Renault Twingo ZE: scheda tecnica, motore, autonomia della citycar elettrica

Riflettori puntati sulla “zero emission” della compattissima francese dal pianale condiviso con Smart forFour. Sarà in anteprima al Salone di Ginevra.

La storica leader di mercato nel segmento A in Francia, nonché stabilmente al quarto posto fra le citycar più vendute in Europa, si aggiorna nel modulo di propulsione ed assume l’atteso sistema powertrain 100% elettrico, alimentato da batterie agli ioni di litio e dichiara un’autonomia massima nell’ordine di 180 km. È Renault Twingo ZE, prima grande novità 2020 dalla “Marque à Losanges” nonché settimo modello di una lineup a zero emissioni che annovera Zoe, il quadriciclo Twizy, la berlina Rsm SM3 ZE ed il compact-SUV Renault City K-ZE (questi due commercializzati in Cina ed in Corea) e la coppia di veicoli commerciali Kangoo ZE e Master ZE.

La vedremo a Ginevra; ecco quando arriverà sul mercato

Renault Twingo ZE – primo modello 100% elettrico nella longeva carriera produttiva della simpatica “small” parigina (avviata ai ventotto anni di produzione) ma assemblata nelle linee di montaggio Renault di Novo Mesto (Slovenia), rappresenta, nello specifico, un ulteriore step verso l’ampliamento delle proposte del colosso francese in chiave elettrificazione, e nella fattispecie dedicate ad esigenze di trasporto in ambito urbano, metropolitano e inter-city. Il “vernissage” al grande pubblico è fissato in occasione dell’imminente Salone di Ginevra 2020 (in programma da giovedì 5 a domenica 15 marzo), dove Twingo ZE sarà presente a fianco di Renault Clio E-Tech (ovvero la configurazione ibrida plug-in della “segmento B” bestseller), del crossover Renault Captur in edizione E-Tech, di Mégane Sporter anch’essa nella nuova declinazione ibrida ricaricabile, nonché del prototipo Renault Morphoz Concept ad alimentazione elettrica. La timeline di debutto commerciale è in fase di definizione: più avanti, al momento dell’esordio sul mercato, verranno comunicati i dettagli relativi ai prezzi ed agli allestimenti.

Estetica: poche modifiche e rivolte all’identificazione del modello

Dal punto di vista del corpo vettura, Renault Twingo ZE persegue l’allineamento generale per le versioni a basse (o del tutto assenti) emissioni allo scarico derivate da modelli a propulsione convenzionale. Vale a dire: pressoché identiche, salvo alcuni particolari utili all’agevole individuazione del modello. Renault Twingo ZE è, dunque, corrispondente alla gamma in corrente produzione – peraltro frutto di un recente “facelift”, avvenuto nel 2019 – per impostazione complessiva delle linee esterne e per dimensioni, che misurano rispettivamente poco più di 3,6 m di lunghezza, circa 1,65 m di larghezza e un metro e mezzo in altezza su un passo di 2.492 mm. L’architettura di progettazione è condivisa con Smart forFour che, insieme alla “sorellina” forTwo, viene declinata esclusivamente ad alimentazione elettrica. Stante una progettazione ad hoc – sempre in paragone alla “elettro-citycar” di Stoccarda – che ha riguardato l’engineering delle batterie agli ioni di litio, abitabilità e capacità di carico bagagli sono praticamente le stesse delle versioni a propulsione “tradizionale”: lo spazio al bagagliaio resta, quindi, di 179 litri nel normale assetto di marcia. Le modifiche presentano alcuni elementi identificativi: un bordino in blu, integrato nei coprimozzo delle ruote, che caratterizza le varie opzioni di cerchi proposte in gamma; una iscrizione “Z.E. Electric”, collocata sul portellone e in corrispondenza dei montanti centrali; motivi in blu elettrico lungo le fiancate e sui bordi della calandra (a partire dalla configurazione “Intens”); infine, sotto il medesimo bocchettone di rifornimento carburante si trova la “presa” di corrente per la ricarica delle batterie.

Abitacolo: atmosfera hi-tech

All’interno, Renault Twingo ZE propone l’impostazione volutamente “minimal” che caratterizza l’attuale generazione della citycar della “Marque à Losanges”: da segnalare, a questo proposito, la presenza di un display centrale “Easy Link” da 7”, dedicato al controllo ed alla visualizzazione delle funzionalità infotainment, dei servizi di connettività e della “suite” di proposte multimediali – compatibili con gli standard Apple CarPlay ed Android Auto – che fanno capo al modulo Renault Easy Connect e possono essere gestite anche mediante lo smartphone utente attraverso la App MY Renault dedicata (la quale, in questo caso, dispone ovviamente di funzioni ad hoc rivolte alla e-mobility: dalla consultazione del livello della batteria durante la ricarica alla programmazione dell’impianto A/C o di riscaldamento da remoto, alla simulazione di itinerario con individuazione delle colonnine per la ricarica lungo il percorso). L’ambiente interno, comunica Renault, potrà essere definito scegliendo fra differenti “pacchetti” di personalizzazione, e che si identificano nel colore del profilo della plancia, delle bocchette di aerazione, degli inserti sul volante e dei rivestimenti dei sedili e dei pannelli porta.

Powertrain e modalità di guida

Sviluppata tenendo presente l’esperienza già maturata nella compatta Zoe, Renault Twingo ZE viene equipaggiata con una batteria ad otto celle – sviluppata da LG Chem – agli ioni di litio da 22 kWh di capacità, che alimenta un motore elettrico da 81 CV di potenza e 160Nm di coppia massima. La percorrenza dichiarata, con una singola ricarica ed in fase di omologazione, è nell’ordine di “Circa 250 km” nel ciclo WLTP City e “180 km” nel ciclo WLTP combinato. Cifre alla mano, in relazione alla percorrenza media dei proprietari di citycar europei che si attesta su una trentina di km al giorno, è possibile ipotizzare una settimana di tragitti quotidiani senza che vi sia necessità di procedere al “pieno” di energia. Da segnalare, a questo proposito, l’adozione del programma di guida “B-Mode”, che consente al guidatore la selezione fra tre livelli di frenata rigenerativa, i quali entrano in funzione non appena il pedale dell’acceleratore venga rilasciato. Analogamente, una modalità “Eco-Mode” (attivabile attraverso un pulsante collocato sulla consolle centrale) permette, indica Renault, “Di raggiungere un’autonomia di circa 215 chilometri su percorsi misti, grazie ai limiti di accelerazione e velocità massima sulle strade a grande scorrimento”.

Sistemi e tempi di ricarica

La carica del modulo di accumulatori LG Chem agli ioni di litio da 22 kWh avviene, in modalità domestica e attraverso gli “hub” a corrente alternata fino a 22 kW, e con l’ausilio del caricatore Caméléon che consente di adattarsi alla potenza disponibile delle singole colonnine e di sfruttare al massimo le infrastrutture di ricarica esistenti, soprattutto in città, richiede fino a mezz’ora per ottenere l’80% di autonomia a ciclo misto. Nell’elenco dei dati tecnici che indichiamo più sotto, c’è il dettaglio delle tipologie di ricarica.

Una “voce” modulabile per farsi sentire

Riguardo alla dotazione AVAS-Audible Vehicle Alert System (disciplinato dalla normativa europea ECE R138) che prevede, per le auto elettriche ed ibride plug-in (queste ultime durante la marcia in modalità “zero emission”), cioè il sistema acustico che, fino a 20 km/h, le rende riconoscibili all’esterno, Renault Twingo ZE adotta la tecnologia “ZE Voice” che equipaggia la nuova generazione di Zoe. A disposizione del conducente ci sono tre tipologie di suono, la cui intensità varia in funzione della velocità, che si disattivano oltre i 30 km/h, quando il rumore emesso dal rotolamento dei pneumatici e dalla penetrazione nell’aria diventa sufficiente per segnalare la presenza dell’auto.

Ecco le caratteristiche tecniche

Corpo vettura: dimensioni e volume di carico

  • Lunghezza: 3,61 m “fuori tutto”
  • Larghezza: 1,646 m “fuori tutto”
  • Altezza: 1,54 m (a vuoto), 1,95 m (con portellone aperto)
  • Altezza soglia vano bagagli: 780 mm (a vuoto)
  • Passo: 2.492 mm
  • Sbalzo anteriore: 629 mm
  • Sbalzo posteriore: 494 mm
  • Carreggiata anteriore: 1.452 mm
  • Carreggiata posteriore: 1.425 mm
  • Altezza minima da terra: 170 mm (con carico)
  • Volume bagagliaio: 174-219 litri nel normale assetto di marcia; 980 litri a sedili posteriori abbattuti
  • Lunghezza vano di carico: 636 mm
  • Lunghezza massima vano di carico a sedili posteriori abbattuti: 1.336 mm
  • Lunghezza di carico fino alla plancia: 2.315 mm (con sedili posteriori abbattuti)

Abitabilità

  • Spazio trasversale all’altezza dei gomiti: 1,36 m (anteriore), 1,32 m (posteriore)
  • Larghezza alle fasce: 1,32 m (anteriore), 1,32 m (posteriore)
  • Altezza a filo del padiglione: 908 mm (anteriore), 855 mm (posteriore)
  • Larghezza inferiore tra i passaruota: 1.005 mm
  • Raggio alle ginocchia: 136 mm (posteriore)

Propulsione

  • Tipo di motore: elettrico “R80” sincrono a rotore avvolto
  • Potenza massima: 81 CV fra 3.590 e 11.450 giri/min
  • Coppia massima: 160 Nm fra 500 e 3.590 giri/min
  • Velocità massima: 135 km/h (valore indicativo)
  • Accelerazione 0-50 km/h: 4” (valore indicativo)

Alimentazione

  • Batteria: ioni di litio
  • Dislocazione accumulatori: 8 celle
  • Capacità utile batteria: 21,3 kWh
  • Peso batteria: 165 kg
  • Autonomia a ciclo combinato: 180 km (protocollo WLTP; valore in fase di omologazione)
  • Consumo omologato: 163 Wh/km (ciclo misto)
  • Dimensione delle ruote per la versione omologata: 15”
  • Autonomia media estate-inverno: 180-110 km
  • Sistema di ricarica: adattivo monofase e trifase
  • Tempi di ricarica: 13 ore e mezza, dallo 0% al 100%, con presa domestica da 2,3 kW (monofase 10Ah); 8 ore, dallo 0% al 100%, con presa Green-Up/Wallbox da 3,7 kW (monofase da 1\0Ah); 4 ore, dallo 0% al 100%, con Wallbox da 7,4 kW (monofase da 32Ah); 2 ore e 10 minuti, dallo 0% all’80%, mediante colonnina da 11 kW (trifase da 16 Ah); 63 minuti, dallo 0% all’80%, mediante colonnina da 22 kW (trifase da 32Ah).
Renault Twingo ZE: immagini ufficiali Vedi tutte le immagini
Altri contenuti