Bentley Flying Spur First Edition: pronta al debutto

La variante che segna il prossimo debutto della ammiraglia di Crewe giunta alla terza generazione verrà svelata nei prossimi giorni in occasione del party organizzato dalla Elton John Aids Foundation.

“Elettrificata”, ancora non lo è: ci si attende, peraltro, che in un’ottica a breve-medio termine lo diventi (e questa, quando avverrà, sarà una “big news” di rilievo), anche a giustificare le foto-spia dei mesi scorsi che ne immortalavano un esemplare in una sosta “inequivocabilmente” ibrida (qui la nostra notizia relativa ad una possibile evoluzione in chiave ibrida plug-in per la aggiornata ammiraglia di Crewe).

Nel frattempo, la terza generazione di Bentley Flying Spur si prepara al debutto: e, per l’occasione, viene svelata in configurazione-lancio “First Edition”, con per di più il vernissage presso uno dei grandi enthusiast, ovvero Elton John. Fra un concerto e l’altro della lunghissima tournée di addio ai palcoscenici che terminerà nel 2021, il grande cantautore e interprete accompagnerà, nei prossimi giorni, l’anteprima ufficiale di Bentley Flying Spur First Edition, il cui “battesimo” del pubblico avverrà, mercoledì prossimo, all’annuale Midsummer Party, evento benefico a supporto della Elton John Aids Foundation che si svolgerà nella cornice di Villa Dorane, a Cap d’Antibes (Costa Azzurra).

Un “ingresso in società” – alla presenza di personalità di spicco nel mondo della musica, del cinema, dello spettacolo, della moda, dell’arte e della filantropia – fissato con una precisa valenza sociale: il primo esemplare della declinazione di lancio per l’ammiraglia di Crewe verrà messo all’asta, con l’obiettivo di devolvere i proventi all’istituzione fondata da Elton John all’inizio degli anni 90.

Bentley Flying Spur First Edition verrà prodotta per dodici mesi, come già avvenuto nelle fasi di debutto della più recente lineup della “B Alata”. L’avvio della produzione è previsto per la fine del 2019. Riguardo alla caratterizzazione di corpo vettura e abitacolo, la nuova “First Edition” porta in dote specifici cerchi Mulliner Driving Specification da 22” (anziché da 21” destinati ad equipaggiare la versione “di serie” di Flying Spur III), esclusivi “badge” ai montanti posteriori che ritraggono la Union Jack con il numero 1 al centro di essa, listelli battitacco “First Edition”, emblemi della “B Alata” Bentley ricamati sui poggiatesta, stemma radiatore con le ali illuminate a Led.

Riguardo all’assortimento di sistemi di ausilio attivo alla guida e alla dotazione di funzionalità votate al massimo comfort a bordo, Bentley Continental Flying Spur First Edition presenta un sofisticato modulo di illuminazione “ambient” completamente configurabile per l’abitacolo, il tetto apribile panoramico in cristallo che si estende in senso longitudinale per l’intera lunghezza del padiglione superiore, un set di tendine “privacy” in Alcantara “ton sur ton” con le tinte carrozzeria e ad azionamento elettrico, e sul fronte ADAS il Traffic Assist, il City Assist a supporto del dispositivo di frenata autonoma d’emergenza a sensori radar, e Blind Spot Warning.

Il catalogo degli accessori e dei componenti ottenibili a richiesta o dietro specifica ordinazione del singolo cliente è, ovviamente, pressoché illimitato: anche la nuova terza generazione della super-ammiraglia di Crewe potrà, come da sempre avviene per gli altri modelli Bentley, essere allestita “su misura” dagli artigiani della Divisione Mulliner.

Rispetto alla serie che si prepara a sostituire, Bentley Flying Spur First Edition – allestita sulla piattaforma MSB-F, cioè Modularer Standardbaukasten che verrà condivisa con la altrettanto recentemente rinnovata Porsche Panamera – mantiene il sistema di motorizzazione e controllo della dinamica veicolo (derivato dalla bestseller Continental GT) V12 da 6 litri, provvisto di trazione integrale a tecnologia Active All-Wheel Drive (qui abbinata al sistema di sterzo adattivo a controllo elettronico ed alla tecnologia “Dynamic Ride” comprendente sospensioni pneumatiche con molle a tre camere) e cambio automatico ZF ad otto rapporti con comando a doppia frizione. La potenza massima è nell’ordine di 635 CV, per una forza motrice da 900 Nm di coppia massima. Elevatissimi i valori prestazionali dichiarati: 333 km/h la velocità massima, e 3”8 richiesti per lo scatto da 0 a 100 km/h.

Bentley Flying Spur First Edition 2019: immagini ufficiali Vedi tutte le immagini
Altri contenuti