Audi: anteprime e novità dal Salone di Francoforte 2019

Ampio parterre di nuovi arrivi per il marchio di Ingolstadt, che punta forte sulla gamma RS, sull’elettrificazione e sull’impegno agonistico.

La presenza Audi all’imminente Salone di Francoforte si annuncia decisamente nutrita: sotto i riflettori dell’edizione numero 68 dell’IAA (che si aprirà al pubblico sabato 14 settembre, per concludersi domenica 22), sono infatti ben 26 i modelli in procinto di essere esposti presso lo stand del marchio dei Quattro Anelli: un’installazione di ben 3.100 metri quadri, in cui oltre la metà delle vetture in esposizione verranno svelate ai visitatori per la prima volta. Ecco le prime novità annunciate in queste ore, che sostanzialmente confermano quanto da noi anticipato nei giorni scorsi.

Il concept AI:Trail

Tra le conferme, il prototipo AI:Trail ad alimentazione 100% elettrica ed in possesso di un corpo vettura completamente inedito: la “show-car” che Audi esporrà a Francoforte si caratterizza, sulla base delle anticipazioni “captate” nei giorni scorsi, per uno stile decisamente personale e lontano dai consueti canoni di Ingolstadt: linee nette e spigolose, carrozzeria “quasi monovolume” su ingombri esterni abbastanza compatti, ruote di grandi dimensioni, porte dall’apertura “ad armadio” (sempre in riferimento all’analisi del teaser recentemente comunicato) ed un particolarissimo andamento della linea di cintura, che in corrispondenza della cellula abitacolo si abbassa notevolmente per dare forma ad una ampia finestratura laterale dal disegno “a trapezio”. Si tratta, secondo quanto comunicato da Audi in proposito, di un modello che riprende i dettami di immagine e di stile già impressi in altri precedenti prototipi (Aicon, Elaine, PB18 e-tron), a voler indicare un completamento della “vision” futuribile per Ingolstadt.

Audi A1 citycarver

Il “baby-crossover” su base Audi A1 assume una inedita denominazione, che contrariamente al consueto nome “Allroad” illustra una ulteriore versatilità di impiego in ambito urbano ed a proprio agio anche al di fuori delle strade asfaltate, mantenendo tuttavia un’immagine “trendy” . Ovviamente allestita sulla piattaforma modulare MQB A0 (Modularer Baukasten), il pianale compatto che deriva dall’ormai collaudato MQB che aveva debuttato nel 2012 per Volkswagen Golf 7 ed Audi A3 e che, in versione “A0”, costituisce l’”ossatura” della più recente lineup di fascia compatta per il Gruppo VAG, Audi A1 citycarver dispone di un settaggio ad hoc delle sospensioni (l’escursione offre 35 mm in più) e 40 mm in più di altezza del corpo vettura, pneumatici dalla spalla più “generosa” e, sotto il cofano, la gamma di motorizzazioni scelte nei mesi scorsi per la nuova serie A1 Sportback, che fa ricorso alle unità TFSI con potenze comprese fra 95 CV e 150 CV.

Audi A4: la nuova “segmento D”

Di recentissimo debutto sul mercato nelle due “tradizionali” configurazioni berlina e station wagon “Avant”, la nuova edizione-facelift di A4 sarà anch’essa esposta all’IAA, nell’aggiornata variante-restyling che segue di due anni un precedente upgrade e celebra i 25 anni dall’ingresso della prima generazione. Caratterizzata da soluzioni di stile marcatamente sportive (nuova l’impostazione del frontale, inedito – per il modello – il profilo degli ampi passaruota che si ispirano a quelli della storica Audi Quattro del 1980) e provvista di fanaleria a Led (con, a richiesta, la possibilità di ottenere i gruppi ottici Audi Matrix Led), Audi A4 2020 si articola, nella fase di “lancio” commerciale, su tre varianti benzina mild-hybrid a 12V, con potenze che variano fra 150 e 245 CV; e due turbodiesel (2.0 e 3.0 TDI) da 190 e 231 CV.

Audi Q7: restyling per il SUV full-size

L’attuale quarta generazione dello “Sport Utility” alto di gamma si aggiorna, con l’ausilio di un ampio ricorso agli elementi di immagine e di contenuto messi in evidenza dalla “Sport-Utility coupé ammiraglia” Q8 pur tuttavia mantenendo inalterata una chiara personalità: fanaleria (ridisegnata) a Led e Led Matrix HD con luce laser Audi per la declinazione “top” di gamma, nuovi profili protettivi sottoporta, nuovo disegno per il diffusore posteriore, e dimensioni aumentate (11 mm in più in lunghezza, che ora raggiunge 5,063 m) pur mantenendo invariato il passo (2.994 mm). Da segnalare, fra le novità di dotazione, il sistema di stabilizzazione attiva antirollio (a richiesta) abbinato allo sterzo integrale e le sospensioni pneumatiche adattive, di serie nelle varianti a sette posti. Sotto il cofano, la lineup delle motorizzazioni prevede due versioni turbodiesel ed una a benzina, tutte di pari cubatura, architettura e frazionamento: 3 litri, 6 cilindri a V, con sistema “ibrido leggero” a 48V e livelli di potenza compresi fra 231 e 340 CV. Al momento dell’anteprima, alla fine dello scorso giugno, Audi annunciava per Q7-restyling il prossimo arrivo della declinazione ibrida plug-in per Audi Q7 55 TFSI. Potrebbe essere, quest’ultima, una ulteriore sorpresa al Salone di Francoforte.

Audi Q3 Sportback

Primo modello del “nuovo corso” Audi che amplia la gamma “Sportback” al settore SUV, Q3 Sportback affianca, ad una impostazione estetica “massiccia” un nuovo disegno per il tetto ed un andamento più inclinato dei montanti posteriori; elementi che “ingentiliscono” l’impronta granitica dello stile del corpo vettura, insieme ai muscolosi profili dei passaruota. Tre tecnologie per i gruppi ottici (compresa la tecnologia Matrix Led), una lunghezza maggiore rispetto alla variante Sport Utility” tradizionale”, il ricorso all’ampio ventaglio di tecnologie di digitalizzazione sempre più “centrali” nello sviluppo della nuova generazione dei modelli di Ingolstadt e due varianti di alimentazione al momento del debutto ( 2.0 TFSI benzina da 230 CV, e turbodiesel 2.0 TDI da 150 CV) completano la carta d’identità del nuovo SUV-coupé di media gamma.

RS6 Avant: la quarta generazione

Giunta alla piena maturazione di progetto, la “station” top di gamma per Ingolstadt si presenta all’IAA 2019 in possesso degli atout con i quali ha costruito la propria immagine nelle tre serie precedenti: ovvero, caratteristiche supersportive e prestazioni da autentica “supercar”. Ne è testimonianza l’adozione dell’unità motrice “Ottovù” 4.0 ed almeno 600 CV di potenza ed 800 Nm di coppia massima (lo stesso che equipaggia la novità RS7 Sportback).

RS7 Sportback: la sportiva di punta alto di gamma

Attesa sul mercato nel 2020, a Francoforte 2019 avverrà l’anteprima ufficiale di Audi RS7 Sportback, modello candidato ad un ruolo di competitor nei confronti dell’altrettanto recentissima Bmw M8 Gran Coupé. In merito allo stile del corpo vettura, le bocche sono al momento cucite: è in ogni caso possibile attendersene l’adozione della meccatronica di Audi RS6, ovvero l’unità motrice V8 4.0 TFSI da 600 CV, sovralimentata mediante doppio turbocompressore e provvista del sistema mild-hybrid con alternatore-starter a 48V azionato a cinghia.

La nuova monoposto di Formula E

Accanto ai modelli di prossimo debutto ed alle concept che prefigurano il futuro della mobilità secondo i tecnici di Ingolstadt, a Francoforte 2019 farà bella mostra di se la inedita e-tron FE06, ovvero la monoposto pronta per la stagione agonistica 2019-2020 che prenderà il via fra due mesi e mezzo esatti (e-Prix di Dir’iyya, che si svolgerà il 22 ed il 23 novembre in Arabia Saudita) con i confermati Daniel Abt e Lucas Di Grassi (team Audi) e Sam Bird e Robin Frijns (team Virgin). La monoposto, in anteprima assoluta, metterà in evidenza una nuova livrea, oltre naturalmente agli aggiornamenti tecnici in vigore nella nuova stagione di Formula E (viene vietato l’impiego di due motori elettrici, consentendone soltanto uno; l’Attack Mode aumenta di 10 kW: ora ammonta a 235 kW; e l’ammontare dell’energia a disposizione delle monoposto durante le fasi di gara in regime di safety car e di bandiera gialla verrà determinato, di volta in volta, in base ai minuti di “caution”, sottraendo 1 kW per ogni minuto).

Audi RS6 Avant: la quarta generazione arriva nel 2020 Vedi tutte le immagini
Altri contenuti