Bmw Serie 2 Gran Coupé: il nuovo modello spiato durante i test

L’inedito modello targato Bmw debutterà davanti il grande pubblico in occasione del Salone di Los Angeles 2019.

La Casa di Monaco è quasi pronta ad offrire una degna rivale alla Mercedes CLA, proseguono infatti i test su strada dell’inedita Bmw Serie 2 Gran Coupé, filante vettura con cinque portiere, capace di offrire un interessante mix tra versatilità e sportività. Un prototipo dell’inedito modello è stato sorpreso su strada durante i tipici collaudi che anticipano il debutto della vettura davanti il grande pubblico, fissato per il prossimo 22 novembre sotto i riflettori del Salone di Los Angeles 2019.

Lunga circa 460 cm, la Serie 2 Gran Coupé mostra le sue sinuose forme nelle immagini “rubate” che vi proponiamo, celando parzialmente il suo design tramite l’adozione di una livrea “mimetica”. Nonostante la camuffatura è possibile intravedere le forme definitive del modello: la zona anteriore dovrebbe ricalcare le forme della nuova Serie 1, mentre le novità più interessanti partono dal terzo montante e arrivano fino al portellone posteriore dell’auto. Quest’ultimo aumenta la praticità della vettura favorendo le operazioni di carico, mentre il tetto basso e gli sbalzi ridotti regalano un deciso slancio sportivo alla vista d’insieme. Novità anche per i proiettori posteriori che assumono una forma più sottile e allungata.

La Serie 2 Gran Coupé sfrutta il pianale a motore trasversale e trazione anteriore (o in alternativa integrale) visto sull’ultima generazione della Bmw Serie 1. Da quest’ultima dovrebbe ereditare anche la gamma propulsori, caratterizzata dalla presenza del tre cilindri turbo benzina da 1.5 litri e dal quattro cilindri 2.0 litri, con potenze che partiranno da 140 CV. L’offerta dovrebbe arricchirsi con l’arrivo di una versione ibrida plug-in, dotata di batterie ricaricabili alla spina, mentre al top di gamma dovrebbe posizionarsi la versione “M Performance”, immortalata nelle immagini che vi proponiamo.

Quest’ultima variante offrirà un kit estetico-aerodinamico di forte impatto, caratterizzato dalla presenza di paraurti specifici dotati di prese d’aria supplementari, passaruota allargati per ospitare cerchi in lega realizzati ad hoc, a cui si aggiungono due scarichi installati nelle due zone laterali dell’estrattore posteriore. Sotto il cofano motore pulsa il potente e compatto quattro cilindri turbo benzina da 2.0 litri, in grado di scaricare sulla trazione integrale XDrive la bellezza di 306 CV, tramite l’uso di un cambio doppia frizione.

 

I Video di Motori.it

Nuova Opel Astra: le novità del restyling

Altri contenuti