Bmw Serie 2 Gran Coupé: caratteristiche e dotazioni

La novità coupé quattro porte “compact” offre un’alternativa-bridge fra Serie 2 Coupé e Gran Tourer: sarà sul mercato a marzo 2020. Tutti i dettagli.

Dopo le prime anticipazioni dei mesi scorsi ed un teaser di anteprima, Bmw presenta la nuova Serie 2 Gran Coupé, inedita variante coupé a quattro porte sviluppata quale estensione di fascia leggermente superiore per la recentissima Bmw Serie 1 (che ha portato in dote, su una nuova piattaforma modulare, la soluzione meccatronica a motore trasversale e trazione anteriore, architettura finora mai affrontata nel segmento di accesso alla gamma bavarese), e che – candidandosi ad un ruolo di competitor nei confronti di Mercedes CLA – aggiunge alla lineup “compatta” Bmw la connotazione del corpo vettura Gran Coupé, finora appannaggio di Serie 4, Serie 6 e della nuova Serie 8.

Bmw Serie 2 Gran Coupé, illustrata in queste ore da un primo approfondimento sulle relative caratteristiche tecniche e da una carrellata di immagini che consentono di avere una visione di insieme della gamma (al momento del “lancio” commerciale articolata nelle tre varianti 218i, 220d ed M235i xDrive) verrà esposta al prossimo Salone di Los Angeles, in programma dal 22 novembre al 1 dicembre; il suo ingresso sul mercato avverrà a partire da marzo 2020, con il via alle ordinazioni. Già comunicati i prezzi-base, finora riferiti al mercato tedesco: gli importi di vendita partono da, rispettivamente, 31.950 euro per Bmw 218i Gran Coupé, 39.900 euro per Bmw 220d Gran Coupé, e da 51.900 euro per Bmw M235i xDrive Gran Coupé.

Corpo vettura: intonazione complessivamente sportiva

Bmw Serie 2 Gran Coupé misura, negli ingombri esterni, 4,52 m in lunghezza, 1,8 m in larghezza (esclusi gli specchi retrovisori) ed 1,42 m in altezza. Il passo è 2.670 mm. Lo stile è piuttosto personale: sebbene (ovviamente) derivate dagli altri modelli “Gran Coupé” già proposti da Bmw, in questo caso le linee appaiono ad una prima occhiata meno “slanciate”. L’immagine esteriore mette in evidenza, in alcuni dettagli, una certa “parentela” con la nuova generazione di Bmw Serie 1, in particolar modo relativamente alla forma dei gruppi ottici anteriori (a Led) e nelle grandi dimensioni della griglia a “doppio rene”. Elementi caratteristici del nuovo modello sono, invece, l’assenza di cornici superiori ai finestrini, un timido accenno di “gomito di Hofmeister” alla terza “luce” laterale e, chiaramente, il disegno del volume posteriore, che si caratterizza per una coda piuttosto tronca, su cui è stato posizionato un piccolo spoiler, e per una fanaleria di forma personale e raccordata da una fascia in colore nero (stilema che potrebbe riecheggiare alla modanatura introdotta a metà degli anni 70 sulla “storica” Serie 3 E21). La connotazione del corpo vettura si completa con il ricorso ad un set di cerchi da 16”, da 17” (per gli allestimenti “Luxury Line” e “Sport Line”) e da 18” per le configurazioni “M Sport” ed M235i xDrive alto di gamma (a richiesta saranno disponibili cerchi da 19”; fra gli accessori in opzione, Bmw segnala fin d’ora la possibilità di ottenere un ampio tetto panoramico in cristallo).

Abitacolo all’insegna dello spazio a bordo

All’interno, Bmw Serie 2 Gran Coupé rivela, ovviamente, un più ampio spazio a bordo per gli occupanti la fila posteriore di sedili in rapporto all’abitabilità permessa dalla più “tradizionale” declinazione Coupé. Cifre alla mano, lo spazio in più per le ginocchia dei passeggeri seduti dietro aumenta di 33 mm. Allo stesso modo, le “sedute” vengono collocate 12 mm più in alto (in questo modo ne guadagna la visuale verso l’esterno). Il sistema di trasmissione “tuttoavanti” a motore trasversale ha permesso l’ottenimento di un tunnel centrale sensibilmente più basso. La capacità del vano bagagli (cui si accede per mezzo di un’apertura comandabile a pulsante o, a richiesta nel caso in cui si opti per il sistema “Comfort Access”, con azionamento a sensore comandato dal movimento del piede sotto il paraurti) è piuttosto buona, tenuto conto del particolare disegno del lunotto: il volume di carico utile è 430 litri nel normale assetto di marcia. I sedili posteriori sono frazionabili nello schema 40 : 20 : 40. Il layout abitacolo conferma l’immagine hi-tech della più recente produzione Bmw: ne fanno parte, fra gli altri, la strumentazione digitale (fino a 10.25” a seconda della versione) abbinata allo schermo Control Display da 10.25” collocato sulla sommità della consolle centrale, e che concorre a formare, insieme allo stesso quadro strumenti, il modulo Bmw Live Cockpit Professional, che in configurazione-standard offre i servizi di navigazione, assistente vocale e connettività con i sistemi Apple CarPlay. A richiesta, la dotazione di bordo potrà essere integrata con l’Head-up Display da 9.2”. L’equipaggiamento di sistemi ADAS di ausilio attivo alla guida prevede, di serie ed in riferimento ai mercati europei, il dispositivo di frenata autonoma d’emergenza con funzioni anti-collisione, sterzata d’emergenza e riconoscimento pedoni e ciclisti, e Lane Departure Warning. In opzione saranno disponibili l’Active Cruise Control con funzione Stop & Go e Lane Change Warning System, Rear Collision Warning e Crossing Traffic Warning, Park Distance Control e Parking Assistant.

Le motorizzazioni al momento del debutto

In fase di “lancio” commerciale, Bmw Serie 2 Gran Coupé viene proposta in una lineup di tre unità motrici: due a benzina ed una turbodiesel. Si tratta, nello specifico, delle varianti 218i (1.5 turbocompresso da 140 CV, dichiarato per valori di consumi ed emissioni di, rispettivamente, 5,0-5,7 litri di benzina per 100 km e 114-131 g/km di CO2) ed M235i xDrive (dotata del 2.0 4 cilindri da 306 CV sovralimentato a tecnologia M TwinPower Turbo da 6,7-7,1 l/100 km e 153-162 g/km di CO2); sul fronte gasolio, variante di riferimento sarà la 220d (unità 2.0 da 190 CV, annunciata per consumi oscillanti fra 4,2 e 4,5 litri di carburante per 100 km e 110-119 g/km di CO2). La trasmissione è a cambio manuale a sei rapporti per Bmw 218i Gran Coupé (a richiesta potrà essere ottenuto il cambio sette rapporti con comando a doppia frizione), e Steptronic ad otto rapporti per 220d ed M235i xDrive (quest’ultima viene provvista della variante di trasmissione “Sport” collegata al differenziale autobloccante tipo Torsen ad azionamento meccanico).

Bmw Serie 2 Gran Coupé 2020: immagini ufficiali Vedi tutte le immagini
Altri contenuti
BMW M3: le foto spia
Anteprime

BMW M3: le foto spia

La nuova BMW M3 è stata sorpresa durante i test su strada con un corpo vettura camuffato che mette in mostra i quattro scarichi.