Mercedes CLA 2019: ecco la nuova generazione

Al CES 2019 di Las Vegas riflettori puntati sulla nuova serie della berlina-coupé 4 porte. Gli aggiornamenti di rilievo sono “sotto”: più spazio a bordo, ulteriori funzionalità multimediali. Sul mercato a maggio.

Mercedes CLA 2019: ecco la nuova generazione

di Francesco Giorgi

09 gennaio 2019

Per il vernissage della seconda generazione di CLA, la “media sportiva” della Stella a Tre Punte dalle caratteristiche linee del corpo vettura che debuttò sul mercato nella prima metà del 2013, i vertici Mercedes hanno scelto una rassegna di oltreoceano, come già avvenne poco meno di tre anni fa in occasione del Salone di New York per l’anteprima della attuale variante-restyling: il CES di Las Vegas 2019, rassegna internazionale delle novità in materia di elettronica di consumo che, edizione dopo edizione, in virtù del sempre maggiore rilievo dei dispositivi di connettività ed assistenza alla guida viene scelta da alcuni dei principali big player per l’esposizione delle rispettive “new entry”.

Una decisione che rispecchia le più recenti strategie hi-tech introdotte a Stoccarda – una su tutte: i moduli MBUX-Mercedes Benz User Experience e l’assistente virtuale – e che, a bordo di Mercedes CLA 2019, trovano conferma come già avvenuto, nei mesi scorsi, per la “capofila” (di progetto) Classe A, primo modello della quarta generazione di “famiglia” compact Mercedes che annovera anche Classe B, CLA Shooting Brake ed il crossover GLA. Oltre, “ovviamente”, a Mercedes CLA, attesa al debutto sul mercato il prossimo maggio su una lineup di varianti e motorizzazioni (benzina e diesel, trazione anteriore ed integrale 4Matic) più completa in rapporto alla declinazione-lancio illustrata nelle scorse ore al Las Vegas Convention Center, ovvero la variante CLA 250 benzina quattro cilindri da 225 CV con cambio 7G-DCT con comando a doppia frizione.

La produzione della fortunata “berlina-coupé” a quattro porte (“In poco meno di sei anni venduta in circa 750.000 unità” indica il responsabile della Divisione Vendite di Mercedes-Benz Cars, Britta Seeger) avverrà nelle confermate linee di montaggio ungheresi di Kecskemét, impianto situato ad una novantina di km da Budapest, nel quale operano circa 4.000 dipendenti, e di recente ampliamento (nuovo reparto carrozzeria che si estende su 90.000 metri quadri, nuovo sistema DTS-Driverless Transport System per la catena di montaggio) funzionale all’introduzione, avvenuta la scorsa primavera, dell’assemblaggio di Classe A nuova generazione (qui un nostro approfondimento), oltre che della citata Classe B e delle stesse CLA e CLA Shooting Brake.

Esterni: aumentano le dimensioni, la linea rimane inconfondibile

Difficile modificare un approccio di stile anticonformista come quello introdotto dal responsabile Design Gorden Wagener all’epoca dello studio della prima generazione di Mercedes CLA: o se ne rivoluziona totalmente l’immagine, o la si affina contestualmente ad un processo evolutivo “tipicamente tedesco”, vale a dire aumentandone leggermente gli ingombri e provvedendo ad un restyling estetico. Gli stilisti della Stella a Tre Punte, con lo stesso Wagener in primis, hanno optato per la seconda ipotesi. Il corpo vettura di Mercedes CLA rimane quello, celebre, sottolineato dal lungo cofano motore, dalle quattro porte e dal personalissimo terzo volume spiovente. Un programma di lavoro in galleria del vento, nel quale i tecnici Mercedes sono intervenuti su alcuni elementi esterni (parafanghi, gruppi ruota, griglie aerodinamiche attive anteriori, diffusore, un sottile spoiler posteriore, un nuovo studio alle geometrie che ha permesso di ottenere una altezza da terra leggermente inferiore, a tutto vantaggio della risposta dinamica del veicolo) ha permesso, dati alla mano, di ottenere un coefficiente di penetrazione particolarmente ridotto: il Cx è di appena 0,23. Eliminata la modanatura “a spigolo” che finora accentua la parte superiore delle fiancate. Nel contempo, le dimensioni risultano aumentate: 48 mm in più in lunghezza (che ora misura 4,68 m), 53 mm in più in larghezza (1,83 m il nuovo ingombro) e 30 mm in più nel passo (2.720 mm). Leggermente inferiore, per via delle modifiche al layout dell’assetto, l’altezza complessiva: 2 mm in meno (1,44 m).

Abitacolo nuova Mercedes CLA: ora c’è più spazio

In virtù degli upgrade nelle dimensioni esterne, i valori di abitabilità dichiarati dai tecnici Mercedes per CLA 2019 risultano anch’essi aumentati, soprattutto relativamente allo spazio massimo per la testa anteriore (+17 mm) e posteriore (+3 mm), in larghezza (+35 mm anteriori a livello dei gomiti, +44 mm posteriormente, 9 mm e 22 mm in più a livello spalle). Cresce anche il vano di carico, più largo (1.331 mm, ovvero 113 mm in più) e più profondo (24 mm in più, cioè 1.050 mm) nonché meglio accessibile (grazie all’apertura di 891 mm in luogo degli attuali 629), per quanto leggermente inferiore come volume (“perde” 10 litri, passando da 470 a 460 l), per via del disegno leggermente modificato del terzo volume.

Nuove funzionalità Mbux ed assistenza virtuale

Ciò su cui i dirigenti Mercedes puntano i riflettori, è relativo alle novità di equipaggiamento hi-tech. Accanto all’impostazione della plancia complessivamente “pulita” grazie alla presenza dei due display – strumentazione digitale davanti al posto di guida che si abbina al volante multifunzione; secondo schermo, centrale, dedicato alle funzionalità di navigazione ed infotainment -, secondo l’impostazione già scelta per la nuova generazione di Classe A e dei modelli di fascia media che da essa derivano, si segnalano ulteriori novità introdotte nel modulo Mbux: in particolare, una ampliata interazione con il sistema di assistenza virtuale – ora è possibile l’impiego di comandi gestuali durante la marcia nelle ore diurne come in quelle notturne; viene introdotto un sistema di riconoscimento della mano conducente o passeggero; l’”assistente” è stato programmato per rispondere a domande più complesse e per interagire con il soggetto a bordo che abbia attivato, per ultimo, la funzione “Hey Mercedes” -, così come una nuova “interfaccia” tra lo stesso Mbux ed alcune funzioni per i sedili, dell’illuminazione abitacolo e dell’infotainment in base alle specifiche richieste del singolo utente (nuovo dispositivo “Energizing Coach” per il “pacchetto” Energizing Plus).

In fase di “lancio”, la Edition 1

Come già avvenuto in occasione del debutto sul mercato nel 2013, e fedelmente alle recenti strategie di promozione dei nuovi modelli, anche per Mercedes CLA 2019 la fase di ingresso sul mercato – maggio 2019 – viene sottolineato dalla esclusiva declinazione “Edition 1”, che porta in dote equipaggiamenti ed accessori specifici. Relativamente alla dotazione di sicurezza attiva ed ausilio alla guida, la nuova generazione della berlina-coupé quattro porte di segmento medio Mercedes propone, fra gli altri, il dispositivo di assistenza attiva alla frenata di emergenza e nel cambio di corsia, il sistema “Distronic” di assistenza attivo alla regolazione della distanza, il Pre-Safe Plus che rileva il rischio di un impatto posteriore e la fanaleria anteriore Multibeam Led, disponibili a richiesta (i gruppi ottici sono, di serie, alogeni con luci diurne a Led integrate; posteriormente, Full Led) così come a tecnologia Led High Performance, e che permettono l’adeguamento a controllo elettronico del fascio luminoso in funzione delle condizioni del traffico.

Tutto su: Mercedes-Benz CLA