Toyota Corolla Trek: caratteristiche e dotazioni della nuova crossover

Da Corolla Touring Sports la derivata ad assetto alto: sviluppata con Trek Bicycle, è soltanto ibrida e rivolta ad una più ampia versatilità di impiego.

La fascia di veicoli di tipo crossover appartenenti al segmento C rappresenta una delle alternative più apprezzate da quanti desiderino acquistare una vettura dalle adeguate doti di spazio a bordo per il trasporto di persone e bagagli e dall’elevata versatilità, frutto in questo caso di un’abile combinazione fra una carrozzeria di tipo station wagon ed impostazioni vicine al SUV (assetto rialzato, dotazioni esterne e di controllo della dinamica tipiche dei modelli 4×4), senza per questo dovere necessariamente rivolgersi alle più “specialistiche” Sport Utility.

A questo “gruppo” appartiene l’ultima novità (in ordine di tempo) proposta da Toyota: si tratta di Corolla Trek, svelata in anteprima lo scorso marzo in occasione del Salone di Ginevra e, ora, pronta a fare il proprio ingresso sul mercato, previsto in Italia nelle prossime settimane. Più avanti si conosceranno i prezzi di vendita.

Corpo vettura: gli aggiornamenti

Nello specifico, la nuova Toyota Corolla Trek – chiamata ad arricchire la lineup della vettura più venduta di sempre (oltre 40 milioni di esemplari dal 1966) recentemente tornata in gamma a sostituire la altrettanto fortunata Auris – viene allestita su base Corolla Touring Sports, che ricordiamo protagonista di un “vernissage” al Salone di Parigi 2018 e caratterizzata da uno stile estetico “wagon” di impronta sportiveggiante impostato presso il Centro Design di Zaventem (Belgio). L’”ossatura” è, dunque, la medesima, ovvero la piattaforma modulare TNGA-Toyota New Global Architecture (tecnologia che porta in dote un ampio ricorso ad acciai ad elevata rigidità nei punti-chiave della scocca, un baricentro più basso di 10 mm e una nuova sospensione posteriore multilink con nuovi settaggi di regolazione, mentre all’avantreno si mantiene il collaudato sistema McPherson), alla quale i tecnici Toyota hanno sviluppato una serie di aggiornamenti finalizzati a possibilità di impiego più ampie. Il corpo vettura risulta, infatti, rialzato di 20 mm, per ottenere una maggiore altezza minima da terra; anche le finiture dedicate strizzano chiaramente l’occhio al settore crossover: nuovi cerchi in lega da 17”, nuove protezioni sottoscocca, griglia anteriore dal disegno “a nido d’ape”, gruppi ottici e fendinebbia a Led.

Stante l’origine Touring Sports, le dimensioni esterne “in pianta” si mantengono pressoché invariate: per la variante “wagon” di Toyota Corolla, la lunghezza misura 4,65 m, su un passo di 2.700 mm.

Abitacolo: le caratteristiche

All’interno, l’abitacolo di Toyota Corolla Trek riflette sostanzialmente il carattere “loisirs”, dunque improntato alla praticità, dell’esterno corpo vettura: rivestimenti in un pratico tessuto a finitura bicolore – qui abbinato ad elementi decorativi in legno collocati sulla plancia: un preziosismo che conferma la consueta cura di esecuzione tipica dei “brand” giapponesi – e, ad accentuare l’identità di modello, la presenza dei monogrammi “Trek” sui battitacco così come al portellone posteriore. Rilevante, anche qui in rapporto alla versatilità di utilizzo, la capacità del vano bagagli, che per Toyota Corolla Touring Sports presenta, nel normale assetto di marcia, un volume utile di 598 litri; da segnalare anche il notevole spazio a disposizione degli occupanti i sedili posteriori in virtù dei quasi 930 mm di distanza fra gli schienali.

La collaborazione con Trek Bicycle

Si tratta, nel complesso, di caratteristiche decisamente funzionali ad impieghi anche di un certo impegno, tant’è vero che lo sviluppo di Toyota Corolla Trek è avvenuto in partnership fra il colosso giapponese e Trek Bicycle, uno dei colossi statunitensi nella produzione di biciclette. La collaborazione fra Toyota e l’azienda del Wisconsin, fondata nel 1975 a Milwaukee ed oggi attiva nella vicina Waterloo, ha avuto una prima espressione pratica nella fornitura di un lotto di 16 Toyota Corolla Trek (nella versione 2.0: più sotto le caratteristiche tecniche dell’intera lineup) in qualità di veicoli di supporto (“ammiraglie” e assistenza) alle squadre professionistiche Trek-Segafredo World Tour (maschile e femminile) per le principali competizioni ciclistiche europee: la prima apparizione pubblica di Toyota Trek è avvenuta in anteprima in occasione della recentissima Vuelta a España, che ha avuto luogo fra il 24 agosto ed il 15 settembre.

Motorizzazioni ed equipaggiamenti

Sotto al cofano, Toyota Corolla Trek viene equipaggiata esclusivamente con sistemi di alimentazione ibrida “Full Hybrid Electric” da 1,8 litri e 122 CV e 2 litri da 180 CV: si tratta della medesima lineup portata in dote dalla gamma Corolla “hatchback” (berlina) e Touring Sports.

La dotazione di bordo, particolarmente “ricca”, presenta fra gli altri un display TFT a colori da 7” per la strumentazione digitale, il modulo infotainment Toyota Touch con schermo TFT da 7” per il controllo delle funzionalità di bordo e multimediali, e riguardo all’assortimento di sistemi ADAS di ausilio attivo alla guida, la più recente edizione del “pacchetto” Toyota Safety Sense, che comprende il Pre-Collision safety System con riconoscimento ciclisti (nelle ore del giorno) e pedoni (di giorno e al buio), il Cruise Control adattivo con funzione Start&Stop, il Lane Trace Assist, il sistema di riconoscimento segnaletica stradale ed il sensore di intensità ed angolazione del fascio luminoso per i proiettori abbaglianti.

Toyota Corolla GR Sport e Corolla Trek Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

EuroNCAP Crash Test: Toyota Yaris 2020

Altri contenuti