Il Salone di Ginevra 2020 è annullato a causa del Coronavirus

Il Consiglio Federale svizzero ha vietato le grandi manifestazioni fino al 15 marzo, fancendo così di fatto l’annullamento del Salone di Ginevra 2020.

Il Salone di Ginevra 2020 è stato annullato a causa dell’emergenza sanitaria legata al coronavirus. La decisione arriva in seguito a una sessione straordinaria tenuta questa mattina dal Consiglio federale svizzero, che ha stabilito il divieto di tenere manifestazioni pubbliche e private in grado di radunare più di mille persone nello stesso luogo.

Svizzera: niente manifestazioni fino al 15 marzo

Il provvedimento avrà effetto immediato e resterà in vigore almeno fino al 15 marzo, andando quindi ad impattare con il Salone di Ginevra 2020 in programma proprio nei giorni dal 5 al 15 marzo. L’apertura alla stampa e agli addetti al settore era prevista nelle giornate del 3 e del 4 marzo, ma nei giorni scorsi quasi tutte le filiali italiane delle Case automobilistiche presenti alla kermesse avevano annullato la partecipazione.

La notizia arriva a distanza di poche ore da quanto era stato dichiarato dagli organizzatori, che fino a ieri avevano confermato il regolare svolgimento della manifestazione dedicata ai motori.

Tanti gli eventi annullati o rinviati

Il Salone di Ginevra 2020 si unisce così al Mobile World Congress 2020 e ai tanti altri eventi che in queste settimane sono stati annullati a causa dell’epidemia del coronavirus, un’emergenza scoppiata lo scorso dicembre nella città cinese di Wuhan e in seguito propagatasi in diversi paesi del mondo. Restando in campo automobilistico, il Salone di Pechino è stato rinviato a data da definirsi, una sorte dunque migliore rispetto a quello di Ginevra, che al momento non sembra destinato ad avere nuove date nel 2020.

Altri contenuti