Lexus UX 300e: primi dettagli del nuovo SUV elettrico

Al Salone di Guangzhou, il marchio luxury di Toyota presenta lo Sport Utility zero emission che segna l’esordio nella e—mobility: sarà in Europa nel 2020.

Il “nuovo corso” Lexus all’insegna della e-mobility è, in questi giorni, al Salone di Guangzhou (Canton), dove – parallelamente al LA Auto Show – si svolge l’omonimo Salone. Sotto i riflettori c’è il primo modello elettrico, da parte del marchio luxury di Toyota che con esso dà ufficialmente il via alla personale strategia di sviluppo “Lexus Electrified” svelata nelle scorse settimane al Salone di Tokyo 2019, destinato alla produzione. Si tratta di Lexus UX 300e, SUV di dimensioni compatte (e derivato, nel programma di sviluppo, dalla gamma dello Sport Utility ibrido UX) che in Europa vedremo già nel 2020 dove debutterà con un certo anticipo sui mercati dell’estremo oriente che, per converso, la riceveranno in un secondo momento.

Corpo vettura e scocca: origine “di famiglia”

L’impostazione di progetto impostata dai tecnici Lexus per la novità UX 300e è stata studiata prendendo, quale “base di partenza”, la piattaforma modulare GA-C di Toyota, progettata a suo tempo per costituire l’”ossatura” dei modelli di medie dimensioni, e qui sottoposta ad un upgrade che prevede il ricorso ad una serie di rinforzi aggiuntivi e un’ottimizzazione della forza di smorzamento degli elementi ammortizzanti, in ordine di adattare la struttura veicolo alle nuove dinamiche richieste dal sistema di alimentazione 100% elettrico. A sua volta, indica una nota diramata in queste ore, l’engineering peculiare a Lexus UX 300e costituisce una naturale evoluzione della lineup del compact-Sport Utility UX, sottoposta ad un particolare studio in materia di controllo integrato dei sistemi trasmissione, sterzo, sospensioni e freni, ovviamente in relazione alle differenti reazioni proprie dell’auto elettrica in rapporto ai convenzionali sistemi a combustione e ibrido. Una particolare attenzione, sottolineano i tecnici giapponesi, è stata dedicata all’insonorizzazione dell’abitacolo per contrastare i rumori provenienti dall’esterno, che nel caso delle auto elettriche vengono percepiti in misura maggiore rispetto a quanto avviene con le vetture “tradizionali”. In questo senso, Lexus UX 300e dispone di un sistema ASC-Active Sound Control, progettato per trasmettere suoni ambientali naturali tali da consentire al conducente di avere sempre ben presenti le varie condizioni di guida, e fornire una sensazione più diretta ai passeggeri.

Tecnologia di propulsione: i primi dettagli

Gli elementi tecnici resi noti da Lexus fanno riferimento, per ora, ad una serie di indicazioni “di massima” relative al posizionamento delle batterie, alla loro capacità, alla potenza del motore elettrico ed alla autonomia. Dati alla mano, Lexus UX 300e viene equipaggiato con un’unità powertrain, collocata anteriormente, in grado di erogare una potenza massima di 204 CV ed una forza motrice da 300 Nm di coppia massima. Le batterie agli ioni di litio, posizionate in un vano nel sottoscocca, possiedono una capacità di 54,3 kWh ed assicurano, secondo quanto indica Lexus, un’autonomia massima di 400 km (ciclo Nedc). Due le possibilità di ricarica: Wallbox a corrente alternata da 6,6 kW, oppure attraverso un “hub” da 50 kW a corrente continua. I valori prestazionali più rilevanti (velocità massima, tempo di accelerazione, consumo orario di energia) saranno ufficializzati più avanti.

Lexus UX 300E 2020: prime immagini ufficiali Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Lexus UX 300e: nuovo SUV elettrico

Altri contenuti