Jeep Renegade 4xe e Compass 4xe plug-in: allestimenti e prezzi

I primi modelli ad alimentazione ibrida ricaricabile si preparano all’esordio nelle concessionarie con caratteristiche e funzionalità dedicate.

Fino a 50 km di marcia in elettrico, due livelli di potenza, numerosi sistemi di controllo delle funzionalità di marcia, anche specificamente alle esigenze di mobilità offroad. Ecco, in estrema sintesi, la “carta d’identità” con la quale Fca accompagna l’esordio delle attesissime novità Jeep Compass 4xe e Jeep Renegade 4xe nelle concessionarie italiane.

Un esordio, per le configurazioni provviste di alimentazione ibrida plug-in e prodotte nelle linee di montaggio di Melfi che già si erano fatte conoscere lo scorso gennaio (cioè in occasione dell’annuncio relativo alle rispettive versioni-lancio First Edition), che segue in linea retta il debutto di Fiat 500 e Fiat Panda Hybrid, oltre al recentissimo ingresso commerciale della configurazione 100% elettrica di Fiat 500.

I prezzi e gli allestimenti

La nuova lineup Jeep Compass 4xe e Jeep Renegade 4xe viene proposta in tre configurazioni, tutte provviste di trazione integrale “eAWD”, cambio automatico a sei rapporti e declinate in due livelli di potenza complessiva (190 CV e 240 CV: dei dettagli di alimentazione ci occupiamo più diffusamente qui sotto):

  • Limited
  • S
  • Trailhawk.

In più, per Compass 4xe viene proposto anche l’allestimento Business.

Gli importi di vendita “chiavi in mano” partono da, rispettivamente:

  • 38.500 euro (Jeep Renegade 4xe 190 CV Limited)
  • 42.650 euro (Jeep Compass 4xe 190 CVBusiness).

Corpo vettura, abitacolo e capacità di carico bagagli

Fra i principali elementi di distinzione estetica e funzionale rispetto alla gamma dei compact-SUV di Jeep: la finitura in blu (che contraddistingue le nuove proposte eco friendly Fca) per i “badge” di marca e modello; la presa per la ricarica, che si cela dietro uno sportellino con sistema di apertura e chiusura a pressione, collocata sulla fiancata di sinistra dei rispettivi corpi vettura.

Per le varianti Trailhawk, che confermano, aggiornandole in chiave elettrificata, le ben note capacità di disimpegno nelle situazioni di marcia fuoristrada “estreme”, la dotazione specifica comprende, fra l’altro, sistemi di protezione sottoscocca, una più elevata altezza libera da terra, gruppi ruota maggiorati (cerchi da 17” con pneumatici 235/60 R 17 M+S con Snow Flake per Compass 4xe; e cerchi da 17” con pneumatici da 235/55 R 17 M+S con Snow Flake per Renegade 4xe).

La tavolozza delle tinte carrozzeria si articola su nove colorazioni comuni ad entrambi i modelli (Alpine White, Glacier, Granite Crystal, Jetset Blue, Blue Shade, Sting Grey, Colorado Red, Carbon Black e Solid Black), più tre “nuance” specifiche per Renegade 4xe (Bikini e Omaha Orange, su tutte le versioni tranne S;  e Matt Green per Trailhawk) ed altrettante dedicate a Compass 4xe (Ivory Tristrato, Blue Italia e Techno Green).

L’assortimento delle personalizzazioni è come sempre ampio: fino a 18 combinazioni, tra monocolore e bicolore con tetto nero (a seconda del singolo allestimento) per Renegade 4xe, e 22 combinazioni di finitura esterna per Compass 4xe. A loro volta, i cerchi presentano un catalogo di modelli che si articola su quattro varianti per Renegade 4xe e per Compass 4xe.

All’interno, si segnala un ampio ricorso a tecnologie di connettività, infotainment e controllo programmi di guida “new gen”: comuni a tutte le configurazioni sono, nell’ordine:

  • un nuovo display TFT a colori da 7”
  • uno schermo touch da 8.4” Ucoinnect compatibile con gli standard Apple CarPlay e Android Auto con grafiche dedicate per la guida elettrificata
  • selettore del nuovo cambio automatico a sei rapporti
  • comando “a rotella” del dispositivo Selec-Terrain aggiornato per la guida AWD elettrificata (programmi 4WD Lock, 4WD Low, Hill descent control) delle modalità di marcia Auto, Snow, Mud&Sand, Rock (specifica dell’allestimento Trailhawk) e Sport (introdotta per enfatizzare la risposta dell’acceleratore e la reattività dello sterzo)
  • finitura delle bocchette di aerazione, degli altoparlanti e del tunnel centrale in “Wizard Block” (allestimenti Limited ed S) e in “Ruby Red” (Trailhawk).

In virtù della collocazione della batteria supplementare da 11,4 kWh nel pianale ed al di sotto del divanetto posteriore, l’abitabilità rimane invariata; la capienza del bagagliaio è soltanto leggermente diminuita: 330 litri (nel normale assetto di marcia) per Renegade 4xe “contro” 351 litri delle varianti ad alimentazione termica; e 420 litri (da 438) per Compass 4xe. Restano peraltro invariate la doppia funzionalità del bagagliaio e la collocazione della ruota di scorta al di sotto di esso.

Le tecnologie di propulsione

Per Jeep Renegade 4xe e Compass 4xe l’unità motrice è la medesima: il motore turbo benzina 1,3 litri abbinato ad un motore elettrico, collocato in corrispondenza del retrotreno (più una seconda unità “zero emission”, anteriore, che funge da alternatore-starter), e alimentato da una batteria agli ioni di litio da 11,4 kWh.

Del modulo di propulsione fanno parte, nell’ordine, un sistema di frenata rigenerativa per l’accumulo di energia dalle fasi di decelerazione o di frenata; e la modalità “E-Coasting”, alternativa al freno motore quando il conducente rilascia il pedale dell’acceleratore, che si attiva – su due livelli, a seconda dell’intensità richiesta – con un pulsante sul tunnel centrale, situato sotto la leva del cambio. Una volta attivata la funzione più intensa, la calibratura della frenata rigenerativa risulta più decisa quando il veicolo procede in modalità di veleggiamento (coasting), ovvero senza che il guidatore agisca sul pedale dell’acceleratore.

Principali dati tecnici

  • Motore termico: cilindrata 1.3 della nuova lineup “Global Small Engine” di FCA
  • Potenza massima: 130 CV e 180 CV
  • Motore elettrico: 60 CV di potenza massima
  • Potenza massima di sistema: 190 CV (versioni Compass 4xe Limited e Renegade 4xe Limited; Compass 4xe Business); e 240 CV (versioni Trailhawk ed S)
  • Coppia massima erogata dal motore termico: 250 Nm
  • Coppia massima erogata dal motore elettrico: 270 Nm.

Valori prestazionali

  • Velocità massima di sistema: 200 km/h
  • Tempo di accelerazione da 0 a 100 km/h: 7”5
  • Velocità massima in modalità di marcia 100% elettrica: 130 km/h
  • Autonomia massima di funzionamento in modalità elettrica: 50 km
  • Consumo a ciclo combinato WLTP: 2 litri di benzina per 100 km.

Le modalità di ricarica

Per la batteria da 11,4 kWh funzionale all’alimentazione del motore elettrico, la ricarica può avvenire in due differenti sistemi:

  • durante le fasi di marcia (sistema “powerloop”)
  • mediante un allaccio del veicolo ad una presa di corrente. In quest’ultimo caso, il “pieno” è disponibile in modalità domestica (con la easyWallbox oppure con la più sofisticata Connected Wallbox); o, in alternativa, da un “hub” di ricarica pubblica.

Sistemi ADAS

Dal punto di vista dei dispositivi di ausilio attivo alla guida, Jeep Renegade 4xe e Compass 4xe portano in dote le più recenti tecnologie disponibili:

  • Gruppi ottici Full Led ad elevata visibilità (di serie o a richiesta su Renegade 4xe in base alle versioni) e bi-xeno (Compass 4xe)
  • Forward Collision Warning
  • Lane Departure Warning Plus
  • Intelligent Speed Assist e Traffic Sign Recognition (Renegade 4xe)
  • Sensori di parcheggio anteriori (a richiesta su Compass 4xe) e posteriori.

Da segnalare, quale dispositivo che viene adottato per la prima volta su un modello di Jeep, la presenza del nuovo sistema Drowsy Driver Detection (rilevatore di stanchezza) che esordisce, di serie, a bordo di Jeep Renegade 4xe.

A questa dotazione si aggiungono, a richiesta, Blind Spot Detection, telecamera posteriore per la retromarcia ParkView con griglia dinamica, Park Assist automatico e il sistema Keyless go.

Le modalità di guida

Le novità Jeep Compass 4xe e Jeep Renegade 4xe vengono equipaggiate con un modulo di programmi di marcia funzionali al tipo di propulsione scelto:

  • modalità Hybrid
  • modalità Electric
  • modalità e-Save.

Nel primo caso (Hybrid) così come nel secondo programma (Electric) si imposta l’alimentazione “combinata” (vale a dire termica ed elettrica insieme) e, analogamente, soltanto “zero emission”; nel programma “e-Save”, invece, il sistema di gestione powertrain si incarica di conservare la carica della batteria supplementare, mediante l’azione dell’unità termica 1.3 turbo benzina, e su due differenti 2step” di intervento, per far sì che nelle condizioni di marcia desiderate la piena carica degli accumulatori sia a disposizione del conducente. Un’ulteriore programma opzionale “Battery Charge” consente, dal canto suo, di riportare all’80% il livello di carica delle batterie, a prescindere dalle condizioni di carica residua iniziali.

La trazione 4×4 elettrica

Riguardo al sistema di trasmissione, Jeep Compass 4xe e Jeep Renegade 4xe vengono provviste di un modulo di controllo progettato per migliorare ulteriormente le possibilità di marcia in offroad in virtù della più elevata forza motrice erogata dal sistema di alimentazione ibrido-elettrico ricaricabile. Dati alla mano, informa Fca, in declinazione Trailhawk 4xe (ovvero l’allestimento maggiormente votato alla guida nelle condizioni più impegnative) la coppia disponibile risulta essere del 50% in più rispetto a quella erogata dalla corrispondente configurazione Trailhawh turbodiesel 170 CV. Da notare, proprio in funzione della guida nelle condizioni più impegnative, la sigillatura di tutte le parti elettroniche, per consentire una capacità di guado di 400 mm che, nella configurazione Trailhawk di Compass contraddistinta dal “badge” Trail-Rated, raggiunge 500 mm.

Molto elevati gli angoli specifici per la marcia in fuoristrada.

  • Jeep Renegade 4xe Trailhawk (altezza minima da terra 201 mm): angolo di attacco 28°; angolo di dosso 18°; angolo di uscita 28°
  • Jeep Compass 4xe Trailhawk (altezza minima da terra 213 mm): angolo di attacco 30°4; angolo di dosso 20°9; angolo di uscita 33°3.

“Addio, caro vecchio albero di trasmissione”

Analogamente a quanto messo in evidenza dalle recenti proposte 4×4 a sistema ibrido e ibrido plug-in da parte delle altre principali Case costruttrici, anche nel caso di Jeep Compass 4xe e Jeep Renegade 4xe il tradizionale albero di trasmissione si fa notare… per la propria assenza: ciò, proprio in virtù dell’adozione di un motore elettrico dedicato per l’assale posteriore. In questo modo, avantreno e retrotreno sono svincolabili reciprocamente, e la coppia motrice viene erogata in maniera indipendente e più efficace rispetto al “convenzionale” sistema meccanico. Ne consegue, fra l’altro, anche il ricorso immediato alla trazione sulle ruote posteriori solamente quando necessario.

Il sistema Jeep Selec-terrain

Il modulo di controllo trazione presenta fino a cinque modalità di guida (oltre al sistema Hill-descent Control per il controllo della velocità in discesa):

  • Auto
  • Sport
  • Snow
  • Sand-Mud
  • Rock (per le configurazioni Trailhawk e disponibile esclusivamente quando è inserita la modalità 4WD Low).

Inoltre, il sistema 4×4 specifico delle nuove configurazioni ibride ricaricabili di Jeep può essere ulteriormente abbinato a due programmi di trazione integrale, ciascuno dei quali specifico della situazione di terreno da superare:

  • 4WD Lock, che innesta in modo permanente la trazione 4×4 a velocità fino a 15 km/h, mantenendo costantemente in funzione il motore elettrico posteriore per garantire la trazione integrale sulle 4 ruote a basse velocità con una costante distribuzione di coppia tra i due assali
  • 4WD Low, una sorta di “marce ridotte” che permette di avvalersi della massima potenza e delle più elevate performance del veicolo per affrontare tratti particolarmente difficili, come terreni sabbiosi o rocciosi.

Servizi e connettività per la guida elettrificata

In ordine al debutto delle configurazioni ibride plug-in che aprono ufficialmente il nuovo corso Jeep alla mobilità “low emission”, i tecnici Fca hanno sviluppato una suite di funzionalità ad hoc. L’obiettivo manifestato da Fiat-Chrysler è, “ovviamente”, funzionale alle esigenze di una clientela che entra a contatto con il mondo dell’elettrificazione.

  • All Go 4xe LIVE: creata dal team di e-Mobility Fca e di prossima disponibilità (gratuita) sulle piattaforme Android e iOS, permette a chiunque di stabilire un primo contatto con le nuove tecnologie elettrificate, e di scoprire quali sono i vantaggi legati al passaggio all’ibrido: ne fanno parte, fra gli altri, un simulatore virtuale per conoscere i due nuovi modelli plug-in del marchio Jeep, un test che aiuta ad individuare il proprio stile di guida, ed una serie di indicazioni utili ad orientarsi sui due temi cruciali della mobilità elettrica: autonomia e tempi di ricarica. Con GO 4xe LIVE si può simulare un viaggio (anche in modalità “live” mentre si guida la propria vettura così come da remoto) come se si guidasse una Jeep Renegade o una Compass 4xe lungo un qualsiasi tragitto.
  • La suite di servizi Uconnect Services, messi a disposizione del cliente dopo l’acquisto, a cominciare dalla App My Uconnect: un “toolkit” completo che permette di rendere l’esperienza della mobilità personale sempre più completa e piacevole. Nel dettaglio, la gamma di funzioni Uconnect Services per Jeep Renegade e Compass 4xe dispone di “voci” specifiche per la guida elettrificata e la connettività di bordo e da remoto avanzata: dal programma My Assistant al My Car, dal My Remote ai servizi My Navigation disponibile per modelli con Uconnect 8,4” NAV) e my eCharge, quest’ultimo specifico all’individuazione delle stazioni di ricarica pubbliche e private.
Jeep Renegade 4xe e Compass 4xe: nuove immagini ufficiali Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Jeep Compass 2020

Altri contenuti