FCA: Mirafiori punta sul fotovoltaico per la ricarica delle elettriche

FCA ha annunciato investimenti e nuove assunzioni a Mirafiori, dove sarà attivato un sistema di ricarica basato sull’energia fotovoltaica.

Fiat Chrysler Automobiles punta decisa sullo stabilimento di Mirafiori, per il quale sono in arrivo significativi investimenti che si tradurranno in nuove assunzioni e nell’adozione di tecnologie dalla notevole impronta ecologica.

Il fotovoltaico per la ricarica elettrica

Il gruppo con sede nei Paesi Bassi ha deciso infatti di installare nei tetti dei capannoni 150.000 metri quadrati di pannelli fotovoltaici in grado di produrre 15 megawatt di elettricità. L’energia così ottenuta sarà utilizzata per caricare le batterie dei futuri modelli elettrici che usciranno dal polo produttivo.

La messa in funzione del sistema di ricarica avverrà a giugno, in concomitanza con l’avvio della produzione in serie delle Fiat 500 elettriche. Pietro Gorlier, responsabile europeo di FCA, ha commentato la notizia spiegando: “I nuovi progetti nell’area della sostenibilità che sono stati annunciati oggi e i traguardi operativi fino ad ora raggiunti sono la dimostrazione che FCA continua a rafforzare le proprie fondamenta grazie al contributo delle persone che ci lavorano e alle sue eccellenze”.

FCA annuncia 100 nuove assunzioni per l’impianto torinese

Il progetto, che include anche l’installazione a Mirafiori di 850 colonnine di ricarica di cui 750 riservate ai dipendenti, richiederà l’assunzione di 100 lavoratori e ciò ha trovato il favore dei sindacati di categoria, chiaramente soddisfatti dell’impatto occupazionale della strategia di FCA.

Complessivamente l’investimento sullo stabilimento torinese è valutabile in circa 2 miliardi di euro: una somma che non servirà solamente alla creazione del sistema di ricarica, ma che comporterà anche un aumento della capacità produttiva dell’impianto grazie all’ampliamento delle officine meccaniche, per le quali l’obiettivo è arrivare alla quota di 350.000 cambi all’anno.

Mirafiori confermato anche nei piani di sviluppo di Maserati

La notizia odierna si aggiunge a quanto comunicato nei giorni scorsi da Maserati, che aveva già confermato la scelta di Mirafiori per la produzione di alcuni suoi modelli elettrificati, tra cui la Ghibli ibrida e le nuove Maserati GranTurismo e GranCabrio.

I Video di Motori.it

Nuova Fiat 500 Armani

Altri contenuti