Audi SQ5 Sportback TDI: dotazioni e prezzi

Riflettori puntati sulla novità “coupé” del SUV di gamma medio-alta di Ingolstadt: ampia versatilità di carico, equipaggiamenti hi-tech, motore bi-turbodiesel mild-hybrid e doppio SCR.

Ad un anno e mezzo dal debutto, avvenuto nella tarda primavera 2019, la lineup SQ5 TDI si arricchisce con la nuova configurazione Sportback, che esordisce in fase di ordinazione in Italia. La sigla di modello rimane la stessa, se si eccettua – appunto – l’aggiunta della denominazione che indica la specifica declinazione di carrozzeria SUV-Coupé; sostanzialmente invariato anche l’assortimento di dotazioni, cui vanno ad aggiungersi alcuni equipaggiamenti hi-tech. E confermata la motorizzazione turbodiesel 3 litri a 6 cilindri a V provvista di sistema mild-hybrid a 48V, funzionale – indicano i tecnici di Ingolstadt – all’ottimizzazione dei consumi e delle emissioni cui, dal canto loro, contribuisce il ricorso al dispositivo “twin-dosing”. Ma andiamo con ordine.

Allestimenti e dotazioni

La novità Audi SQ5 Sportback TDI viene proposta nelle due versioni di allestimento “standard” e Sport Attitude, con la variante alto di gamma caratterizzata da un ampio ventaglio di dotazioni luxury in più:

  • Tetto panoramico apribile in cristallo
  • Sedili posteriori “Plus”
  • Kit di illuminazione “ambient” Plus
  • Impianto audio Audi Sound System
  • Chiave Comfort con sistema di sbloccaggio portellone a sensori e antifurto.

Di seguito i principali equipaggiamenti che concorrono a formare l’allestimento “standard”.

  • Cerchi in lega da 20” (a richiesta da 21”)
  • Pinze freno con monogramma “S” verniciate in nero (a richiesta rosse)
  • Calandra “single-frame” con griglia “a nido d’ape”
  • Gruppi ottici anteriori a tecnologia Led Audi Matrix
  • Fanaleria posteriore ottenibile, a richiesta, nel tipo OLed che offrono diverse firme luminose ed illuminazioni caratteristiche
  • Paraurti anteriore di forma sportiva con ampie prese d’aria provviste di accenti decorativi “a trapezio”
  • Gusci degli specchi retrovisori in tinta alluminio
  • Diffusore posteriore dedicato e due coppie di terminali di scarico cromati con sezione ellittica.

Le tinte carrozzeria disponibili sono nove.

Fra gli equipaggiamenti a richiesta, si segnala il “pacchetto esterno con finiture in nero lucido per la cornice della calandra, le modanature della finestratura laterale e gli inserti integrati nei paraurti.

Capienza bagagliaio: ampia, come sempre

La capacità del vano bagagli è, nella versione Sportback, leggermente inferiore rispetto alla capienza utile della configurazione SUV, tuttavia altrettanto ampia in considerazione della versatilità di impiego richiesta: 500 litri nel normale assetto di marcia, e fino a 1.470 litri a sedili posteriori (frazionabili) completamente abbattuti, “contro” 510-1.510 litri della variante “Sport Utility”. In effetti, la larghezza fra i passaruota interni è uguale fra le due versioni (1.050 mm), allo stesso modo della profondità del vano di carico (982 mm agli schienali posteriori), mentre – proprio in considerazione del differente sviluppo del tetto – SQ5 Sportback “perde” qualcosina nella zona superiore del vano. Il modello Sportback possiede tuttavia uno sbalzo posteriore lievemente più elevato: 955 mm, “contro” 948 mm. Nel complesso, le notevoli rispettive capacità di trasporto bagagli si equivalgono.

Abitacolo: i dettagli “new gen”

All’interno, Audi SQ5 Sportback TDI mette in evidenza un’analoga impostazione sportiva: sedili semi-anatomici rivestiti in pelle e microfibra “Dinamica”, accenti in alluminio spazzolato, battitacco i alluminio retroilluminati. La digitalizzazione che risponde ai più recenti livelli di evoluzione tecnologica sviluppati da Audi: display MMI Touch per il controllo e la visualizzazione delle funzionalità infotainment con sistema MIB 3, connettività Car-to-X, assistente vocale Alexa.

I dettagli di motorizzazione: bi-turbodiesel ibrido leggero a doppio SCR

Sotto il cofano, Audi SQ5 Sportback TDI viene equipaggiato con l’unità motrice 3.0 diesel dall’architettura a 6 cilindri a V, a doppia sovralimentazione e dispositivo Mild-hybrid a 48V, studiato per “calmierare” i consumi (consente, indicano i tecnici dei “Quattro Anelli”, di “guadagnare” fino a 0,7 litri di gasolio ogni 100 km) e permettere di usufruire dei benefici fiscali e di mobilità dedicati all’alimentazione ibrida. Oltre a ciò, l’equipaggiamento rivolto all’abbattimento delle emissioni fa ricorso al sistema di post-trattamento dei gas di scarico con “Twin-dosing”, che contribuisce a ridurre fino al 90% gli ossidi di azoto e rispettare le normative anti-inquinamento Euro 6d-ISC-FCM. La trasmissione si affida al cambio automatico Tiptronic ad otto rapporti e convertitore di coppia; la trazione è integrale permanente Quattro con differenziale centrale autobloccante a ripartizione di coppia secondo lo schema 40:60 e, in caso di perdite di aderenza, trasferisce fino al 70% di coppia motrice all’avantreno e fino all’85% al retrotreno. L’assetto dispone di ammortizzatori regolabili integrati nel modulo “Audi Drive Select” di gestione delle dinamiche di marcia attraverso sei programmi (Auto, Comfort, Efficiency, Dynamic, Offroad, Individual; a richiesta è disponibile un ulteriore programma “Allroad”).

Dati tecnici e prestazionali

  • Potenza massima: 341 CV
  • Coppia massima: 700 Nm
  • Consumo a ciclo combinato WLTP: 8,2-8,6 litri di gasolio per 100 km
  • Emissioni di CO2 a ciclo medio WLTP: 214-224 g/km.

Prezzi e debutto nelle concessionarie

Audi SQ5 Sportback TDI viene proposta in vendita a partire da 85.300 euro e da 88.400 euro per la configurazione Sport Attitude. L’arrivo negli showroom italiani è previsto per giugno 2021.

Audi SQ5 Sportback TDI 2021: immagini ufficiali Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Audi A6 Allroad e Mercedes AMG GLE Coupé: la prova

Altri contenuti