Fca-Psa, nuovo board Stellantis: Elkann presidente, Tavares CEO

Undici membri, cinque esponenti per ciascuno dei due Gruppi; anche il CEO di Psa nominato nel nuovo CdA; Robert Peugeot vicepresidente.

A due mesi e mezzo dalla comunicazione del nome, la new Co Stellantis che nasce dalla fusione tra Fca e Psa indica il nuovo Consiglio d’Amministrazione, comunicato in una nota congiunta da parte dei due Gruppi.

Cinque membri per ogni Gruppo

Nel dettaglio, il nuovo board – in cui la maggioranza degli amministratori non esecutivi saranno indipendenti – si compone di undici membri (secondo quanto previsto dal “Combination Agreement” del 17 dicembre 2019), equamente suddivisi tra Fca e l’azionista Exor (con John Elkann in qualità di presidente), e Psa con i due azionisti di riferimento Epf/Ffp e BPIfrance (compresi l’amministratore senior indipendente ed il vice presidente). Del nuovo board farà parte anche Carlos Tavares, nominato CEO di Stellantis. La maggioranza degli amministratori non esecutivi saranno indipendenti e dalle rispettive provenienze professionali diversificate che, indica la nota congiunta, porteranno “Prospettive ed esperienze significative e rilevanti, in linea con lo spirito dinamico e innovativo che caratterizza la creazione della nuova società”.

Incarichi esecutivi soltanto a Elkann e Tavares

Le deleghe esecutive, nel nuovo board di Stellantis, verranno affidate soltanto a John Elkann (attuale presidente di Fca) ed a Carlos Tavares (numero uno del Consiglio di Gestione Psa): gli altri consiglieri saranno dunque non esecutivi, e in maggioranza indipendenti.

Le identità dei nuovi consiglieri

Di seguito i nomi proposti per formare, dopo parere positivo delle rispettive assemblee, il nuovo Consiglio di Amministrazione Stellantis.

  • John Elkann (presidente)
  • Carlos Tavares (amministratore delegato)
  • Robert Peugeot (vicepresidente), attuale presidente di Ffp, holding della famiglia Peugeot
  • Henri de Castries (amministratore senior indipendente), già presidente e amministratore delegato di Axa
  • Andrea Agnelli (amministratore non esecutivo), dal 2014 nel Consiglio d’Amministrazione di Fiat-Chrysler Automobiles e consigliere Exor
  • Fiona Clare Cicconi (amministratore non esecutivo), attuale vicepresidente esecutivo del Gruppo biofarmaceutico AstraZeneca e con passate esperienze in Olivetti, Fondiaria, General Electric, Cisco System e nel Gruppo farmaceutico Roche
  • Nicolas Dufourq (direttore non esecutivo), manager del settore pubblico e privato e dal 2013 direttore generale di Bpi (Banque Publique d’Investissement)
  • Ann Frances Godbehere (direttore non esecutivo), già direttore non esecutivo indipendente in Royal Dutch Shell
  • Wan Ling Martello (direttore non esecutivo), già vicepresidente esecutivo Nestlé, ha nel 2020 partecipato alla fondazione della società di private equity BayPine della quale è socia
  • Jacques de Saint-Exupéry (direttore non esecutivo), manager con lunga esperienza in Psa, dove arrivò nel 1984, fa attualmente parte della Divisione di Controllo delle operazioni finanziarie
  • Kevin Scott (direttore non esecutivo), già vicepresidente senior in LinkedIn e attuale responsabile della Divisione Tecnologia di Microsoft.

Resta confermata la timeline di completamento della proposta di fusione, previsto entro la fine del primo trimestre 2021.

I Video di Motori.it

Fiat Doblò 2020: spazio alla versatilità

Altri contenuti