Lamborghini Urus Performante: caratteristiche, potenza, uscita

Francesco Giorgi
22 Agosto 2022
34 Foto
lamborghini_urus_performante_caratteristiche_uscita

La nuova edizione del SUV di Sant’Agata Bolognese guadagna 16 CV e, soprattutto, un’impostazione di assetto e aerodinamica ancora più aggressiva.

Trends: SUV

La nuova edizione ad altissime prestazioni di Lamborghini Urus si prepara all’esordio su strada: è Urus Performante, che a pochi giorni dal debutto in gara (Pikes Peak 2022, dove con il pluricampione europeo della montagna Simone Faggioli ha centrato la vittoria, ed il relativo record, nella categoria “Sport Utility”di serie: un risultato importante), è pronta alla commercializzazione.

Il nome scelto per la new entry del “Toro” (“Performante” era già stato utilizzato per una serie speciale di Lamborghini Gallardo) la dice lunga sulle sue caratteristiche: l’unità motrice – il conosciuto 4.0 V8 biturbo – è aumentata nella potenza da 650 Cv a 666 CV, l’impianto di scarico sportivo è firmato Akrapovic, la carrozzeria è stata oggetto di un re-engineering all’insegna dei pesi e dell’affinamento aerodinamico, l’assetto (carreggiate più larghe, pneumatici Pirelli sviluppati ad hoc, nuova modalità di guida “Rally”) sono gli atout di Lamborghini Urus Performante, di imminente debutto.

Lamborghini Urus Performante: ecco quanto costa e quando la vedremo su strada

La novità SUV “ultra-high performance” di Sant’Agata Bolognese è già disponibile alle ordinazioni. I prezzi di vendita ufficiali partono da 215.261 euro per l’Italia. Le prime consegne sono previste entro la fine del 2022.

Urus Performante: corpo vettura

Gli elementi che contraddistinguono l’impostazione tecnologica di Lamborghini Urus Performante sono molteplici, e tutti improntati alle massime prestazioni dinamiche del veicolo. A cominciare dall’esteso utilizzo di fibra di carbonio per il cofano (con prese d’aria specifiche) e il tetto, il paraurti anteriore corredato di un nuovo splitter inferiore e di un condotto aerodinamico di nuova progettazione che ottimizza l’aerodinamica della vettura, le “pinne” laterali dello splitter posteriore e il diffusore. I nuovi elementi esterni hanno comportato una lunghezza di 25 mm in più rispetto a Lamborghini Urus “standard”.

Il notevole ricorso alla fibra di carbonio consente a Urus Performante di guadagnare quasi mezzo quintale (47 kg) rispetto al “normale” SUV emiliano. Da segnalare, fra le opzioni disponibili per i clienti, una finizione esterna bicolore che si abbina agli elementi in carbonio “a vista” anziché verniciati.

Lamborghini Urus Performante: assetto e modalità di guida

L’assetto si compone di sospensioni e barre attive, molle in acciaio ribassate (-20 mm) e ammortizzatori a controllo elettronico. Relativamente alla trasmissione, Lamborghini Urus Performante viene equipaggiata con un nuovo differenziale ed una riprogrammazione dell’elettronica di controllo, comprese le modalità di calibrazione della sterzata anteriore e al retrotreno, in modo da uniformarsi all’affinamento aerodinamico frutto del nuovo progetto. Anche per questo, i tecnici di Sant’Agata Bolognese hanno sostanzialmente riveduto l’intero menu delle modalità di guida:

  • Strada per il più elevato comfort;
  • Sport che fornisce più coppia al posteriore e una risposta più immediata del gruppo motopropulsore;
  • Corsa per le massime performance in accelerazione e in curva;
  • Rally, la novità, studiata per accentuare il sovrasterzo nelle condizioni di guida veloce a bassa aderenza.

Urus Performante: telaio e carrozzeria

  • Telaio: Scocca leggera in alluminio e acciaio;
  • Scocca: Pannelli carrozzeria in alluminio e fibra di carbonio;
  • Sospensioni: Multilink all’avantreno e al retrotreno;
  • Sospensioni: Molle in acciaio, ammortizzatori a controllo elettronico. Sistema elettromeccanico attivo di stabilizzazione antirollio. ESC variabile e disattivabile;
  • Sterzo: servocomando elettromeccanico con differenti gradi di calibrazione dell’assistenza. Retrotreno direzionale (sistema LRS-Lamborghini Rear-wheel Steering), gestibile mediante le modalità di guida disponibili sul “Tamburo”;
  • Freni: dischi carboceramici autoventilanti da 440×40 mm all’anteriore e 370×30 mm al posteriore. Pinze anteriori monoblocco fisse in alluminio con 10 pistoncini, pinze posteriori flottanti ad un pistoncino, freno di stazionamento elettrico integrato;
  • Ruote: cerchi da 10×22 ET 20 all’anteriore e da 11.5×22 ET 14 al posteriore. Pneumatici Pirelli PZero da 285/40 ZR 22 all’anteriore e 325/35 ZR 22 al posteriore.

Dimensioni esterne e pesi

  • Lunghezza massima: 5,137 m;
  • Larghezza: 2,02 m (specchi retrovisori esclusi);
  • Altezza massima: 1,618 m;
  • Passo: 3.006 mm;
  • Carreggiata anteriore: 1.711 mm;
  • Carreggiata posteriore: 1.718 mm;
  • Diametro di sterzata fra marciapiedi: 11,8 m (N.B.: valore medio, variabile in funzione delle condizioni di marcia, grazie al contributo delle ruote sterzanti posteriori a sistema LRS-Lamborghini Rear-wheel Steering);
  • Peso in ordine di marcia: 2.150 kg;
  • Distribuzione dei pesi: 58% sull’anteriore, 42% sul posteriore;
  • Capacità serbatoio carburante: 85 litri;
  • Capienza del bagagliaio: 616 litri.

Lamborghini Urus Performance: propulsione

Sotto al cofano, la “ricetta” adottata dai tecnici Lamborghini per affinare le caratteristiche prestazionali di Lamborghini Urus si concretizza in un moderato aumento di potenza (666 CV contro i ben conosciuti 650 CV), e nell’adozione di un impianto di scarico Akrapovic interamente in titanio. Modifiche di dettaglio, dunque, che fanno capire come l’attenzione dello staff di Sant’Agata Bolognese si sia rivolta soprattutto su aerodinamica e assetto. Dati alla mano, i valori prestazionali dichiarati la dicono lunga: 306 km/h la velocità massima, 3”3 richiesti per lo scatto da 0 a 100 km/h, e 11”5 per l’accelerazione da 0 a 200 km/h.

Lamborghini Urus: caratteristiche tecniche ufficiali

Motore

  • Architettura: 8 cilindri a V di 90°;
  • Alesaggio x corsa: 86 x 86 mm;
  • Cilindrata complessiva: 3.996cc;
  • Rapporto di compressione: 9,7:1;
  • Distribuzione: Albero a camme di aspirazione e scarico a regolazione continua variabile;
  • Sovralimentazione: due turbocompressori a tecnologia Twin-scroll;
  • Sistema di trattamento dei gas di scarico: 4 catalizzatori con sonda Lambda;
  • Centralina di controllo motore: Bosch;
  • Classe di emissioni: Euro 6;
  • Potenza massima: 666 CV a 6.000 giri/min;
  • Coppia massima: 850 Nm fra 2.300 e 4.500 giri/min;
  • Rapporto peso/potenza: 3,23 kg/CV.

Trasmissione

  • Tipo: Trazione e integrale permanente con differenziale anteriore integrato, differenziale centrale (Torsen);
  • Cambio: Automatico ad 8 rapporti, con caratteristiche di cambiata variabili tramite le modalità di guida disponibili nel “Tamburo”.

Prestazioni dichiarate

  • Velocità massima: 306 km/h;
  • Tempo di accelerazione da 0 a 100 km/h: 3”3;
  • Tempo di accelerazione da 0 a 200 km/h: 11”5;
  • Spazio di frenata da 100 km/h a 0: 32,9 m.

Lamborghini Urus Performante: immagini ufficiali

Seguici anche sui canali social

I Video di Motori.it

Lamborghini Urus: video e scheda tecnica

img_pixel strip_agos

Annunci Usato

page-background