Migliori auto: classifica 2020 delle supercar più apprezzate

Le migliori supercar del 2019 sono state raccolte in una mini guida intrisa di emozioni sportive.

Quando si parla di auto ad altissime prestazioni il discorso si fa sempre molto complicato, perché spesso e volentieri le emozioni e la passione prendono il sopravvento sulla ragione. L’obiettivo di questa mini guida è quello di stilare una classifica delle 10 supercar più apprezzate secondo noi – non in assoluto – utilizzando alcuni criteri di selezione come le caratteristiche del progetto, il piacere di guida che sanno regalare, il numero di esemplari venduti e il fatto di essere un modello recente. Inoltre, si tratta di auto di serie, anche se esclusive, infatti abbiamo preferito non prendere in considerazione le supercar a tiratura limitata. Di seguito troverete l’elenco delle vetture selezionate e successivamente una loro breve descrizione.

  • Ferrari F8 Tributo Spider
  • Bmw M8
  • Lamborghini Huracan EVO
  • Ferrari 812 Superfast
  • Lamborghini Aventador SVJ
  • Lamborghini Sian
  • McLaren 720 S
  • Nissan GTR Nismo
  • Porsche 911 GT3 RS

Ferrari F8 Tributo

Erede della mitica 488, la Ferrari F8 Tributo continua l’ormai lunga tradizione delle supercar V8 della Casa del Cavallino Rampante, in grado di offrire prestazioni decisamente elevatissime. Le forme accattivanti e avvolgenti della vettura nascondo una meccanica ispirata alla Formula 1 e basata sull’uso di un V8 turbo da 3.9 litri in grado di sviluppare ben 720 CV (185 CV/litro). Come accennato le prestazioni sono impressionanti: Il Costruttore dichiara un’accelerazione da 0 a 100 km/h in 2,9 s, da 0 a 200 km/h in 7,8 secondi e una velocità massima di 340 km/h.

Bmw M8 Competition

Derivata dalla seconda generazione della Serie 8, la nuova Bmw M8 incarna la massima espressione sportiva della Casa di Monaco proponendo una vettura confortevole come una Gran Turismo, capace però di offrire prestazioni degni di una supercar blasonata. Proposta sia in versione coupé che cabro, dal punto di vista estetico guadagna i dettagli dal gusto “racing” (compresi quattro scarichi sportivi) che caratterizzano tutte le vetture firmate dal reparto “Motorsport” di Bmw, mentre sotto il lungo cofano batte un V8 4.4 litri TwinPower Turbo in grado di sviluppare sulla trazione integrale la bellezza di 625 CV (versione Competition), mentre la potenza della variante standard si ferma a quota 600.

Lamborghini Huracan EVO

La Lamborghini Huracán EVO è la versione più spinta della supercar V10 della Casa del Toro, vanta infatti un’estetica specifica enfatizzata dalla presenza di un’enorme ala posteriore in carbonio il tutto arricchito da un 10 cilindri 5.2 litri aspirato in grado di sprigionare 640 CV e 600 Nm di coppia. L’enorme potenza abbinata al peso di appena 1.422 kg, permettono alla Huracán EVO di scattare da 0 a 100 km/h in 2,9 secondi e di raggiungere i 200 km/h da fermo in 9 secondi, mentre la velocità massima è superiore ai 325 km/h.

Ferrari 812 Superfast

L’ammiraglia V12 della Casa di Maranello – battezzata Ferrari 812 Superfast – diventa ancora più esclusiva con l’adozione del tetto rigido ripiegabile in 14 secondi. La vettura sfoggia proporzioni invidiabili che si distinguono per un lungo cofano anteriore chiamato ad ospitare il propulsore 12 cilindri e un abitacolo arretrato quasi sull’asse posteriore. Sotto il cofano batte uno dei pochi V12 ancora rimasti in commercio, parliamo di un poderoso 6.5 litri aspirato capace di scaricare sulle ruote posteriori ben 800 CV e 718 Nm di coppia massima. Lo scatto da 0 a 100 km/h viene bruciato in meno di 3 secondi e la velocità di punta è di 340 km/h.

Lamborghini Aventador SVJ

Se c’è un modello che incarna al meglio la filosofia sportiva della Casa di Sant’Agata bolognese quella è la Lamborghini Aventador SVJ, versione estrema della supercar del Toro. La vettura sfoggia nuovi profili aerodinamici in fibra di carbonio e risulta equipaggiata da un V12 6.5 litri aspirato portato ad erogare.

Lamborghini Sian

Derivata dall’Aventador e caratterizzata da un’estetica originale e fuori dal comune, la Lamborghini Sian è una supercar a tiratura limitata e si presenta come la priva vettura del Toro con meccanica ibrida. Le sue forme futuristiche nascono una meccanica di primo livello che combina un V12 6.5 litri aspirato abbinato ad un supercondenzatore, offrendo una potenza totale di ben 819 CV. Secondo i dati dichiarati, lo scatto 0-100 km/h viene effettuato in 2,8 secondi e la velocità di punta è di 360 km/h.

McLaren 720 S

La McLaren 720S è la vettura di punta della gamma proposta dalla Casa di Woking più costosa: il suo corpo vettura è frutto di un accurato lavoro effettuato nella galleria del vento, mentre sotto pelle nasconde un potentissimo V8 biturbo da 4.0 litri in grado di sviluppare 720 CV e 770 Nm di coppia massima. La velocità massima risulta pari a 341 km/h, mentre impiega solo 2,9 secondi nello scatto 0-100 km/h e 7,8 secondi per quello 0-200 km/h.

Nissan GTR R35 Nismo

Le Nissan GT-R è una supercar giapponese in grado di mettere in difficoltà, sia su strada che in pista, le europee e americane più blasonate. Questo concetto viene ulteriormente esaltato dalla versione più estrema sviluppata dal reparto corse Nismo (Nissan Motorsport), caratterizzata da dotazioni specifiche e da un 3.8 litri V6 biturbo in grado di sprigionare 600 CV e una coppia massima di 652 Nm. Grazie a questi numeri, lo scatto da 0 a 100 km/h viene bruciato in 2,8 secondi.

Porsche 911 GT3 RS

La 911 GT3 RS sviluppata dalla Porsche può essere considerata come un’auto sviluppata appositamente per la pista e per le competizioni che però ha anche la possibilità di circolare sulle strade aperte al pubblico. Vanta dettagli aerodinamici vistosi come la grande ala posteriore e può contare su un sei cilindri aspirato capace di sviluppare 520 CV.

Migliori auto, classifica 2019 delle supercar più apprezzate: immagini ufficiali Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Intervista a Massimo Nalli, Presidente di Suzuki Italia

Altri contenuti