Migliori auto del segmento C: 5 automobili da provare

Ecco un’interessante classifica dedicata alle 5 vetture di segmento C da prendere seriamente in considerazione.

Nel settore automotive, le auto appartenenti al segmento C sono decisamente tante e variegate, questo perché le dimensioni di queste vetture di taglia “media” – che di solito si aggirano sui 4,30-4,40 metri circa – puntano a conquistare una clientela trasversale, che va dalla famiglia non troppo numerose, al single amante delle Hot hatch, caratterizzate da un aspetto aggressivo e da elevate prestazioni.

Il segmento C comprende sia vetture a due volumi che berline tre volumi, ma anche SUV e crossover che rientrano nelle dimensioni sopracitate. In questo caso analizzeremo 5 vetture due volumi appartenenti a questo segmento, comprese due recenti proposte di carattere premium.

Segmento C: le 5 automobili da provare

  • Volkswagen Golf
  • Ford Focus
  • Mazda3
  • Bmw Serie 1
  • Mercedes Classe A

Volkswagen Golf

Regina incontrastata del mercato automobilistico europeo, dove continua a collezionare record di vendita, la Volkswagen Golf è una vera e propria icona dell’intero panorama automotive mondiale. La prima generazione è nata nell’ormai lontano 1974 ed frutto della matita del designer italiano Giorgetto Giugiaro. Nel corso degli anni si sono susseguite ben 8 generazioni, di cui l’ultima presentata di recente sui mercati internazionali. Auto eclettica e polivalente, la Golf riesce ad accontentare tutti i tipi di automobilisti, grazie ad una vasta gamma di motorizzazioni che comprende unità termiche alimentate a benzina o diesel, ma anche versioni a metano, ibride ed elettriche. Non manca infine la versione sportiva denominata Golf R, forte di motore da oltre 300 CV. Prezzi da 22.050 euro.

Ford Focus

Proposta sia in versione due volumi che station wagon, la Ford Focus è una world car apprezzata e distribuita in tantissimi Paesi. L’ultima versione si presenta con un design moderno ed affilato che però non tradisce il family feeling della Casa dell’Ovale blu. La dotazione di accessori offre una buona serie di dispositivi di assistenza alla guida, mentre l’offerta propulsori garantisce la soddisfazione di un’ampia fetta di clientela. Tra le varianti più apprezzate troviamo quelle equipaggiate con il pluripremiato Ecoboost a benzina da 1.0 litro e i diesel Ecoblue. Non manca la versione sportiva ST da 280 CV che verrà presto affiancata da una variante denominata RS, ancora più estrema e dotata di trazione integrale. Prezzi da 22.850 euro.

Mazda3

Caratterizzata da una lunghezza superiore rispetto alla media della concorrenza (447 cm), la Mazda3 è un’auto tecnologica e raffinata che risulta realizzata partendo dalla filosofia giapponese Jinba Ittai che punta alla perfetta sintonia tra l’uomo e la macchina. L’eleganza delle sue forme, l’elevato confort offerto e l’uso di materiali di qualità fanno da contorno ai tecnologici motori Skyactiv: in particolare colpisce il benzina Skyactiv-G 2.0 da 122 CV abbinato al sistema mild hybrid capace di offrire ottime prestazioni e consumi ed emissioni inquinanti decisamente bassi. Prezzi da 17.800 euro.

Mercedes Classe A

Tra le vetture di segmento C di carattere premium spicca la nuova Mercedes Classe A, giunta al pieno della maturità con la quarta generazione che ha debuttato sui mercati internazionali nel corso del 2019. Esteticamente si fa apprezzare per il suo design muscoloso ricco di tagli netti e per i suoi tecnologici interni che possono contare su due grandi display, dedicati rispettivamente alla strumentazione digitale e al sistema di infotainment, senza dimenticare l’ausilio dell’intelligenza artificiale utilizzata per il sistema di assistenza virtuale Hey Mercedes. La gamma di propulsori diesel e benzina risulta ampia e completa e al suo vertice troviamo le varianti sportive firmate AMG con potenze che raggiungono i 420 CV. Prezzi da 26.980 euro.

Bmw Serie 1

La nuova Bmw Serie 1 è uno degli ultimi modelli proposti dalla Casa di Monaco: rispetto alla precedente generazione cambia decisamente tutto, a partite dalla trazione che passa dall’asse posteriore a quello anteriore per offrire una guida più neutra e meno impegnativa, anche se i più esigenti possono optare per la trazione integrale xDrive. Gli interni sfoggiano la tipica impostazione sportiva Bmw con la console e i comandi orientati verso il guidatore, inoltre non mancano la strumentazione digitale e un impianto infotainment di ultima generazione. Molto completa la dotazione di sistemi di ausilio alla guida, il livello di personalizzazione è molto elevato. Prezzi da 29.100 euro.

I Video di Motori.it

Intervista a Massimo Nalli, Presidente di Suzuki Italia

Altri contenuti