Lexus UX 300e: caratteristiche, batterie, autonomia, debutto in Europa

L’attesa versione “zero emission” dell’urban-SUV con cui Lexus debutta nel settore dell’auto elettrica sarà in Italia nel terzo trimestre 2021: 204 CV, 315 km di percorrenza, sistemi di controllo intelligente della ricarica. Tutti i dettagli.

L’anteprima era stata svelata, nell’autunno 2019, in occasione del Salone di Tokyo (in cui, fra l’altro, era stata annunciata la tecnologia “Lexus Electrified” finalizzata al controllo integrato di propulsione, sistema sterzo, sospensioni e freni), e subito dopo al Salone di Guangzhou (Canton) svoltosi parallelamente al Salone di Los Angeles. A qualche mese di distanza, Lexus UX 300e torna sotto i riflettori del marchio “premium” di Toyota Group: l’occasione deriva dall’imminente lancio del primo veicolo 100% elettrico a marchio Lexus in tutta Europa, fissato per il 2021. Un programma di graduale introduzione avviato inizialmente in alcuni mercati selezionati del “Vecchio Continente”. In Italia, Lexus UX 300e debutterà nel primo trimestre 2021.

Lexus UX 300e, il cui “vernissage nazionale” era avvenuto alla recentissima Mostra del Cinema di Venezia (Lexus è, da quattro edizioni, auto ufficiale della manifestazione), rappresenta l’ultimo step (in ordine di tempo) di un percorso “green” iniziato esattamente quindici anni fa (era il 2005) con il “lancio” di RX 400h, il primo modello ibrido per il marchio luxury di Toyota; un debutto nell’allora pionieristico settore dell’elettrificazione successivamente arricchitosi attraverso l’ingresso sul mercato della prima “ammiraglia” a motorizzazione V8 ibrida (2008) e, via via, ampliatosi con i modelli CT 200h (la prima compatta ibrida di Lexus, che esordì nel 2011), LS 500h e LC 500h, e la quarta generazione dei sistemi di propulsione Lexus Self-Charging Hybrid, adottati nel 2019 a bordo di Lexus UX 250h ed ES 300h.

Nuovo capitolo per la mobilità eco friendly

Con lo Sport Utility ad alimentazione elettrica UX 300e, direttamente derivato – per appartenenza a lineup – dalla nuova generazione del compact-SUV UX (lanciata all’inizio del 2019 e rapidamente assurta al ruolo di modello Lexus più venduto in Europa: sono più di 30.000 le unità consegnate, con una quota di mercato-record del 4,3% per la Casa costruttrice), Lexus si prefigge l’obiettivo di scrivere un ulteriore capitolo alla propria strategia evolutiva in materia di mobilità a basse (o, come in questo caso) del tutto assenti emissioni allo scarico: più avanti, i vertici Lexus prevedono di lanciare un modello PHEV (ovvero ibrido plug-in) ed una piattaforma modulare dedicata a sistemi di alimentazione esclusivamente “zero emission”.

Corpo vettura, abitacolo, capienza bagagliaio

Esterni: ecco le novità

“Base di partenza” di Lexus UX 300e è il pianale GA-C, ovvero la configurazione della piattaforma TNGA-Toyota New Global Architecture per la lineup di medie dimensioni di Toyota Group (da Prius a C-HR alla nuova generazione di Corolla). La piattaforma GA-C è stata a sua volta “riveduta e corretta” attraverso il ricorso a componenti specifici, come i nuovi ammortizzatori, un nuovo rinforzo al gruppo sterzo in corrispondenza delle sospensioni anteriori, l’adozione di materiali antiattrito per i modelli equipaggiati con pneumatici da 18” (alternativi alla misura da 17” standard).

Forme ancora più aerodinamiche

Oltre alle già notevoli performance di penetrazione dell’aria offerte dalla nuova generazione di Lexus UX, l’attesa declinazione “zero emission” che vedremo su strada nei primi tre mesi del 2021 presenta un sistema di parzializzazione dinamica per la griglia e le prese d’aria anteriori, in modo da ottimizzare i flussi; una pannelleria supplementare nel sottoscocca ed una superficie inferiore piatta e liscia per la batteria. In questo modo, il coefficiente di penetrazione (Cx) raggiunge un valore di 0,31.

Le dimensioni esterne rimangono ovviamente invariate.

  • Lunghezza: 4,49 m
  • Larghezza: 1,84 m (specchi retrovisori esclusi)
  • Altezza: 1,54 m
  • Passo: 2.640 mm.

Interni: i dettagli hi-tech

Analogamente a tutti gli altri modelli UX, i comandi principali di Lexus UX 300e vengono collocati intorno al conducente. La strumentazione, completamente digitale, è stata progettata specificamente per il nuovo modello elettrico: mette in evidenza, fra gli altri, un nuovo tachimetro digitale, un indicatore di livello dell’autonomia residua, ed un indicatore di decelerazione su quattro livelli. L’assenza di trasmissione “convenzionale” ha determinato l’adozione di un selettore di guida che applica la più recente tecnologia Lexus “shift-by-wire”.

Come sempre elevato il ricorso a tecnologie e sistemi rivolti al comfort di bordo: sedili riscaldabili per tutti gli occupanti, volante riscaldabile, modulo multimediale con display da 10.3” provvisto di sistema di navigazione Lexus Premium controllabile mediante touch pad, compatibile con gli standard Apple CarPlay ed Android Auto e dotato di tecnologia di aggiornamenti delle mappe over-the-air, sistema ASC-Active Sound Control (disattivabile) che crea un suono sensibile ai comandi dell’acceleratore attraverso l’altoparlante centrale.

Si sta seduti più in alto

In virtù della collocazione della batteria, che trova posto in un vano al di sotto del pavimento, corrispondente ai sedili posteriori, l’abitabilità interna è stata interessata da diverse modifiche rispetto alla lineup UX in corrente produzione. La “seduta” posteriore risulta rialzata di 16 mm (623 mm “contro” 607 mm), lo spazio longitudinale a disposizione dei passeggeri posteriori guadagna 7,5 mm (passando, cioè, ad 875 mm contro 868 mm); l’altezza “perde” leggermente: 875 mm lo spazio in verticale in corrispondenza della testa, dunque 16 mm in meno rispetto a 969 mm di Lexus UX. Il bagagliaio è più capiente (ne dettagliamo più diffusamente le relative misure qui sotto).

Capacità di trasporto bagagli

Adeguata alle esigenze di una famiglia così come della clientela business (ad esempio aziende di gestione flotte), la capienza di trasporto bagagli è piuttosto buona, e – soprattutto – superiore rispetto a Lexus UX: la nuova declinazione “full electric” dichiara un volume utile di carico di 367 litri, cioè 47 litri in più rispetto a Lexus UX ad alimentazione ibrida.

La tecnologia di propulsione

Sotto il cofano, Lexus UX 300e viene equipaggiata con un sistema di propulsione che comprende un motore elettrico da 204 CV e 300 Nm di coppia massima, alimentato da una batteria da 54,3 kWh di capacità utile che assicura al veicolo una percorrenza massima (WLTP) di 315 km, e provvisto di modulo “Drive Mode Select” per la commutazione di vari programmi di marcia finalizzati all’ottimizzazione di motore e accumulatori.

Da segnalare l’elevatissima durata delle batterie annunciata da Lexus: la capacità di accumulo si mantiene superiore al 70% per 10 anni o un milione di km (a condizione che da parte dell’utente venga rispettato il programma di manutenzione ufficiale, e che tutti gli interventi siano effettuati presso la rete ufficiale di assistenza della Casa)

Modalità di ricarica

Per il nuovo SUV-crossover di fascia compatta UX 300e, Lexus ha sviluppato un sistema di “pieno” di energia ad elevato rendimento e ad alta efficienza. L’equipaggiamento si compone di un caricabatterie da 6,6 kW raffreddato a liquido, funzionale all’allaccio del veicolo ad un “hub” pubblico oppure una Wallbox domestica. La “presa” per la ricarica a corrente alternata si trova sulla fiancata destra di Lexus UX 300e; sul lato opposto (fiancata sinistra) c’è una presa per la ricarica a corrente continua da 50 kW di potenza o superiore, attraverso cui è possibile ottenere l’80% di energia (partendo da batterie completamente scariche) in 50 minuti. Le informazioni relative alla dislocazione delle colonnine per la ricarica rapida avviene mediante la App Lexus Link.

Il conducente può impostare il livello di carica massima: un sistema che garantisce la conservazione di un quantitativo di capacità utile, ad esempio, a consentire la ricarica degli accumulatori, mediante il sistema rigenerativo, durante le fasi di marcia in discesa del veicolo.

Analogamente, il modulo di controllo delle batterie dispone di un sistema di programmazione dei tempi di ricarica: è ad esempio possibile impostare l’avvio dell’operazione ad un orario prestabilito, oppure completare la ricarica successivamente all’orario di partenza, così come iniziare il processo alla stessa ora con cadenza quotidiana.

Programmi europei di ricarica e sistemi di controllo da remoto

Contestualmente al lancio di UX 300e, Lexus annuncia il via al programma full-service “Lexus Charging Network”. Sviluppato in partnership con la utility bavarese Digital Charging Solutions, ed accessibile mediante l’applicazione Lexus Link, offrirà – una volta “a regime” – ad ogni “elettro-conducente” Lexus una rete di ben 160.000 “hub” pubblici per la ricarica dislocati in tutta Europa (si tratta del più grande network continentale di colonnine pubbliche), e nei quali il “pieno” di energia potrà essere effettuato attraverso la stessa App Lexus Link così come per mezzo di una scheda RFID. Il tutto organizzato sotto forma di unico contratto e fatturazione mensile.

Per la ricarica da remoto, l’interfaccia smartphone di Lexus UX 300e dispone di un sistema di gestione che permette all’utente il controllo e la ricarica delle batterie tramite device portatile. La medesima funzione offre la possibilità di impostare “a distanza” la pre-climatizzazione ed il pre-riscaldamento dell’abitacolo.

App Lexus Link: ecco cosa offre all’utente

Di seguito le funzioni dell’applicativo multimediale adottato da Lexus UX 300e in aggiunta ai sistemi di controllo clima, livello batterie e relative ricariche.

  • Find my Car”: indica al conducente dove la vettura è stata parcheggiata e gli fornisce passo passo le istruzioni per raggiungerla
  • Share to Car”: permette all’utente la pianificazione di un tragitto su un altro dispositivo e la invia al modulo infotainment di Lexus UX 300e
  • Car to Door”: accompagna l’utente verso la propria destinazione finale dopo avere parcheggiato la vettura
  • Driving Analytics”: funzionale allo sviluppo personale di piani di viaggio e stili di guida
  • Service and Maintenance”: aiuta l’utente nella gestione dei piani di manutenzione del veicolo
  • Warning Lights”: per un’ulteriore sicurezza, questa funzione spiega il significato di ciascuna “spia” di bordo e le eventuali azioni da intraprendere.

Scheda tecnica

  • Alimentazione: motore elettrico con sistema di frenata rigenerativa
  • Batteria: ioni di litio da 54,3 kWh di capacità collocata nel fondoscocca, al di sotto dei sedili posteriori; sistema di raffreddamento ad aria e dispositivo di riscaldamento per migliorare l’avviamento nei climi più freddi.
  • Potenza massima: 204 CV
  • Coppia massima: 300 Nm
  • Autonomia massima a ciclo WLTP: 305-315 km.
  • Valori prestazionali
  • Velocità massima: 160 km/h
  • Tempo di accelerazione da 0 a 100 km/h: 7”5.

Lexus ha uno schema di ritiro delle batterie a fine vita organizzato in modo tale che i processi di riciclo avvengano in maniera sicura e responsabile. Attualmente, spiega una nota diffusa dal marchio giapponese, Lexus sta recuperando più del 90% delle sue batterie in Europa; l’obiettivo è rivolto a raggiungere una percentuale del 100% attraverso tutte le operazioni.

Comfort, connettività e controlli da remoto

In ordine di offrire a conducenti e passeggeri tutti i vantaggi, in termini di piacevolezza di viaggio, propri dei veicoli ad alimentazione elettrificata (ibridi plug-in e, ancora di più, 100% elettrici), i tecnici Lexus hanno sottoposto UX 300e ad un articolato programma di re-engineering volto ad enfatizzare il comfort di bordo. I livelli NVH-Noise, Vibration, Harshness sono ancora più elevati grazie allo spessore ed al peso del “pacco” batterie, che funge da barriera fonoisolante, nonché all’aggiunta di una finestratura isolante e rivestimenti ad hoc al di sotto del pavimento e nei rivestimenti interni dei parafanghi, in modo da ridurre la quantità di rumore causato dal contatto con piccole pietre, sporco, acqua e strada.

Sistemi di ausilio attivo alla guida “new gen”

L’equipaggiamento adottato a bordo di Lexus UX 300e per l’Europa in materia di dispositivi ADAS è, anche in questo caso, decisamente accurato (in piena corrispondenza alla ben conosciuta attenzione dei tecnici di Toyota Group relativamente all’assistenza attiva al conducente ed alla protezione predittiva di passeggeri ed altri utenti della strada): il modulo Lexus Safety System+.

Di seguito l’assortimento dei sistemi che ne fanno parte.

  • All-Speed Dynamic Radar Cruise Control
  • Pre-Collision System con riconoscimento pedoni
  • Lane Tracing Assist con Lane Departure Alert e Steering Assist
  • Sistema RSA-Road Sign Assist di riconoscimento della segnaletica stradale
  • Proiettori a tecnologia Intelligent High-Beam e Automatic High Beam (a richiesta è disponibile il sistema AHS-Adaptive High-beam System).
Lexus UX 300e 2021: immagini ufficiali Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Lexus UX 300e: nuovo SUV elettrico

Altri contenuti