Mercedes-AMG GT: nuovi dettagli sulla superberlina attesa a Ginevra

L’identità della nuova Mercedes-AMG GT a quattro porte si delinea ulteriormente: una serie di immagini di anteprima permettono di farsi un’idea delle nuove soluzioni aerodinamiche.

Fra le novità più attese all’imminente Salone di Ginevra 2018, alcune di esse fanno capo a Mercedes. Lo stand della Stella a Tre Punte ha anticipato, nei giorni scorsi, l’anteprima ufficiale della terza generazione di Classe A – nuova serie della “compatta hatchback” che entrerà in fase di ordinazione subito dopo la rassegna -, l’edizione-restyling di Classe C, la “super-ammiraglia” Mercedes-Maybach Classe S 2018, la poderosa G63 AMG 2018 da 522 CV e, secondo quanto viene confermato in queste ore dai vertici di Stoccarda, la ghiotta AMG GT nella inedita configurazione a quattro porte.

Della nuova “supercar” di Mercedes, frutto dell’expertise congiunto fra i tecnici di Stoccarda e AMG e chiamata ad un terzo capitolo “Gittì” di altissima gamma dopo i modelli  GT e GT Roadster, si era già iniziato a parlare alcuni giorni fa. Adesso, alcune immagini di anteprima concorrono a particolareggiare ulteriormente l’identità estetica ed aerodinamica della nuova ultrasportiva “made by AMG”, immortalata durante una sessione di test preliminari su strada.

In rapporto alle prime fotografie pubblicate all’inizio di questo mese, il corpo vettura della inedita Mercedes-AMG GT a quattro porte (che, per maggiore comodità, si preferisce battezzare “ufficiosamente” come Mercedes-AMG GT4, in attesa che la Stella a Tre Punte ne comunichi la sigla definitiva) si presenta un po’ più delineato. In particolare, sotto una curiosa livrea in nero opaco con delle “fiamme” in giallo il nuovo modello mette in evidenza la ormai immancabile griglia anteriore “Panamericana” con tredici barre verticali (il disegno ispirato alle storiche Mercedes 300 SL in versione-corsa della prima metà degli anni 50) , un massiccio paraurti anteriore provvisto di prese d’aria di generose dimensioni e splitter inferiore, le “minigonne” laterali e, posteriormente, un profilo fastback impreziosito da un diffusore integrato nel nuovo paraurti (nel quale fanno bella mostra di se due coppie di terminali di scarico a finitura opaca), sottili gruppi ottici a Led e un vistoso alettone collocato alla base del lunotto.

Nel complesso, l’identificazione delle linee esterne di “Mercedes-AMG GT4” pronta per la première al Salone di Ginevra 2018 si rifà piuttosto chiaramente alla Mercedes-AMG GT Concept che venne svelata a Ginevra 2017 (non a caso, in quell’occasione il prototipo fu identificato come prefigurazione di un modello high performance destinato alla produzione).

Sarà interessante vedere se anche il modello definitivo (o una sua versione derivata) verrà equipaggiato con il modulo di propulsione “EQ Power+”, formato dall’abbinamento della performante unità 4.0 V8 sovralimentata con doppio turbocompressore ad un ulteriore motore elettrico (a sua volta alimentato da una batteria high performance con sistema di recupero rigenerativo dell’energia e ricaricabili anche attraverso l’azione dell’unità termica), che dati alla mano forniva alla concept di Ginevra 2017 una potenza complessiva di 815 CV (600 kW) e un tempo di accelerazione da 0 a 100 km/h in meno di 3″.

Mercedes-AMG GT 2018: prime immagini ufficiali Vedi tutte le immagini
Altri contenuti