Volkswagen Arteon R-Line: nuova serie limitata

Immagine sportiva per l’ammiraglia di Wolfsburg: motori benzina e diesel, finiture dedicate, prezzi da 55.970 euro. 250 unità e consegne da febbraio.

Lo scorso autunno, l’annuncio di ridefinizione di una nuova immagine della propria gamma sportiveggiante “R”; in rapidissima successione, l’imminente ampliamento della gamma Golf 8 con una relativa variante. Adesso, la connotazione marcatamente sportiva di Wolfsburg si prepara ad esordire nel segmento delle berline di fascia superiore. E lo fa andando ad equipaggiare Volkswagen Arteon, vettura che debuttò in anteprima in occasione del Salone di Ginevra 2016 quale proposta alto di gamma per atout di modello e prezzi (Volkswagen produce anche una berlina di classe premium: è la “segmento F” Phideon, tuttavia destinata unicamente al mercato cinese), e che debuttò in Italia all’inizio dell’estate 2017.

Su strada già nelle prossime settimane

Ai due allestimenti “Elegance” e “Sport”, nonché alle motorizzazioni 2.0 TDI 150 CV e 240 CV e benzina 2.0 TFSI 280 CV, si aggiunge adesso la configurazione R-Line, destinata ad amplificare le peculiarità Gran turismo a vocazione dinamica della berlina Arteon. Già comunicato il programma di ingresso sul mercato: Volkswagen Arteon R-Line Edition (250 gli esemplari che vengono proposti nel nuovo allestimento) è già disponibile alle ordinazioni, con prezzi (finora riferiti al mercato tedesco) che partono da 55.970 euro. Le prime consegne sono fissate per febbraio 2020: il suo esordio su strada è, dunque, prossimo.

Corpo vettura e abitacolo: le novità

L’esclusiva definizione esterna scelta per VW Arteon R-Line propone una tinta carrozzeria Moonstone Grey con tetto verniciato in nero, vetri posteriori oscurati ed un set di cerchi in lega “Rosario” da 20”. L’abitacolo si caratterizza per l’adozione di rivestimenti in pelle Nappa, e con la possibilità di essere ulteriormente personalizzato con il sistema di illuminazione “ambient”. A disposizione di conducenti e passeggeri, c’è il modulo infotainment e navigazione Discover Pro, che comprende navigatore satellitare, suite di connettività wireless per device portatili Wireless App-Connect, comandi vocali ed impianto audio digitale DAB+. L’equipaggiamento offre, inoltre, il sistema di ingresso a bordo ed avviamento senza chiave Keyless Access.

Nuovi livelli di sicurezza

A bordo di Volkswagen Arteon R-Line arrivano tanto un significativo aggiornamento alle funzionalità che fanno parte del sistema DCC-Dynamic Chassis Control (controllo adattivo delle dinamiche telaio che, disponibile a richiesta per la variante “di ingresso” da 190 CV, viene offerto di serie per le due declinazioni più potenti) comprendente la possibilità di configurare il settaggio delle sospensioni nelle due modalità Comfort+ e Sport+ in aggiunta ai programmi di guida Comfort, Normal, Sport, Individual; quanto un ampio ventaglio di dotazioni ADAS di ausilio attivo alla guida: Park Assist con telecamera posteriore e visuale Area View, Dynamic Road Sign Display, Side Assist, ACC-Adaptive Distance Control, gruppi ottici anteriori Full Led con Dynamic Light Assist.

Motorizzazioni: fino a 272 CV

La potenza, pur nell’impostazione non propriamente “corsaiola” evidenziata dal carattere più “Gittì” che racing di Volkswagen Arteon R-Line, è in ogni caso adeguata: sotto il cofano, la nuova serie limitata porta in dote le (collaudate) unità motrici 2.0 TSI benzina turbo da 272 CV, e 2.0 TDI turbodiesel proposto nelle varianti 190 CV e 240 CV. Per tutte e tre le versioni, la trasmissione si affida alla consueta trazione integrale a schema 4Motion esclusiva di VW, ed al cambio DSG a sette rapporti con comando doppia frizione. Fedelmente a quanto già avviene per tutti gli altri modelli R-Line, anche sulla nuova VW Arteon l’ESC, aggiornato secondo le nuove funzionalità di propulsione e dinamiche, può essere disattivato.

Volkswagen Arteon R-Line Edition 2020: immagini ufficiali Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Volkswagen Golf GTI 2020

Altri contenuti