Pneumatici per auto elettriche: Bridgestone presenta la tecnologia Enliten

Bassa resistenza al rotolamento, leggerezza, elevate performance e attenzione all’ambiente al centro del nuovo capitolo di partnership.

Una resistenza al rotolamento quanto più bassa possibile, un’intelligente determinazione della quantità di materiali per la creazione del prodotto finito in modo da non incidere troppo sul peso tuttavia, nello stesso tempo, garantire elevate performance nella guida su asfalto asciutto e bagnato così come nelle fasi di frenata ed in curva. “Last but not least”, una lunga durata. Tutte queste sono le “voci” che, in linea generale, vengono tenute nella massima considerazione dai big player del comparto tyre nella progettazione degli pneumatici dedicati al comparto auto elettriche: un approccio che, chiaramente, deve procedere di pari passo con il rapido sviluppo della mobilità a zero emissioni che, dal punto di vista dinamico, richiede un engineering dedicato anche in ragione del differente comportamento del veicolo (assenza di cambio e “coppia” costante sono due caratteristiche pressoché universali nella e-mobility).

Così prosegue l’impegno tecnico Bridgestone

L’ultimo esempio (in ordine di tempo) relativo allo studio di un tipo di gommatura specifica per l’equipaggiamento da parte di modelli “zero emission” di nuova generazione arriva da Bridgestone. Il “gigante” degli pneumatici, che in termini di vendite ha nel 2017 raggiunto la leadership a livello mondiale e di cui è recentissima la notizia della partnership con Microsoft in ordine allo sviluppo del dispositivo di monitoraggio “Tyre Damage Monitoring System” (sistema che utilizza il modulo Microsoft Connected Vehicle Platform e consente la rilevazione in tempo reale di eventuali danni alle gomme), annuncia un nuovo capitolo della propria collaborazione con Volkswagen attraverso il ricorso dell’esclusiva tecnologia Enliten in dote a Volkswagen ID.3, la attesissima berlina di fascia “compact” che inaugura la lineup ID e recita un ruolo di capofila nella nuova “stirpe” di vetture “zero emission” di Wolfsburg allestite sulla piattaforma modulare MEB-Modularer Elektrobaukasten.

Le “voci” tecniche di rilievo

Nello specifico, l’engineering Enliten viene applicato sugli pneumatici Bridgestone Turanza Eco progettati specificamente per VW ID.3, in risposta ad un preciso “capitolato” da parte dei tecnici di Wolfsburg:

  • alto livello di prestazioni su bagnato e asciutto
  • buona frenata
  • lunga durata
  • resistenza al rotolamento estremamente bassa (fattore, quest’ultimo, che può rivelarsi determinante in termini di consumo energetico del veicolo e, di riflesso, sull’autonomia delle batterie).

“Scorrono” meglio

Tecnicamente, indica Bridgestone e sulla scorta di un test comparativo interno fra pneumatici della stessa marca e nella misura 225/40 R 18, le gomme provviste del sistema Enliten riducono la resistenza al rotolamento fino al 30% rispetto ad un tradizionale pneumatico estivo “premium”. Ne consegue, all’atto pratico, una riduzione del consumo di carburante e delle emissioni di CO2 nei veicoli a motore e una maggiore durata della batteria per i veicoli elettrici. Per VW ID.3, in poche parole, ciò si traduce in una più elevata percorrenza con una singola ricarica.

Pesano meno

Secondo atout, gli pneumatici a tecnologia Enliten consentono – prendendo sempre in considerazione il medesimo test interno – un ulteriore risparmio energetico grazie ad peso inferiore del 20% rispetto a pneumatici estivi “premium” equivalenti: questo valore viene a determinarsi da un minore utilizzo di materia prima (fino a 2 kg in meno per ogni pneumatico) nei processi di produzione; un più basso utilizzo di risorse che, insieme ad un’attenta gestione del ciclo di vita dello pneumatico, si traduce in una concreta attenzione nei confronti dell’ambiente.

Tre misure per ID.3

Sul mercato, gli pneumatici Bridgestone Turanza Eco con tecnologia Enliten per Volkswagen ID.3 vengono proposti nelle tre varianti di diametro 18”, 19” e 20”.

A loro volta, i modelli da 19” e da 20” dispongono di tecnologia B-Seal, progettata da Bridgestone in ordine di assicurare una temporanea tenuta dell’aria in caso di foratura del battistrada, consentendo al veicolo di continuare a viaggiare.

Volkswagen ID.3 1st Edition: nuove immagini ufficiali Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Bridgestone e Microsoft insieme per la sicurezza

Altri contenuti