Pagani: le novità al Salone di Ginevra 2020

Pagani Automobili sarà una delle protagoniste della kermesse svizzera con due delle sue ultime e più incredibili hypercar.

Pagani Automobili ha annunciato che presenterà in anteprima europea sul palcoscenico del Salone di Ginevra 2020 (5-15 marzo) le sue creazioni più recenti, tra cui le potentissime hypercar Pagani Roadster BC e Pagani Imola, che potrebbero essere le auto rappresentate nella misteriosa immagine di una supercar nascosta nel sito ufficiale della Casa.

Uno sguardo al passato e un altro al futuro

La factory di San Cesario sul Panaro ha da poco compiuto 20 anni, per questo motivo l’importante appuntamento rappresentato dalla kermesse svizzera è il luogo ideale per fare il punto su dove si è spinto e soprattutto su dove si spingerà nel prossimo futuro il marchio fondato da Horacio Pagani. Nello stand Pagani troveremo quindi il primo di 40 esemplari previsti per la Roadster BC, mentre la Imola sarà la terza delle sole cinque vetture che comporranno la serie limitatissima della Imola, ovviamente già tutte prenotate e proposte all’elevatissimo prezzo di 5 milioni di euro l’una (tasse escluse). Le consegne per entrambe le vetture partiranno nel secondo semestre di quest’anno.

Pagani Roadster BC

La Pagani Roadster BC si presenta come una hypercar convertibile (derivata dalla Huayra), in grado di promettere emozioni uniche nella guida a cielo aperto. Grazie alla combinazione di materiali tanto rigidi quanto leggeri, la vettura pesa sulla bilancia appena 1.250 kg, inoltre la Roadster BC sfrutta inoltre un monoscocca in Carbo-Triax HP62 e Carbo-Titanium HP62 G2 che ha permesso di aumentare del 12% la rigidezza torsionale e del 20% sulla rigidezza flessionale. La vettura può vantare soluzioni aerodinamiche superlative che permettono una 500 kg di deportanza a 280 km/h, nonostante la vettura possa essere guidata sia su strade aperte al pubblico che ovviamente in pista. In posizione centrale troviamo un V12 biturbo sviluppato da Mercedes-AMG in grado di sviluppare 802 CV e 1050 Nm di coppia già a partire da 2.000 giri/min, il tutto gestito dal cambio Pagani by Xtrac, di tipo sequenziale trasversale a sette rapporti.

Pagani Imola

Sempre basata sulla Huayra, la Pagani Imola è l’ultima creazione in ordine di tempo uscita dall’atelier Pagani, inoltre il suo sviluppo è stato portato avanti quasi totalmente tra i cordoli della pista di Imola che ha punto donato il suo nome a questa incredibile hypercar.

Anche in questo caso, l’uso del monoscocca centrale in carbo-titanio HP62 G2 e carbo-triax HP62, ha permesso di ottenere la massima rigidità flessionale e torsionale, oltre a contenere il peso entro i 1.246 kg. Il cuore della vettura è un V12 6.0 litri Mercedes-AMG che in questa configurazione è in grado di sviluppare la bellezza di 827 CV e una coppia massima di 1100 Nm, numeri che rendono la Imola una vettura che non ha nulla da invidiare ad un prototipo sviluppato per gareggiare alla 24 Ore di Le Mans lascia immaginare il livello delle sue prestazioni. Molto accurata la messa a punto dell’assetto, per favorire dinamiche di guida improntante alla massima efficienza.

Pagani al Salone di Ginevra 2020: immagini ufficiali Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Land Rover Defender 90

Altri contenuti