Suzuki: una gamma totalmente ibrida e ancora più efficiente

Il costruttore giapponese è stato fra i primi ad introdurre la tecnologia Hybrid sui suoi modelli e oggi dispone di una gamma completa di modelli elettrificati.

Mai come in questo momento il settore auto punta nella direzione dell’elettrificazione. L’esigenza di ridurre i consumi e le normative sempre più stringenti in materia di emissioni, hanno portato praticamente tutti i costruttori a produrre versioni ibride o elettriche dei loro modelli. In questo scenario, Suzuki ha avuto un ruolo di apripista, dal momento che ha iniziato ad offrire ai propri clienti modelli dotati di tecnologia Suzuki Hybrid già a partire dal 2016.

L’ibrido secondo Suzuki

Oggi il costruttore giapponese dispone di una vera e propria gamma di veicoli elettrificati, che contribuiscono a ridurre l’impatto ambientale dei modelli. Suzuki è, già oggi, una delle Case automobilistiche con la media di emissioni più bassa in assoluto e si sta impegnando a raggiungere obiettivi di emissioni ancora più severi ed ambiziosi. Ma non solo, la gamma ibrida di Suzuki rappresenta anche una opportunità di risparmio per il cliente, perché oltre ad una riduzione dei consumi e dei costi di gestione durante la vita utile della vettura, per le vetture ibride sono previsti incentivi su base regionale, come la riduzione del bollo auto (fino a 5 anni).

Così la tecnologia Suzuki Hybrid si rivela una scelta intelligente non solo per l’ambiente, ma anche per il portafoglio. In più su tutti i modelli è disponibile anche la trazione 4×4 AllGrip, una combinazione unica nel panorama automobilistico italiano che unisce l’efficienza della tecnologia Hybrid alla libertà e sicurezza della trazione integrale.

La gamma 2020 di veicoli mild hybrid di Suzuki comprende i seguenti modelli:

  • Nuova Ignis Hybrid
  • Swift Hybrid
  • Swift Sport Hybrid
  • Suzuki Vitara Hybrid
  • Suzuki S-Cross Hybrid

La gamma ibrida in dettaglio

Ignis e nuova Ignis: il SUV ultracompatto è ancora più moderno

Tra le auto di segmento A, Suzuki Ignis si è distinta fin dal lancio per l’impostazione da vero e proprio SUV urbano, non solo per lo stile da piccolo fuoristrada, ma per la possibilità di avere la trazione integrale, una rarità in questa categoria. Dotata di tecnologia Suzuki Hybrid, Ignis è anche molto parca nei consumi, infatti il motore 1.2 Dualjet da 90 CV, in abbinamento all’alternatore ISG (Integrated Starter Generator) e alla batteria agli ioni di litio, consente di recuperare l’energia in frenata e in decelerazione ottenendo percorrenze nell’ordine dei 3,9 litri/100 chilometri.

Nel 2020 la Ignis si rinnova con un restyling di metà carriera che ne accentua l’impostazione off-road grazie ad uno stile più muscoloso, interni più curati e un ibrido ancora più efficiente (ora la batteria è da 10 Ah). Il modello restyling va ad affiancarsi a SWIFT HYBRID, confermando una così la gamma del costruttore e l’offerta a disposizione del cliente in questo agguerrito segmento.

Swift Hybrid e Swift Sport Hybrid: piccola e sportiva

Uno stile iconico, un peso contenuto e dei motori brillanti. Sono questi gli ingredienti che fanno della Suzuki Swift una delle “piccole” più appaganti sul mercato, soprattutto nella versione “Sport”. Il modello, infatti, è disponibile in una versione equipaggiata con il 1.2 litri da 90 CV, oppure nella versione più sportiva, spinta dal 1.4 Boosterjet da 129 CV e ben 235 Nm di coppia disponibile fin dai 2.000 giri/min. Questi valori si traducono in una velocità massima di 210 km/h e in una accelerazione da 0 a 100 km/h in 8,1 secondi, ma è soprattutto il comportamento dinamico (grazie alla massa di soli 975 kg) ad essere particolarmente coinvolgente. Per entrambe le motorizzazioni è prevista l’innovativa tecnologia Suzuki Hybrid, che grazie alla presenza dell’alternatore ISG consente di ottimizzare i consumi recuperando l’energia in decelerazione. Così, la sportività diventa ancora più efficiente.

Vitara Hybrid: ancora più efficiente

Una tra le proposte più interessanti nel segmento dei SUV compatti è rappresentata dalla Vitara (lunga appena 4,17 metri), che si distingue dalle concorrenti per la presenza della trazione integrale 4x4AllGrip Select che assicura la massima mobilità anche sui fondi sconnessi. Oggi Vitara è Hybrid, grazie all’efficiente motore 1.4 Boosterjet in abbinamento ad un generatore per il recupero dell’energia in frenata con un potente sistema ibrido da 48 Volt. In questo modo migliorano le prestazioni in accelerazione e viene ottimizzata la fase del “veleggiamento”, a fronte di una riduzione dei consumi fino al 20%, pari ad un consumo di appena 4,1 litri/100 km.

S-Cross Hybrid: tanto spazio e stile elegante

Al top della gamma Suzuki si colloca Suzuki S-Cross, un SUV dalle dimensioni medie (la lunghezza è di 4,30 metri) che si caratterizza per lo stile elegante sia degli esterni che degli interni e non rinuncia alle prestazioni anche fuori dall’asfalto grazie alla affidabile trazione integrale 4x4AllGrip Select. La S-Cross, come Vitara, è disponibile con motorizzazione 1.4 HYBRID con tecnologia turbo Boosterjet. che consente il recupero dell’energia in frenata e nel veleggiamento, con una riduzione dei consumi fino al 20%, secondo quanto dichiarato dal costruttore.

(*S-CROSS 1.4 BOOSTERJET HYBRID 4WD)

Suzuki Gamma Hybrid 2020 Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Suzuki: un video per celebrare il centenario

Altri contenuti