Kia Xceed: nuova declinazione della versatilità sportiva

La Crossover Utility Vehicle della casa coreana è la quarta proposta della gamma Ceed. Ecco allestimenti, configurazioni, prezzi e impostazione meccanica.

Di recentissima introduzione nella lineup Kia, la novità Xceed costituisce la quarta proposta della gamma Ceed, progettata e sviluppata in Europa ed in possesso di caratteristiche adatte all’utenza del “Vecchio Continente”, ovvero per quanti ricerchino in un veicolo adeguato spazio a bordo e, nello stesso tempo, buone prestazioni ed efficienza complessiva; il tutto, condensato in uno stile personale e dinamico.

Dall’interessante “familiare-shooting brake” Kia Proceed, esposta in anteprima assoluta al Salone di Parigi 2018, il Centro Stile Kia Europe di Francoforte ha a sua volta ideato una configurazione-bridge di segmento C fra Ceed ed il più grande SUV Kia Sportage. Kia Xceed, che i vertici della filiale europea del marchio coreano che fa capo al colosso Hyundai Motors identificano come “CUV” (Crossover Utility Vehicle) misura, all’esterno, 4,39 m di lunghezza, 1,83 m di larghezza e 1,48 m di altezza, sul medesimo passo (2.560 mm) della gamma Ceed. Da segnalare l’altezza minima da terra (172 mm nelle versioni equipaggiate con cerchi da 16”; 184 mm per le varianti provviste di cerchi da 18”) che rende Kia Xceed particolarmente adatta per esigenze di versatilità comuni a molti utenti.

Buona, in relazione al particolare disegno del volume posteriore, la capacità del vano bagagli: da 426 litri di carico utile nel normale assetto di marcia, fino a 1.378 litri a sedili posteriori (frazionabili nello schema 60:40) totalmente abbattuti. E, per offrire una ancora più ampia flessibilità di utilizzo, Kia XCeed dispone di utili accessori: dal portellone elettrico ad apertura intelligente al ripiano di carico modulabile su due livelli di altezza. L’obiettivo è, appunto, offrire quante più ampie possibilità di impiego al conducente.

Ampia scelta di allestimenti

Le configurazioni proposte per Kia Xceed sono tre: “Urban”, “Style” ed “Evolution”; a loro volta, le declinazioni “Style” ed “Evolution” sono disponibili con il cambio manuale a sei rapporti (unica proposta, dunque, per “Urban”) oppure automatico DCT a sette rapporti. Delle motorizzazioni parliamo più diffusamente qui sotto: analizziamo ora l’assortimento delle dotazioni, in funzione dell’allestimento. Come si noterà, la lineup Kia Xceed è piuttosto “ricca” di equipaggiamenti già nella configurazione “base” (una consuetudine “tipicamente” orientale, che apprezziamo). Il che, all’atto pratico, costituisce un valido biglietto da visita per chi intenda porre la propria attenzione su un veicolo frutto di un nuovo progetto e, quindi, in possesso di caratteristiche avanzate e dal rapporto qualità/prezzo favorevole. In attesa di assistere al debutto delle varianti ad alimentazione mild-hybrid a 48V e della versione ibrida plug-in (il cui esordio è previsto nella prima metà del 2020: teniamole d’occhio, dunque!), ecco l’assortimento di modelli suddivisi per tipologia di motorizzazione.

  • Urban. Kia Xceed offre, come si accennava, un ampio ventaglio di equipaggiamenti già nella variante “Urban”. Ne fanno parte, fra gli altri, dodici tinte carrozzeria (Cassa White pastello, Aurora Black perlato, Copper Stone metallizzato, Deluxe White metallizzato, Sparkling Silver metallizzato, Lunar Silver metallizzato, Dark Penta metallizzato, Infra Red metallizzato, Blue Flame metallizzato, Cosmo Blue metallizzato, Orange Fusion metallizzato, Quantum Yellow metallizzato), climatizzatore e impianto A/C automatico, cerchi in lega da 16”, spoiler posteriore collocato sulla sommità del portellone, luci diurne a Led, impianto audio con display touch, allarme di collisione imminente con avviso visivo e acustico, Avvisatore di impatto con attivazione cinture di sicurezza e frenata autonoma d’emergenza, sensori di parcheggio posteriori, avviso di superamento corsia, l’Hill Hold Assist, il Cruise Control, la regolazione elettrica per i sedili anteriori (regolabile in altezza), il controllo elettronico stabilità, il volante multifunzione con comandi audio integrati, il dispositivo di assistenza fari abbaglianti, il sensore luci, il sistema di rilevamento stanchezza conducente, il dispositivo anti-congelamento spazzole tergicristallo, la strumentazione digitale Supervision da 3.5”, il controllo elettronico di trazione, la regolazione elettrica per gli specchi retrovisori esterni.
  • Style. La gamma intermedia aggiunge i cerchi in lega da 18”, il sistema Supervision con schermo da 4.2”, il dispositivo di navigazione, il Cruise control, il climatizzatore automatico bi-zona ed il climatizzatore manuale posteriore, i sedili anteriori (rivestiti in pelle e tessuto) riscaldabili e con regolazione lombare a comando elettrico, i gruppi ottici (anteriori e posteriori) Full Led, il sistema High Beam Assist, il freno di stazionamento elettrico, il modulo infotainment con display da 7” e la connettività Android Auto e Apple Car Play.
  • Evolution. All’equipaggiamento “base” ed alle dotazioni proprie dell’allestimento “Style”, la declinazione alto di gamma “Evolution” aggiunge il sistema di ricarica wireless per smartphone, lo specchio retrovisore centrale elettrocromatico anti-abbagliamento, una presa Usb all’interno del bracciolo fra i sedili anteriori, i battitacco illuminati, la pedaliera sportiva in alluminio, il portellone ad apertura “intelligente”, il ripiano di carico regolabile su due livelli di profondità.

Connettività di nuova generazione

Kia Xceed è, di fatto, uno dei primi modelli europei di nuova generazione ad essere equipaggiati con un dispositivo di auto connessa con l’esterno. Ciò avviene per mezzo del modulo telematico UVO Connect, funzionale al collegamento di conducente e passeggeri con il mondo esterno, mediante una scheda SIM integrata e un display Lcd TFT multifunzione da 10.25”: UVO Connect fornisce informazioni in tempo reale su condizioni del traffico, previsioni meteorologiche, punti di interesse, disponibilità parcheggi (posizionamento, prezzi e disponibilità dove tale servizio è disponibile) e l’accesso alla suite di servizi multimediali Kia Live. A sua volta, lo schermo centrale da 10.25” permette il controllo del modulo di navigazione, la connessione multipla (fino a due device portatili) mediante Bluetooth e compatibile con gli standard Apple CarPlay ed Android Auto. E consente, attraverso la funzione “split-screen” dello schermo, la doppia visualizzazione oltre al controllo ed al monitoraggio in contemporanea di numerose funzioni veicolo, in virtù della presenza di un’ampia serie di widget disponibili.

La strumentazione digitale “Supervision”

Fra le principali novità che esordiscono nella dotazione di Kia Xceed, la strumentazione digitale “Supervision” ad alta risoluzione, che dispone, fra i due strumenti principali, di uno schermo multifunzione – il cui controllo avviene attraverso i comandi dei quali il volante è provvisto – che consente di visualizzare i dati di navigazione così come le impostazioni audio, la diagnostica veicolo e le notifiche che fanno riferimento ai sistemi ADAS che equipaggiano Kia Xceed, e fino ai dettagli di viaggio.

Prezzi e garanzia: le consuete condizioni “long term” Kia

Il nuovo crossover-coupé di fascia “medium” viene proposto, sul mercato, con prezzi che partono da 22.750 euro per la versione di ingresso alla gamma (Kia Xceed 1.0 T-GDI Urban con cambio manuale a sei rapporti). Salendo nella lineup, questi sono gli importi di vendita:

  • Kia Xceed 1.0 T-GDI 120 CV Style (alimentazione a benzina): 24.250 euro
  • Kia Xceed 1.4 T-GDI 140 CV Style con cambio manuale (benzina): 25.750 euro
  • Kia Xceed 1.4 T-GDI 140 CV Style con cambio DCT (benzina): 27.500 euro
  • Kia Xceed 1.4 T-GDI 140 CV Evolution con cambio manuale (benzina): 28.500 euro
  • Kia Xceed 1.4 T-GDI 140 CV Evolution con cambio DCT (benzina): 30.250euro
  • Kia Xceed 1.6 T-GDI 204 CV Evolution con cambio DCT (benzina): 32.750 euro
  • Kia Xceed 1.6 CRDi 115 CV Urban con cambio manuale (motorizzazione turbodiesel): 25.750 euro
  • Kia Xceed 1.6 CRDi 115 CV Style con cambio manuale (turbodiesel): 27.250 euro
  • Kia Xceed 1.6 CRDi 115 CV Style con cambio DCT (turbodiesel): 29.000 euro
  • Kia Xceed 1.6 CRDi 136 CV Evolution con cambio manuale (turbodiesel): 31.000 euro
  • Kia Xceed 1.6 CRDi 136 CV Evolution con cambio DCT (turbodiesel): 32.750 euro.

Al momento della firma del contratto, l’acquirente ottiene uno degli elementi che da lungo tempo contraddistinguono l’offerta Kia sul mercato: la garanzia estesa di 7 anni o 150.000 km, che i vertici del marchio coreano indicano “da paraurti a paraurti”, ovvero totale, e resta valida dal momento della consegna delle chiavi e sino alla fine del settimo anno. Restano esclusi dalla garanzia a lungo termine alcuni componenti la cui vita operativa e durata sono, per specifica natura, più limitate: batteria (2 anni) e impianto audio, sistema di navigazione e modulo infotainment (la cui garanzia ha una durata di 3 anni o 100.000 km).

Le motorizzazioni

Per l’assortimento di unità motrici, ed il relativo rendimento, vale nel complesso quanto accennato a proposito degli allestimenti: “sotto il cofano”, Kia Xceed offre sul mercato una lineup di motori dal temperamento brillante e dall’impostazione piuttosto sportiva. atout che, tuttavia, non incidono negativamente sull’efficienza del veicolo in termini di consumi ed emissioni. Del resto, come indicato nel capitolo delle dotazioni, anche qui ci si trova di fronte a tecnologie di propulsione “new gen”, dunque realizzate con materiali più leggeri e resistenti, provviste di turbocompressori  più vicini ai cilindri, sistemi di alimentazione particolarmente efficienti (da segnalare, a questo proposito, gli iniettori provvisti di ugelli “a piramide”, in modo da distribuire il carburante in modo ancora più omogeneo), iniezione ad alta pressione (200 bar) e il ricorso a condotti di aspirazione rettilinei, in ordine di ottimizzare il flusso dell’aria, e in sintesi, il rendimento dell’unità motrice, e in grado di fornire elevati valori di coppia anche ai regimi più bassi

Versioni a benzina

  • 1.0 T-GDi. Proposto per gli allestimenti “Urban” e “Style”, è un piccolo tre cilindri da 998 cc, che abbinato al cambio manuale a sei rapporti eroga una potenza massima di 120 CV (valore decisamente elevato per un “millino”), ed una coppia massima di 172 Nm. Dichiarato per un consumo a ciclo medio di 6,1 litri di benzina per 100 km ed emissioni di CO2 nell’ordine di 124 g/km, contribuisce a fare raggiungere a Kia Xceed 1.0 T-GDi una velocità massima di 186 km/h ed i 100 km/h, con partenza da fermo, in 11” netti. Omologato Euro 6.2, offre un’autonomia massima di 900 km.
  • 1.4 T-GDi. Relativo alle varianti “Style” ed “Evolution”, dispone di una cilindrata di 1.353 cc. L’architettura è a quattro cilindri. La trasmissione è, in questo caso, manuale a sei rapporti oppure robotizzata a sette rapporti con comando a doppia frizione, caratterizzato da una positiva agilità nel cambio marcia. La potenza massima erogata è 140 CV, la forza motrice è 242 Nm di coppia massima disponibili. Molto buoni i valori prestazionali annunciati da Kia: 200 km/h la velocità massima (consente, quindi, di mantenere agevolmente l’andatura di crociera di 130 km/h che corrisponde al limite di velocità sulle nostre autostrade, senza affaticare gli organi meccanici), e i 10 km/h con partenza da fermo in 9”0. Accreditato di un consumo medio di 6,4 litri di carburante per 100 km, emette (a seconda del tipo di trasmissione scelto dall’acquirente) da 130 a 137 g/km di CO2.
  • 1.6 T-GDi. Disponibile unicamente per la configurazione “Evolution” e soltanto con cambio DCT sette rapporti a doppia frizione, rappresenta il propulsore alto di gamma per la lineup Kia Xceed. È quindi destinato ad una clientela che, alla propria vettura, chiede un “quid” in più nelle prestazioni. L’architettura è a quattro cilindri, per una cubatura di 1.591 cc. La potenza erogata è 204 CV (siamo quindi su oltre 120 CV/l: anche in questo caso, si può facilmente notare l’origine sportiva del progetto), per una coppia massima di 265 Nm, molto buona per un motore a benzina “spinto”. Di ottimo livello le performance dichiarate: 220 km/h la velocità massima, e 8 secondi giusti giusti per lo scatto da 0 a 100 km/h. La sportività si paga? Relativamente: il consumo medio è di circa 6,8 litri di benzina per 100 km; le emissioni sono di 143 g/km di CO2. Dati alla mano, ed in rapporto alla capacità del serbatoio carburante, l’autonomia massima è all’incirca di 800 km.

Versioni turbodiesel

  • 1.6 CRDi 115 CV. L’indicazione di modello comprende anche la potenza massima sviluppata da questa unità motrice a gasolio di nuova generazione. Disponibile per gli allestimenti “Urban” e “Style” (e, a sua volta, con cambio manuale sei rapporti o DCT sette rapporti per la gamma “Style”), si caratterizza per una resa su strada che alla vivacità delle versioni benzina aggiunge le peculiarità di risposta particolarmente progressiva che da sempre caratterizzano la tecnologia diesel. Piuttosto potente (il 1.598 cc a quattro cilindri eroga, appunto, 115 CV) e forte di 280 Nm di coppia massima, consente a Kia Xceed una velocità di punta di 190 km/h ed i 100 km/h con partenza da fermo in 11”0. Favorevolissimi i consumi (poco più di 4 litri di gasolio per 100 km nel ciclo medio), contenute le emissioni (in funzione del tipo di cambio scelto, si va da 109 a 115 g/km di CO2). L’autonomia è… da grande stradista: da 1.100 a 1.200 km.
  • 1.6 GRDi 136 CV. Come la corrispondente versione benzina, rappresenta il modello alto di gamma per quanti desiderino una vettura in possesso di una buona sportività. E, qui, in grado di offrire la sobrietà della motorizzazione turbodiesel. Disponibile soltanto per l’allestimento “Evolution”, e abbinato al cambio manuale a sei rapporti oppure (a scelta) al DCT sette rapporti, il 1.598 cc a gasolio sviluppa 136 CV ed una coppia massima di 280 Nm. La velocità di punta dichiarata è 196 km/h, e lo scatto da 0 a 100 km/h richiede 11”0. Anche qui, Kia Xceed si dimostra “attenta al portafoglio” del conducente: il consumo nel ciclo medio è di circa 4,3 litri per 100 km, con valori di emissione di CO2 nell’ordine di 112 g/km. Autonomia molto elevata: circa 1.150 km.

Kia Xceed: quale scegliere

Tenuto conto del fatto che l’attenzione verso un determinato modello, e ancor più nei confronti di una specifica declinazione, riveste una sfera quanto mai personale ed ha carattere senza dubbio soggettivo, l’automobilista-medio che si avvicini al “mondo Xceed” possiede, in linea generale, una personalità giovane e anticonformista (ciò, tuttavia, vale per l’intera lineup Kia, che da sempre punta molto su carattere e stile). Kia Xceed, per le caratteristiche che abbiamo osservato in apertura, può rappresentare una valida soluzione per quanti, in un’autovettura, cerchino versatilità di impiego, un’impostazione sportiva e un elevato comfort. All’acquisto, Kia Xceed può soddisfare le esigenze dell’acquirente già nella configurazione “base” (ovvero l’allestimento Urban), che offre carattere e temperamento già nella più piccola versione 1.0 T-GDi. Le declinazioni “Style” ed “Evolution” possono costituire una valida opzione per chi esiga più comfort oppure un’allure maggiormente sportiva. La capienza del vano bagagli è in ogni caso più che adeguata per le esigenze familiari. La scelta se optare su una versione benzina o turbodiesel dipende dalle preferenze del singolo automobilista: sono entrambe piuttosto scattanti, e garantiscono una elevata percorrenza di marcia.

Kia XCeed 1.6 TGDi DCT Evolution Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Kia Picanto GT Line 2020

Altri contenuti