Audi A6 Allroad 55 TDI e Mercedes GLE Coupe 53 AMG: la prova su strada

La prova di due auto crossover che vanno oltre il loro segmento di mercato, offrendo una polivalenza d’utilizzo tale da poterle definire davvero trasversali.

SUV, wagon, coupé… scorrendo il listino si trovano auto difficili da imbrigliare in un segmento specifico: sono le cosiddette crossover, o auto trasversali, vetture come l’Audi A6 Allroad 55 TDI e la Mercedes-Benz Gle Coupé 53 AMG 4Matic+ EQ-Boost, modelli dalle mille risorse che si prestano ad un utilizzo polivalente.

La wagon veste da SUV, il SUV indossa i panni da coupé

L’Audi A6 Allroad apparentemente è una station wagon, come dimostra il bagagliaio da 565 litri, ma la carrozzeria si distingue per via delle protezioni simili a quelle di un SUV, e le sospensioni pneumatiche la alzano da terra di 45 mm per affrontare un fuoristrada leggero e l’abbassano di 15 mm per farla ben figurare tra le curve in modalità dynamic, quando si superano i 120 km/h.

La Mercedes-Benz GLE Coupé 53 AMG, invece è un SUV che si veste da coupé e sfida anche la pista. Mostra i muscoli attraverso la calandra delle AMG più cattive, le ruote enormi con coperture ribassate, ed i quattro scarichi. Nemica giurata delle berline al testosterone e delle supersportive rasoterra, è sempre pronta a dimostrare tra i cordoli tutto il suo valore.

Cavalli e tecnologia per divertirsi in sicurezza

Il V6 turbodiesel con compressore elettrico della A6 Allroad spinge sempre, per via dei 349 CV e dei 700 Nm di coppia, e non conosce stanchezza apparente. Le prestazioni parlano chiaro: i 100 km/h con partenza da fermo si toccano in appena 5,2 secondi e la velocità massima è autolimitata a 250 km/h. Nella fase dinamica è doveroso sottolineare l’apporto degli ammortizzatori a controllo elettronico e delle 4 ruote sterzanti, un optional a cui è difficile rinunciare. Così, la A6 Allroad è una wagon che strizza l’occhio ai SUV e spinge come una sportiva.

Anche sotto il cofano della Mercedes-Benz Gle Coupé 53 AMG 4Matic+ EQ-Boost c’è un 6 cilindri, con la medesima cilindrata, 3 litri, e anche in questo caso si tratta di un motore sovralimentato, ma a benzina, e capace di esprimere 435 CV e 520 Nm di coppia massima. Un propulsore dotato di un sistema mild hybrid a 48 Volt dall’animo sostenibile ma decisamente furente non appena si spinge a fondo il pedale del gas. Non a caso questo “peso massimo” tocca i 250 km/h e brucia lo 0-100 km/h in 5,3 secondi.

 

Come sulla vettura dei Quattro Anelli, la trazione integrale aiuta a mordere l’asfalto, ma in questo caso vengono in soccorso del guidatore anche le sospensioni pneumatiche ed il sistema antirollio attivo. Il cambio rispetto all’Allroad ha una marcia in più, nel senso che i rapporti sono 9 in luogo di 8, e anche in questo caso funziona benissimo per raggiungere in un amen velocità folli. Rispetto alla GLE il passo è più corto di 60 mm e questo vuol dire più agilità in curva. Ah, dimenticavo, è un SUV, quindi può andare anche oltre l’asfalto, ma ci vogliono “le scarpe adatte”… Rischiare quelle coperture super ribassate e quei cerchi sarebbe un delitto!

Prezzi differenti per due vetture completamente diverse

Considerato il target ed il loro posizionamento in listino, le due auto a livello di prezzo non sono certo paragonabili, ma se amate questo genere di vetture trasversali sappiate che l’A6 Allroad con le sue ambizioni da SUV ed il carattere da sportiva ha un prezzo di partenza di 75.500 euro, mentre la GLE Coupé 53 AMG, che dimentica le sue ruote alte e punta le supercar, ha un listino base di quasi 108.000 euro.

Audi A6 Allroad 55 TDI e Mercedes GLE Coupe 53 AMG: la prova su strada Vedi tutte le immagini
Altri contenuti