Lamborghini Sian, la supercar ibrida al Salone di Francoforte 2019

La Casa di Sant’Agata bolognese svela sotto i riflettori di Francoforte la sua prima supercar ibrida da 819 CV.

Il Salone di Francoforte 2019 vanta diverse novità, capaci di spaziare da auto dotate di tecnologie elettrificate a supercar in grado di offrire prestazioni velocistiche mozzafiato. Nello stand Lamborghini troviamo però una vettura che riesce a coniugare questi due mondi: stiamo parlando della Siam, inedita supercar capace di elevatissime prestazioni offerte da una sofisticata meccanica ibrida, novità assoluta per la Casa di Sant’Agata bolognese.

Meccanica ibrida e prestazioni da urlo

La Lamborghini Siam può contare quindi su uno schema ibrido da 819 CV, di cui 785 CV offerti dal V12 dotato di valvole di aspirazione in titanio e gli altri 34 CV da un motore elettrico da 48 Volt che pesa appena 34 kg e risulta inglobato nel cambio per offrire un’ottima distribuzione dei pesi. Le prestazioni dichiarate di questa vettura sono strabilianti: si parla infatti di uno scatto da 0 a 100 km/h effettuato in appena 2,8 secondi e di una velocità massima pari a 350 km/h.

La forza extra dei supercondenzatori

Ad alimentare il motore elettrico non troviamo una batteria a litio, bensì i supercondensatori – tecnologia ampiamente utilizzata nelle gare di endurance – che consente di raggiungere livelli di potenza triplicati rispetto alle tradizionali batteria di pari peso, senza dimenticare il peso pari ad 1/3 delle batterie di pari potenza. La vettura sfrutta anche un sistema di recupero di energia che risulta in grado di ricaricarsi completamente ad ogni frenata, inoltre l’energia cinetica che viene immagazzinata può essere sfruttata totalmente fino ad una velocità di 130 km/h. In alternativa l’energia recuperata con il sistema di recupero può essere utilizzata anche quando si viaggia a bassa velocità, evitando così unitili e nocivi surriscaldamenti al propulsore termico.

Design elettrizzante

Il sofisticato corredo tecnico della Lamborghini Sian (parola che in dialetto bolognese significa fulmine) non deve far passare in secondo piano la splendida ed aerodinamica linea di questa supercar italiana. Le linee prorompenti e decise di questo inedito modello richiamano quelle di uno dei capolavori della storia Lamborghini, ovvero la Countach: la vettura sfoggia un frontale appuntito e minaccioso che trova la sua massima espressione nei proiettori anteriori a forma di esagono, dotati di tecnologia LED. Ammirando da vicino la vettura si rimane ipnotizzati dalla forza espressa dai quattro enormi passaruota impreziositi da sfoghi d’aria, mentre le prese NACA dedicate al raffreddamento del propulsore completano l’effetto scenico.

Lamborghini Sian al Salone di Francoforte 2019 Vedi tutte le immagini
Altri contenuti