Renault City K-ZE: il SUV urbano 100% elettrico

Al Salone di Shanghai, Renault svelerà la variante definitiva del concept K-ZE che era stato esposto al Salone di Parigi 2018. Lo vedremo anche in Europa?

Dopo l’esordio dello scorso ottobre (Salone di Parigi 2018: qui la nostra panoramica di settore), Renault conferma in queste ore il prossimo “vernissage” cinese del concept K-ZE, “Sport Utility” di media fascia sviluppato con obiettivi di produzione su larga scala che, non a caso, vede la Cina fra i mercati-chiave per lo sviluppo strategico della mobilità a zero emissioni. Rispetto al prototipo-laboratorio di Parigi 2018, l’”urban SUV” 100% elettrico della “Marque à Losanges” guadagna la dicitura “City”: con la nuova denominazione City K-ZE verrà svelato all’imminente Salone di Shanghai, in programma da martedì 16 a giovedì 25 aprile.

Frutto della joint venture fra Renault, Dongfeng e Nissan (l’alleanza fra i tre “brand” ha dato vita, nell’estate 2017, ad eGT New Energy Automotive Co. Ltd.), Renault City K-ZE verrà assemblato in Cina per essere venduto non soltanto nel Paese del Dragone (attualmente al centro di una “rivoluzione” politica nel settore della mobilità elettrica: per favorirne l’evoluzione, il Governo di Pechino ha recentemente impostato un programma volto a favorire i veicoli EV ad elevata autonomia, in modo da aiutare lo sviluppo tecnologico del comparto “zero emission”), ma anche in altri mercati.

L’”urban-SUV” Renault City K-ZE (sesto modello 100% elettrico di Renault, dopo Zoe, Kangoo ZE, Master ZE, Twizy ed SM3 ZE, quest’ultimo allestito sulla “vecchia” Fluence ZE), sviluppato sulla piattaforma modulare Cmf-A (Compact Modular Platform di segmento “small”) progettata insieme a Nissan ed attualmente “base di partenza” per la indiana Renault Kwid, aveva fatto bella mostra di se al Mondial de l’Automobile 2018 puntando su una caratterizzazione estetica ad hoc – linee piuttosto dinamiche tuttavia non “rivoluzionarie”, ruote alte e vistosi quanto funzionali codolini passaruota, specifiche protezioni sottoscocca e gruppi ottici a Led – e su dimensioni decisamente compatte (l’ingombro in senso longitudinale è di circa 4 m).

I dettagli tecnici restano al momento “top secret”: ciò riguarda la potenza dell’unità motrice elettrica, così come la capacità della batteria. Al contrario, a Parigi 2018 l’autonomia era stata comunicata: la percorrenza massima è nell’ordine di 250 km secondo il “vecchio” ciclo NEDC, il che corrisponderebbe a circa 190-200 km sulla base del nuovo ciclo WLTP entrato definitivamente in vigore lo scorso 1 settembre. Secondo le prime anticipazioni, lo Sport Utility urbano 100% elettrico Renault City K-ZE verrà equipaggiato con dispositivi di ultima generazione riguardo alle funzionalità di infotainment, ai sistemi di navigazione, agli ausili di visuale elettronica (nuove telecamere di aiuto al conducente nelle fasi di manovra e nel monitoraggio delle aree circostanti il veicolo durante la marcia) ed all’assortimento di sistemi ADAS.

Più avanti si saprà se il futuro di Renault City K-ZE sarà anche europeo: è possibile ipotizzare che i vertici della “Marque à Losanges” abbiano sui propri tavoli un programma di espansione anche per il Vecchio Continente. Staremo a vedere.

Renault al Salone di Parigi 2018 Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Renault Zoe 2020: ancora più autonomia

Altri contenuti