Nissan Micra: arriva la nuova versione GPL

Piccola (monta lo 0.9 IG-T di origine Renault) e “italiana” (l’equipaggiamento a gas è a cura di BRG gas Equipment), Nissan Micra GPL viene proposta su tre allestimenti e con prezzi che partono da 16.450 euro.

Nissan Micra: arriva la nuova versione GPL

di Redazione

17 Aprile 2019

In perfetto orario sulla “tabella di marcia” comunicata a fine gennaio (qui il nostro approfondimento), Nissan amplia l’offerta della compatta-bestseller Micra con l’arrivo di nuove declinazioni che strizzano l’occhio all’efficienza di propulsione, alle prestazioni ed all’allure sportiva che simpaticamente rende ancora più dinamico il corpo vettura della nuova generazione della “baby” giapponese. Si tratta, nel dettaglio, delle varianti IG-T 0.9 90 CV bifuel benzina-GPL, IG-T benzina 100 CV e DIG-T 117 CV (la più potente della gamma), nonché della versione N-Sport.

Un “tris” di novità chiamato ad ampliare le proposte della supercompatta di Nissan: in questo senso, l’arrivo della variante a doppia alimentazione risulta ulteriormente vantaggiosa, in ordine all’elevata autonomia (oltre 1.000 km complessivi rilevati secondo il ciclo NEDC corrispondente), ai bassi costi di esercizio ed a questioni di praticità, “voce” di primo piano per la fascia di clientela orientata ai modelli ad alimentazione alternativa: in virtù della presenza del GPL, anche la nuova Nissan Micra è esente dai blocchi al traffico. Va tenuto peraltro conto, alla luce delle più recenti analisi di mercato, che l’alimentazione a GPL (qui la nostra analisi comparativa sui carburanti “green”: quale conviene di più) è, in Italia, una delle preferite dagli automobilisti: nel 2018, con una quota di mercato “privati” del 9%, si è attestata al terzo posto (qui il nostro approfondimento sulla top ten di mercato metano e GPL in Italia), percentuale che sale al 14% se si prende in considerazione il segmento B al quale Nissan Micra appartiene e che, in rapporto all’anno precedente, ha messo in evidenza una diminuzione delle vendite diesel, a vantaggio dei modelli a benzina e, appunto, ad alimentazione alternativa.

Declinata nei tre allestimenti “Start”, “Plus” e “Max”, e con prezzi che partono da, rispettivamente, 16.450 euro, 17.550 euro e 18.800 euro, la nuova Nissan Micra 0.9 IG-T GPL da 90 CV (87 CV se si sfrutta la sola alimentazione alternativa) e 140 Nm di coppia massima a 2.250 giri/min è stata sviluppata, appositamente per l’Italia, in collaborazione con lo specialista BRC Gas Equipment, azienda cuneese di primo piano nello sviluppo di sistemi di alimentazione a gas.

Nello specifico, il “cuore” dell’impianto BRC è costituito da una tecnologia sequenziale in fase gassosa, che immette la esatta quantità di GPL in funzione delle istantanee esigenze di lavoro, in modo da tenere sotto controllo le emissioni ed ottimizzare il rendimento dell’unità motrice, il già conosciuto 900 cc a tre cilindri di nuova progettazione, sovralimentato con un piccolo turbocompressore, realizzato interamente con l’ausilio di leghe leggere e con il cui engineering è stato affidato – con l’obiettivo di contenere gli attriti – ai tecnici Renault. Il serbatoio del GPL è di tipo toroidale: dispone di una capacità di 33,6 litri e trova posto nel vano della ruota di scorta, per non incidere in negativo sulla buona capacità del vano bagagli, che quindi mantiene invariata la propria capienza di 300 litri nel normale assetto di marcia. La trasmissione viene affidata al collaudato cambio manuale a cinque rapporti.

Questi i valori di consumi ed emissioni comunicati da Nissan per la nuova Micra 0.9 IG-T benzina-GPL: 5,5 litri di benzina per 100 km, 7,8 litri di GPL per 100 km; emissioni di CO2: benzina, 127 g/km; GPL, 125 g/km.

Da segnalare, fra le novità di equipaggiamento per Nissan Micra 2019, la disponibilità del sistema di funzionalità infotainment NissanConnect, modulo multimediale caratterizzato da una più semplice ed intuitiva integrazione con i device portatili (in virtù della compatibilità con gli standard Apple CarPlay ed Android Auto, disponibili di serie su tutti gli allestimenti, a partire dalla configurazione Acenta) e della possibilità di scaricare mappe e aggiornamenti software OTA, in ordine di offrire una ancora più elevata interfaccia utente-veicolo. Nel dettaglio, il nuovo NissanConnect comprende il dispositivo di navigazione TomTom Premium Traffic (sistema che offre dati sul traffico in tempo reale altamente precisi, utili per ottimizzare i tempi di percorrenza). Il controllo dei servizi NissanConnect avviene attraverso lo schermo multitouch centrale da 7”; fanno parte della nuova suite, fra gli altri, la ricerca su una singola riga per ottenere un procedimento di ricerca luoghi più rapido, una completa personalizzazione della schermata home attraverso “drag & drop”, la funzione di riconoscimento vocale accessibile attraverso i nuovi comandi al volante, la visualizzazione di mappe 2D con funzione di ingrandimento “pinh-to-zoom”, il servizio “Find my Car”, e le funzionalità App Door to Door navigation, pianificazione del viaggio, ed aggiornamenti software e mappe OTA.

Tutto su: Nissan Micra