Mercedes CLA 2019: via alla produzione

A Kecskemét (Ungheria) deliberati i primi esemplari in configurazione di lancio CLA Edition 1. Il debutto commerciale è fissato per il prossimo maggio. Tutte le novità agli impianti di assemblaggio.

Mercedes CLA 2019: via alla produzione

di Francesco Giorgi

26 Febbraio 2019

Ad un mese esatto dalla presentazione, avvenuta al CES di Las Vegas 2019 (qui il nostro approfondimento), ed in previsione dell’anteprima della versione “wagon” Shooting Brake attesa all’imminente Salone di Ginevra 2019 (qui la nostra panoramica sulla prima grande rassegna europea delle novità automotive, che aprirà al pubblico giovedì 7 marzo per concludersi domenica 17), la seconda generazione di Mercedes CLA è ufficialmente in produzione.

L’assemblaggio avviene negli impianti ungheresi di Kecskemét, uno dei complessi di più recente sviluppo per il Gruppo Daimler AG: il primo modello realizzato presso lo stabilimento situato nell’area metropolitana del capoluogo della  provincia di Bács-Kiskun (ad oggi, vi operano circa 29.000 addetti, su una superficie operativa di 190.000 metri quadri) fu, nel 2012, Mercedes Classe B, alla quale fecero seguito la prima generazione di CLA e, successivamente, la relativa declinazione CLA Shooting Brake – in totale sono circa 750.000 le unità prodotte nei sei anni precedenti – e, nei mesi scorsi, la seconda serie di Classe A.

Le novità di produzione

Per venire incontro alle esigenze di un mercato in costante espansione, indica una nota Daimler AG diffusa in queste ore, l’impianto ungherese che proseguirà l’assemblaggio di Mercedes CLA seconda serie è stato al centro di un notevole programma di adeguamento alle linee di montaggio. Nel dettaglio, il Reparto Carrozzerie presenta diverse novità, fra le quali si segnala il processo di produzione modulare “flex-bays”, che permette sostanziali modifiche ai componenti dell’insieme-veicolo in tempi rapidi grazie all’adozione di “hub” di produzione modulari ed intercambiabili.

Ai fini di una più rapida ed efficiente produzione, inoltre, è stato posto in essere un evoluto sistema di assemblaggio senza carrelli elevatori, che si avvale di piccoli veicoli a guida autonoma per il trasporto degli elementi sterzo nelle scocche, e da specifiche piattaforme a rulli sulle quali avviene il trasporto delle varie parti. Inoltre, proseguono i dirigenti tecnici Mercedes, parte del programma di trasformazione digitale “Industry 4.0” si concretizza a Kecskemét attraverso il graduale abbandono delle documentazioni cartacee con la più recente tecnologia di trasferimento dati e soluzioni hardware.

Mercedes CLA: i dettagli di allestimento

Sotto i riflettori del recentissimo Consumer Electronics Show, la aggiornata “media sportiva” Mercedes CLA, pur mantenendo in linea generale le peculiarità di stile impostate dal responsabile Design Gorden Wagener all’epoca dello studio della prima generazione (lungo cofano motore, volume centrale a quattro porte, personalissimo terzo volume spiovente), presenta alcune novità: fra queste, gli ingombri leggermente aumentati – 48 mm in più in lunghezza (che ora misura 4,68 m), 53 mm in più in larghezza (1,83 m il nuovo ingombro) e 30 mm in più nel passo (2.720 mm); leggermente inferiore, conseguenza delle novità di assetto, è l’altezza complessiva, che “guadagna” 2 mm (1,44 m) -, ma è soprattutto nei valori di abitabilità e nell’allestimento che Mercedes CLA sottolinea gli upgrade più rilevanti.

Da segnalare, a questo proposito, il maggiore spazio a disposizione degli occupanti e di accesso al bagagliaio, e l’adozione di nuove, ed ulteriormente evolute, funzionalità hi-tech, in cui due display (il primo, relativo alla strumentazione digitale davanti al posto di guida che si abbina al volante multifunzione; il secondo, centrale, riservato alla visualizzazione ed al controllo dei sistemi navigazione ed infotainment) accompagnano un importante aggiornamento al modulo MBUX-Mercedes Benz User Experience, nel quale viene adottata una maggiore interazione con l’assistente virtuale (comandi gestuali anche durante la marcia nelle ore notturne; nuovo sistema di riconoscimento della mano conducente o passeggero; ampliate funzioni di risposta alle domande più complesse ed interazione con il soggetto che per ultimo abbia attivato la funzione “Hey Mercedes”; nuova interfaccia fra l’MBUX ed i comandi di regolazione sedili ed illuminazione abitacolo ed infotainment).

Sul mercato a maggio con CLA Edition 1

In occasione del “lancio” commerciale, fissato per il prossimo maggio, Mercedes CLA 2019 verrà proposta in una esclusiva declinazione “Edition 1”, configurazione già adottata nella prima serie del 2013 e che rispecchia le recenti strategie di promozione dei nuovi modelli per la Stella a Tre Punte. Declinata in versione CLA 250 (unità motrice 2.0 turbo quattro cilindri da 221 CV e 350 Nm di coppia massima abbinata al cambio 7G-DCT con comando a doppia frizione), Mercedes CLA Edition 1 viene dotata, fra gli altri, del Pre-Safe Plus per il rilevamento del rischio di impatto posteriore, della fanaleria anteriore Multibeam Led con adeguamento a controllo elettronico del fascio luminoso in funzione delle condizioni del traffico, dell’assistenza assistenza attiva alla frenata di emergenza e nel cambio di corsia, e del dispositivo “Distronic” attivo di regolazione della distanza.

Tutto su: Mercedes-Benz Classe CLA