo 2021);
  • Totale del segmento D nei primi tre mesi 2022: 43.680;
  • Quota di mercato sul complessivo gennaio-marzo 2022: 12,7%.

Segmento E: la classifica del mese

  1. Tesla Model Y (678 nuove unità immatricolate);
  2. Bmw X5 (296);
  3. Audi A6 (254);
  4. Mercedes Classe E (236);
  5. Bmw X6 (230);
  6. Bmw Serie 5 (216);
  7. Audi Q8 (214);
  8. Mercedes GLE (205);
  9. Volvo XC90 (169);
  10. Mercedes GLE Coupé (145).
  • Totale del segmento E a marzo: 3.429;
  • Quota di mercato sul complessivo: 2,8% (+1,0% rispetto a marzo 2021);
  • Totale del segmento E nei primi tre mesi 2022: 7.322;
  • Quota di mercato sul complessivo gennaio-marzo 2022: 2,1%.

Segmento F: top ten di marzo

  1. Porsche 911 (131 nuove unità immatricolate);
  2. Porsche Taycan (46);
  3. Maserati Ghibli (41);
  4. Mercedes Classe S (38);
  5. Ferrari Roma (31);
  6. Porsche Panamera (26);
  7. Ferrari F8 (23);
  8. Ferrari 296 (21);
  9. Mercedes-AMG GT4 (21);
  10. Jaguar F-Type (15).
  • Totale del segmento F a marzo: 507;
  • Quota di mercato sul complessivo: 0,4% (+0,1% rispetto a marzo 2021);
  • Totale del segmento F nei primi tre mesi 2022: 1.378;
  • Quota di mercato sul complessivo gennaio-marzo 2022: 0,4%.

La classifica per alimentazioni

Auto a benzina: top ten di marzo

  1. Citroen C3 (3.465 nuove unità immatricolate);
  2. Peugeot 208 (2.125);
  3. Volkswagen T-Roc (1.567);
  4. Opel Corsa (1.551);
  5. Volkswagen T-Cross (1.443);
  6. Dacia Sandero (1.024);
  7. Citroen C3 Aircross (988);
  8. Volkswagen Taigo (978);
  9. Ford EcoSport (977);
  10. Volkswagen Polo (973).
  • Totale autovetture a benzina vendute a marzo: 33.164;
  • Quota di mercato sul complessivo: 27,3% (-3,7% rispetto a marzo 2021);
  • Totale auto a benzina vendute nei primi tre mesi 2022: 92.518;
  • Quota di mercato sul complessivo gennaio-marzo 2022: 27,0%.

Auto a gasolio: le più vendute nel mese

  1. Fiat 500X (1.917 nuove unità immatricolate);
  2. Citroen C3 (1.441);
  3. Jeep Compass (1.124);
  4. Jeep Renegade (958);
  5. Audi Q3 (951);
  6. Peugeot 3008 (932);
  7. Peugeot 2008 (840);
  8. Volkswagen Tiguan (781);
  9. Ford Kuga (776);
  10. Citroen C3 Aircross (760).
  • Totale autovetture diesel vendute a marzo: 25.541;
  • Quota di mercato sul complessivo: 21,1% (-4,4% rispetto a marzo 2021);
  • Totale auto a gasolio vendute nei primi tre mesi 2022: 71.501;
  • Quota di mercato sul complessivo gennaio-marzo 2022: 20,8%.

Auto a GPL: i modelli più venduti

  1. Dacia Duster (2.251 nuove unità immatricolate);
  2. Dacia Sandero (1.995);
  3. Renault Captur (1.513);
  4. Fiat Panda (1.009);
  5. Renault Clio (673);
  6. Dacia Jogger (550);
  7. Lancia Ypsilon (487);
  8. DR 5.0 (470);
  9. Kia Stonic (292);
  10. Kia Picanto (245).
  • Totale autovetture a GPL vendute a marzo: 11.244;
  • Quota di mercato sul complessivo: 9,3% (+3,2% rispetto a marzo 2021);
  • Totale auto a GPL vendute nei primi tre mesi 2022: 30.547;
  • Quota di mercato sul complessivo gennaio-marzo 2022: 8,9%.

Auto a metano: top ten mensile

  1. Skoda Kamiq (418 nuove unità immatricolate);
  2. Seat Arona (272);
  3. Volkswagen Polo (151);
  4. Seat Ibiza (119);
  5. Volkswagen Golf (115);
  6. Volkswagen Up! (79);
  7. Audi A3 (51);
  8. Seat Leon (35);
  9. Skoda Scala (31);
  10. Lancia Ypsilon (18).
  • Totale auto a metano vendute a marzo: 1.315;
  • Quota di mercato sul complessivo: 1,1% (-1,4% rispetto a marz0 2021);
  • Totale auto a metano vendute nei primi tre mesi 2022: 4.128;
  • Quota di mercato sul complessivo gennaio-marzo 2022: 1,2%.

Auto ibride e mild-hybrid: le più vendute a marzo

  1. Fiat Panda (9.131 nuove unità immatricolate);
  2. Lancia Ypsilon (3.103);
  3. Ford Puma (2.568);
  4. Toyota Yaris (2.452);
  5. Toyota Yaris Cross (1.795);
  6. Kia Sportage (1.180);
  7. Toyota C-HR (1.106);
  8. Nissan Qashqai (1.039);
  9. Fiat 500 (1.007);
  10. Hyundai Tucson (786).
  • Totale auto ibride vendute a marzo: 39.420;
  • Quota di mercato sul complessivo: 32,5% (+5,5% rispetto a marzo 2021);
  • Totale auto ibride vendute nei primi tre mesi 2022: 115.911;
  • Quota di mercato sul complessivo gennaio-marzo 2022: 33,8%.

Ibride Plug-in: i dieci modelli più venduti

  1. Jeep Compass (985 nuove unità immatricolate);
  2. Jeep Renegade (626);
  3. Bmw X1 (321);
  4. Ford Kuga (304);
  5. Volvo XC40 (285);
  6. Peugeot 3008 (264);
  7. Renault Captur (210);
  8. Audi A3 (162);
  9. Mini Countryman (152);
  10. Bmw X3 (134).
  • Totale auto ibride plug-in vendute a marzo: 6.083;
  • Quota di mercato sul complessivo: 5,0% (+0,5% rispetto a marzo 2021);
  • Totale auto ibride plug-in vendute nei primi tre mesi 2022: 17.141;
  • Quota di mercato sul complessivo gennaio-marzo 2022: 5,0%.

Auto elettriche: le 10 più vendute nel mese

  1. Tesla Model Y (678 nuove unità immatricolate);
  2. Dacia Spring (516);
  3. Fiat Nuova 500 (495);
  4. Tesla Model 3 (378);
  5. Smart forTwo (314);
  6. Mini Cooper SE (155);
  7. Peugeot e-208 (141);
  8. Renault Zoe (111);
  9. Hyundai Kona EV (109);
  10. Volkswagen ID.3 (86).
  • Totale auto elettriche vendute a marzo: 4.511;
  • Quota di mercato sul complessivo: 3,7% (-0,6%% rispetto a marzo 2021);
  • Totale auto elettriche vendute nei primi tre mesi 2022: 11.345;
  • Quota di mercato sul complessivo gennaio-marzo 2022: 3,3%.

Seguici anche sui canali social

Annunci Usato

  • fiat-grande-punto-1-2-3-porte-actual
    5.500 €
    FIAT Grande Punto 1.2 3 porte Actual
    Benzina
    100.400 km
    08/2010
  • audi-a5-spb-40-tdi-quattro-stronic-sport-sline-iva-esposta
    32.500 €
    AUDI A5 SPB 40 TDI QUATTRO STRONIC SPORT SLINE-IVA ESPOSTA
    Diesel
    174.100 km
    01/2019
  • volkswagen-maggiolino-cabrio-2-0-tdi-sport
    17.900 €
    VOLKSWAGEN Maggiolino CABRIO 2.0 TDI SPORT
    Diesel
    124.000 km
    08/2013
  • audi-a6-avant-2-0tdiquattroultras-tronics-line-iva-esposta
    45.900 €
    AUDI A6 Avant 2.0TDIQUATTROULTRAS-TRONICS-LINE-IVA ESPOSTA
    Elettrica/Diesel
    59.200 km
    08/2020
  • peugeot-207-1-4-hdi-70cv-5p-energie-9
    3.900 €
    PEUGEOT 207 1.4 HDi 70CV 5p. Energie
    Diesel
    278.221 km
    12/2011
  • opel-movano-35-2-3-cdti-130cv-l3-h2-van-edition
    20.900 €
    OPEL Movano 35 2.3 CDTI 130CV L3-H2 VAN Edition
    Diesel
    90.221 km
    09/2019
  • kia-sportage-sportage-1-6-gdi-cool-navi-2wd-132cv-no-vincoli
    17.990 €
    KIA Sportage Sportage 1.6 gdi Cool Navi 2wd 132cv no vincoli
    Benzina
    27.869 km
    06/2018
  • mercedes-benz-clk-240-clk-coupe-240-avantgarde
    4.990 €
    MERCEDES-BENZ CLK 240 CLK Coupe 240 Avantgarde
    Benzina
    220.791 km
    03/2004
  • lancia-y-y-1-2-ls
    1.499 €
    LANCIA Y Y 1.2 LS
    Benzina
    56.460 km
    06/1998

Ti potrebbe interessare anche

page-background