Seat Leon 4: via alla prevendita in Italia

Due le versioni che accompagnano il debutto nel nostro Paese per la prima Seat a connettività totale: 1.5 eTSI mild hybrid e 1.5 TSI ACT.

La lineup di Seat Leon 2020 pronta al debutto in Italia inizia a delinearsi. La quarta generazione della “segmento C” bestseller di Martorell, presentata alla fine di gennaio 2020 e, in rapida successione, svelata anche nella configurazione più sportiva a marchio Cupra, debutta in fase di prevendita nel nostro Paese.

Queste le due varianti di ingresso di Seat Leon “new gen” in Italia:

  • Seat Leon 1.5 eTSI 150 CV (tecnologia di propulsione a sistema “ibrido leggero” con alternatore-starter a 48V e batteria agli ioni di litio a 48V)
  • Seat Leon 1.5 TSI 130 CV (unità motrice provvista di sistema ACT-Active Cylinder Management con disattivazione di due dei quattro cilindri nelle condizioni di lavoro a basso e medio carico).

Successivamente alla fase di “lancio” commerciale delle prime due declinazioni, Seat Leon 2020 verrà in Italia arricchita dalle versioni 1.0 TSI su due livelli di potenza (90 CV e 110 CV).,

Allestimenti e dotazioni

Ricapitoliamo brevemente l’assortimento di gamma e le relative dotazioni di Seat Leon di nuova generazione. Quattro le configurazioni:

  • Seat Leon Reference
  • Seat Leon Style
  • Seat Leon Xcellence
  • Seat Leon FR.

Di seguito le dimensioni esterne.

  • Lunghezza: 4,368 m (Hatchback) e 4,63 m (Sportstourer)
  • Larghezza: 1,8 m
  • Altezza: 1,456 (Hatchback) e 1,448 (Sportstourer)
  • Passo: 2.686 mm.

La prima Seat sempre connessa

La dotazione di accessori, già piuttosto “ricca” nell’allestimento Reference, va dai gruppi ottici anteriori a tecnologia Full Led al dispositivo “Kessy Go” di ingresso senza chiave, alle prese Usb anche nella zona posteriore dell’abitacolo. Riguardo al modulo infotainment ed alla tecnologia di connettività, Seat Leon porta in dote, fra i principali atout di modello, l’indicazione di “prima Seat sempre connessa”: ciò in virtù dell’adozione del modulo Seat Digital Cockpit, che comprende la strumentazione 100% digitale e ad alta risoluzione con display da 10.25”, ed il dispositivo infotainment (display da 8.25” con compatibilità audio per il collegamento con i device portatili; da 10” con sistema di navigazione connessa 3D, funzionalità “Retina” per lo schermo, comandi vocali naturali e riconoscimento gestuale, nella declinazione più “evoluta” nel capitolo dotazioni) configurabile dal conducente. A sua volta, il servizio Full Link è compatibile con gli standard Apple CarPlay ed Android Auto attraverso una connessione Wlan oppure wireless via Bluetooth. Ulteriori tecnologie di connettività: la Connectivity Box (disponibile a richiesta e dotata di ricarica a induzione); la Online Connectivity Box  con scheda SIM integrata e, in virtù  della possibilità di accesso alle più recenti App di infotainment, aggiornabili in qualsiasi momento, in grado di fornire all’utente nuovi prodotti e servizi digitali, nonché l’utilizzo di informazioni in tempo reale dal cloud (informazioni sul traffico online, posizione dei parcheggi e delle stazioni di servizio, orari di apertura, prezzi aggiornati) e radio in streaming; da segnalare l’accesso da remoto, mediante App Seat Connect, ai dati veicolo, all’impostazione degli avvisi di velocità, ai comandi di apertura e chiusura porte e – per la attesissima declinazione ibrida plug-in – il controllo dei processi di ricarica delle batterie.

Seat Leon 2020: immagini ufficiali Vedi tutte le immagini
Altri contenuti
Seat Ateca 2020: il video teaser
SUV

Seat Ateca 2020: il video teaser

In un breve video teaser primi dettagli del rinnovato compact SUV che punta su immagine e sistemi hi-tech aggiornati e nuovi motori ancora più efficienti.