Altroconsumo: Toyota e Lexus fra i marchi auto più affidabili

Francesco Giorgi
01 Marzo 2022
officinaauto

Al setaccio il grado di soddisfazione degli utenti in Europa e la spesa media annua di manutenzione in officina in relazione all’età del veicolo, il chilometraggio e l’entità dei guasti. Lancia, Suzuki e Fiat sono fra i “brand” più economici.

Sono circa 52.000 (17.000 dei quali in Italia) gli utenti che nei mesi scorsi hanno partecipato ad un sondaggio di Altroconsumo sul grado di affidabilità della propria autovettura. Un’indagine conoscitiva che intendeva dare risposta ad una delle questioni più importanti legate alla fase di scelta che precede l’acquisto: appunto, sapere quanta “fiducia” riporre nell’auto dal punto di vista della durata delle componenti e, di conseguenza, riguardo ai costi di manutenzione. Una “voce” messa in primo piano da più di un terzo degli utenti intervistati in ordine alla decisione su quale vettura orientarsi: valore tanto più importante se si considera che più della metà degli intervistati (il 51%) dichiarava di possedere due autovetture in famiglia.

Auto economiche 2020: quali sono le migliori nel rapporto qualità/prezzo

In effetti, fra costo per l’acquisto del veicolo, tasse e spese per il carburante (le accise non vengono assolutamente ridotte, e ce ne sarebbe un gran bisogno; quanto ai prezzi alla pompa, rilevava una recente inchiesta condotta dall’Associazione di consumatori Consumerismo No Profit e dal Centro Ricerca e Studi di “Alma Laboris Business School”, negli ultimi vent’anni c’è stato un rincaro del 99,4% per il gasolio e dell’81,1% per la benzina), l’affidabilità delle vetture è determinante: non soltanto per le giornate di “fermo” del veicolo in officina, quanto per il portafoglio degli automobilisti, già adeguatamente “intaccato”.

L’indagine è stata condotta, fra aprile e maggio 2021, su un campione di utenti di Italia, Belgio, Francia, Portogallo e Spagna.

Come è stata calcolata l’affidabilità

La determinazione del grado di fiducia sulla vettura da parte degli utenti è stata calcolata da Altroconsumo riguardo al numero di volte in cui è necessario portare l’auto in officina, escludendo le riparazioni dovute ad incidenti, e dall’incrocio di una serie di parametri forniti degli automobilisti stessi:

  • Età della vettura (sono state peraltro prese in considerazione solamente auto fino a dieci anni di età);
  • Numero di km effettuati;
  • Quantità e gravità dei guasti subiti.

È stato quindi tracciato un quadro completo del grado di affidabilità delle differenti marche di autovetture, in generale e riferito a singole categorie.

Quante “stelle” dài alla tua vettura?

La valutazione dell’indagine europea svolta da Altroconsumo è stata espressa in “stelle”:

  • 5 Stelle “marca più affidabile”;
  • 5 Stelle;
  • 4 Stelle;
  • 3 Stelle.

Per ricevere il titolo di “Marca più affidabile” in una categoria, indica Altroconsumo, il brand deve soddisfare tre criteri:

  • Ottenere il giudizio “5 Stelle” nell’indice di affidabilità;
  • L’indice deve essere “Significativamente superiore alla media raggiunta dalle altre marche che hanno 5 stelle”;
  • Non avere modelli o versioni con meno di quattro stelle nella categoria interessata.

Ecco le vetture che si guastano di meno

Citycar

“5 Stelle più affidabile”

  • Toyota;
  • Mitsubishi;
  • Honda;
  • Suzuki;
  • Kia;
  • Hyundai.

“5 Stelle”

  • Mazda;
  • Dacia;
  • Volkswagen;
  • Nissan;
  • Skoda;
  • Seat;
  • Bmw;
  • Citroen;
  • Peugeot;
  • Smart;
  • Renault;
  • Ford;
  • Audi;
  • Mini;
  • Opel;
  • Lancia;
  • Mercedes.

“4 Stelle”

  • Fiat;
  • Alfa Romeo.

Family Car

“5 Stelle marca più affidabile”

  • Lexus;
  • Toyota.

“5 Stelle”

  • Mitsubishi;
  • Hyundai;
  • Kia;
  • Seat;
  • Mazda;
  • Honda;
  • Skoda;
  • Nissan;
  • Dacia;
  • DS Automobiles;
  • Ford;
  • Fiat;
  • Mercedes;
  • Bmw;
  • Volkswagen;
  • Volvo.

“4 Stelle”

  • Audi;
  • Peugeot;
  • Citroen;
  • Jaguar;
  • Renault;
  • Mini;
  • Opel;
  • Tesla.

“3 Stelle”

  • Alfa Romeo;
  • Lancia.

SUV

“5 Stelle marca più affidabile”

  • Lexus;
  • Subaru;
  • Porsche;
  • Toyota;
  • Mitsubishi;
  • Kia.

“5 Stelle”

  • Seat;
  • Citroen;
  • Suzuki;
  • Skoda;
  • SsangYong;
  • Mazda;
  • Honda;
  • Hyundai;
  • Volkswagen;
  • Renault;
  • Opel;
  • Dacia;
  • Mercedes;
  • Audi;
  • Ford;
  • Mini;
  • DS Automobiles;
  • Bmw;
  • Peugeot;
  • Nissan;
  • Volvo.

“4 Stelle”

  • Alfa Romeo;
  • Jeep;
  • Jaguar;
  • Land Rover.

“3 Stelle”

  • Fiat.

Quanto si spende in officina?

L’inchiesta ha inoltre domandato ai circa 17.000 automobilisti italiani di indicare quanto, negli ultimi dodici mesi, è stato necessario sborsare in assistenza per la manutenzione della propria vettura:

“Come prevedibile, sono le marche più ‘di lusso’ quelle che in genere richiedono una spesa maggiore”.

In testa (con una media pari o superiore a 400 euro all’anno) ci sono Audi, Land Rover, Mercedes e Volvo. Ad almeno 300 euro si sono attestate Alfa Romeo, Bmw, Jeep, Lexus, Mazda, Mitsubishi e Volkswagen.

Fra le meno onerose: Fiat (240 euro in media), Suzuki (225 euro) e Lancia (200 euro). Il resto delle marche si attesta su circa 250 euro in media come spesa annua di manutenzione.

Spesa media di manutenzione e grado percentuale di soddisfazione

Di seguito la tabella relativa al costo medio annuo in officina ed il valore di soddisfacimento dell’utente sul “brand” in suo possesso.

  • Lancia (200 euro di spesa media annua in manutenzione nel 2021; 72 su 100 come grado di soddisfazione);
  • Suzuki (225 euro; 74 su 100);
  • Fiat (240 euro; 72 su 100);
  • Toyota (250 euro; 80 su 100);
  • Skoda (250 euro; 77 su 100);
  • Dacia (250 euro; 75 su 100);
  • Kia (250 euro; 75 su 100);
  • Seat (250 euro; 75 su 100);
  • Hyundai (250 euro; 74 su 100);
  • Peugeot (250 euro; 74 su 100);
  • Renault (250 euro; 74 su 100);
  • Smart (250 euro; 74 su 100);
  • Citroen (250 euro; 73 su 100);
  • Ford (250 euro; 72 su 100);
  • Opel (250 euro; 72 su 100);
  • Mini (250 euro; 71 su 100);
  • Honda (280 euro; 77 su 100);
  • Nissan (287 euro; 73 su 100);
  • Mazda (300 euro; 80 su 100);
  • Alfa Romeo (300 euro; 78 su 100);
  • Bmw (300 euro; 75 su 100);
  • Volkswagen (300 euro; 75 su 100);
  • Jeep (300 euro; 73 su 100);
  • Mitsubishi (300 euro; 73 su 100);
  • Lexus (350 euro; 87 su 100);
  • Audi (400 euro; 75 su 100);
  • Volvo (400 euro; 75 su 100);
  • Mercedes (440 euro; 77 su 100);
  • Land Rover (465 euro; 71 su 100).

I guasti più frequenti

Fra i problemi maggiormente rilevati dagli utenti, osserva Altroconsumo, al primo posto c’erano quelli legati all’impianto elettrico delle vetture: ovvero fusibili, fari, lampadine, spie di controllo, chiusura centralizzata, alzacristalli elettrici, tergicristalli e così via. Le Case costruttrici “Che soffrono oltre la media di questo tipo di guai” sono state Alfa Romeo, Citroën, Fiat, Lancia, Nissan, Opel, Renault, Seat e Volkswagen.

In seconda posizione relativamente al numero di ricorsi in officina, malfunzionamenti all’impianto frenante: cilindro della pompa idraulica, circuito del liquido dei freni, dischi, tamburi. Le marche “Che patiscono oltre la media di questi inconvenienti” sono risultate essere Alfa Romeo, Citroën, Fiat, Ford, Lancia, Mercedes-Benz, Mini, Opel e Volvo.

Al terzo posto per visite in officina, problemi legati alla combustione del motore (cioè testate e relative guarnizioni, valvole ecc.), di cui “Soffrono in particolare” Alfa Romeo, Audi, Citroën, Fiat, Ford, Lancia, Land Rover, Opel, Renault e Volvo.

Seguono i casi di intervento sulle parti elettriche collegate al motore, come ad esempio cinghia, motorino di avviamento, batteria, accensione elettronica, antifurto elettronico. Le indicazioni degli utenti registrate da Altroconsumo indicano che “A distinguersi in negativo” sono state Alfa Romeo, Fiat, lancia, Opel e Renault.

Manutenzione auto: immagini ufficiali

Seguici anche sui canali social

Annunci Usato

  • mercedes-benz-glk-220-cdi-4matic-blueefficiency-sport-auto-pelle-tessut
    13.900 €
    MERCEDES-BENZ GLK 220 CDI 4Matic BlueEFFICIENCY Sport Auto Pelle/Tessut
    Diesel
    146.800 km
    06/2011
  • jeep-compass-1-6-multijet-ii-2wd-limited-fino-84-mesi-garanzia
    26.390 €
    JEEP Compass 1.6 Multijet II 2WD Limited FINO 84 MESI GARANZIA
    Diesel
    24.000 km
    06/2020
  • opel-meriva-1-4-16v-ideale-per-neo-patentati-3
    2.990 €
    OPEL Meriva 1.4 16V ( Ideale per neo patentati )
    Benzina
    186.000 km
    05/2005
  • jeep-compass-limited-2-0-aut-140cv-4x4-garanzia-24m-5
    25.600 €
    JEEP Compass Limited 2.0 Aut. 140cv 4x4 Garanzia 24M
    Diesel
    85.300 km
    05/2018
  • volkswagen-t-roc-1-6-tdi-full-led-virtual-cockpit-km-39900-2
    25.700 €
    VOLKSWAGEN T-Roc 1.6 TDI Full Led Virtual Cockpit km 39900
    Diesel
    39.980 km
    10/2019
  • abarth-124-spider-abarth-scorpione-km-33-944-garanzia-3
    34.500 €
    ABARTH 124 Spider Abarth Scorpione km 33.944 Garanzia
    Benzina
    33.944 km
    03/2017
  • audi-q5-40-tdi-204-cv-quattro-s-tronic-s-line-11
    64.990 €
    AUDI Q5 40 TDI 204 CV quattro S tronic S line
    Elettrica/Diesel
    04/2022
  • audi-q5-40-tdi-204-cv-quattro-s-tronic-s-line-15
    64.990 €
    AUDI Q5 40 TDI 204 CV quattro S tronic S line
    Elettrica/Diesel
    04/2022
  • audi-q5-40-tdi-204-cv-quattro-s-tronic-s-line-14
    64.990 €
    AUDI Q5 40 TDI 204 CV quattro S tronic S line
    Elettrica/Diesel
    04/2022

Ti potrebbe interessare anche

page-background