Naran Automotive: primi teaser della hypercar da 1050 CV

Produzione limitata a 108 esemplari, soluzioni aerodinamiche adeguate; 400 km/h: è la supercoupé di debutto della giovane factory inglese.

Giovanissimo e da sempre con le idee chiare. Il suo nome potrebbe essere sconosciuto ai più, tuttavia, ad appena trentaquattro anni Ameerh Naran è già stato, nell’ordine, pilota amatoriale di buon livello, studente di Automotive Design (su consiglio dei responsabili dei Centri Stile Jaguar e Bmw Ian Callum e Adrian van Hooydonk, elenca una presentazione pubblicata recentemente da Forbes; ai quali, da ragazzino, aveva chiesto un consiglio su come iniziare la propria carriera nel mondo dell’auto), responsabile per le attività africane della Compagnia privata Blue Star Jets e, successivamente, fondatore di una propria Compagnia, ovvero Vimana Private Jets, broker rivolto ad una clientela premium.

Dai jet privati alle supercoupé

L’ulteriore step del giovane imprenditore originario dello Zimbabwe consiste nel ritorno alla propria passione di sempre: costruire automobili. Un desiderio che lo accomuna a molte altre factory artigianali che, negli anni, si sono via via affacciate sul panorama automotive. Per tenere elevato il proprio target di clientela, a quale fascia di prodotto dedicare la propria attenzione, se non alle hypercar?

Obiettivo: superare (e raggiungere) i 400 km/h

Ed ecco il progetto: porta le insegne Naran Automotive, start-up di recentissima creazione con sede a Northampton dove Ameerh Naran ha collocato – chiamando a se alcuni nomi di spicco dell’industria dell’auto, come vedremo – il proprio quartier generale e le officine di assemblaggio; e promette oltre 1.000 CV di potenza massima, uno scatto di due secondi netti (decimo più, decimo meno) per raggiungere i 100 km/h con partenza da fermo, e – riguardo alla velocità massima – i “fatidici” 400 km/h che da tempo costituiscono il valore-spartiacque che divide le “semplici” supercar dalle ultrapotenti hypercar.

Quasi 1.050 CV, motore 5.0 V8 biturbo

In estrema sintesi: il “jet da strada” realizzato da Naran Automotive si annuncia quale potenziale competitor nei confronti del ristrettissimo club di alcune delle iper-sofisticate supercoupé (da Aston Martin Valkyrie a McLaren Speedtail, a Czinger 21C) attualmente disponibili o in fase di produzione. Con una differenza: la posizione del motore (che sarà un 5.0 V8 sovralimentato con due turbocompressori, ed in grado – secondo le prima informazioni “captate” dal Web, nello specifico una news pubblicata dall’edizione online di Auto Express – di erogare una potenza massima nell’ordine di quasi 1.050 CV e ben 1.036 Nm di coppia massima). La collocazione del motore sarà centrale, ovviamente, come sempre avviene fra le vetture dall’immagine marcatamente sportiva; tuttavia non alle spalle dell’abitacolo, quanto davanti ad esso. Una sistemazione inusuale, che per questo motivo potrebbe conferire alla inedita hypercar un’impostazione di stile piuttosto personale. Il condizionale è d’obbligo, in quanto i primi render resi noti sembrano uniformare lo styling della vettura alle “tradizionali” soluzioni hypercar: dunque, zona anteriore particolarmente rastremata, evidenti appendici aerodinamiche, vistosi passaruota ed una enorme ala posteriore.

I primi teaser

L’azienda annuncia che gran parte dei pannelli carrozzeria saranno realizzati con l’impiego di fibra di carbonio e lino naturale, un “mix” che – indicano i tecnici di Northampton, fra i quali ci sono Steve Pegg, “ex” Jaguar Land Rover, ed il designer Jowyn Wong, conosciuto dagli appassionati per il proprio intervento sulla hypercar Apollo IE – dovrebbe contribuire a mantenere il peso della vettura, in ordine di marcia, al di sotto di 1.500 kg. Una prima analisi tecnica dai teaser “captati” online suggerisce, riguardo alla forma ed alla collocazione delle prese d’aria e dell’ampio diffusore inferiore, una soluzione del sottoscocca “a fondo piatto”, oppure “a Tubo di venturi”, simile in questo senso ad Aston Martin Valkyrie.

Quanto costerà? Ovviamente moltissimo

Già definita la timeline di “lancio” commerciale: pianificata in un lotto di 108 esemplari (49 dei quali costituiranno un primo quantitativo di unità), la prima hypercar della giovane factory di oltremanica dovrebbe (illustra, a questo proposito, la news di Auto Express) essere in vendita a partire dal prossimo agosto 2020. “Bocche cucite” in merito ai prezzi di vendita: è chiaro che saranno elevatissimi; molto probabilmente a sette cifre… ed a sei zeri. Le drammatiche settimane di lockdown provocato dall’espandersi della pandemia da Covid-19 e la difficilissima ripartenza non sembrano scalfire l’ambizione del giovane imprenditore di origine zimbabwese.

Il record al Nurburgring, e perché no?

Nel recente approfondimento Forbes, lo stesso Ameerh Naran dichiara che il proprio obiettivo è di costituire una piccola community di (facoltosi) enthusiast cui possa fare piacere mantenersi in costante contatto con il quartier generale dell’azienda e fra di loro, in modo da condividere la stessa passione e contribuire alla crescita del marchio. Sotto i riflettori, per il momento, ci sono due delle “cattedrali” internazionali del grande motorsport: il circuito del Nurburgring (dove Naran spera, magari all’inizio del 2021, di dimostrare le proprie credenziali con un record sul giro della leggendaria Nordschleife nella categoria delle supercar a due ruote motrici: ricordiamo che attualmente il primato fra le vetture “di serie” appartiene a Lamborghini Aventador LP770-4 SVJ, che a fine luglio 2018 ha fatto segnare, con Marco Mapelli al volante, il tempo di 6’44”97), ed il palcoscenico del Goodwood Festival of Speed 2020.

Potrebbe essere a Goodwood 2020

La manifestazione – una delle principali a livello mondiale nel settore delle auto storiche di grande prestigio e delle competizioni, e storicamente… molto ben frequentata dal “Who’s Who” dell’auto -, lo scorso marzo è stata rinviata dalla consueta collocazione di inizio estate, ai mesi successivi. Le date di effettuazione saranno comunicate più avanti, sebbene il sito Web corporate non ne annunci i giorni di svolgimento. È tuttavia probabile che il Goodwood Festival of Speed 2020 torni in cartellone il prossimo autunno.

Naran Automotive hypercar 2020: primi teaser Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Opel Mokka 2021: le caratteristiche

Altri contenuti