Audi e-tron: prezzi ed allestimenti

Il primo “Sport Utility” a zero emissioni dei Quattro Anelli sarà su strada nei primi tre mesi 2019; a gennaio via alla prevendita. Tre configurazioni (e-tron, Advandced e più avanti S-line) e prezzi da 83.930 euro.

Audi e-tron: prezzi ed allestimenti

di Francesco Giorgi

06 dicembre 2018

Si avvicina il via alla fase di prevendita per Audi e-tron: il primo modello 100% elettrico di Ingolstadt – già protagonista di un vernissage in anteprima, lo scorso settembre, a San Francisco; svelato al pubblico italiano, alcune settimane fa, in un doppio evento e disponibile in preordine dalla primavera di quest’anno – entrerà ufficialmente in vendita a gennaio. Il “lancio” commerciale è fissato per i primi tre mesi 2019, con prezzi a partire da 83.930 euro.

Tre varianti di allestimento

La lineup di Audi e-tron (chiamata ad inserirsi nel recente, per rispettivo debutto, ma già competitivo segmento e-SUV che fra i concorrenti diretti annovera Jaguar I-Pace, Mercedes EQC e Tesla Model X) si declina in tre allestimenti: i primi due (“e-tron” standard ed “Advanced”) già al momento del suo debutto; successivamente all’ingresso in listino, sarà la volta della variante S-line, che fedelmente all’impostazione di gamma Audi si caratterizzerà per un’allure più sportiva.

Resta peraltro confermata – ma non per l’Italia – la versione speciale a tiratura limitata (2.600 unità) “Auto e-tron edition one”, caratterizzata da dettagli estetici dedicati e da un equipaggiamento ulteriormente arricchito, disponibile per i nuovi clienti che abbiano sottoscritto un contratto di prenotazione.

Audi e-tron: l’equipaggiamento

La dotazione di serie per Audi e-tron, ovviamente rivolta alle finalità di trasporto “zero emission” specifiche del veicolo, comprende fra gli altri: cerchi in lega da 19” a disegno aerodinamico, sospensioni pneumatiche adattive con regolazione dell’assetto in altezza fino a 76 mm, servosterzo a comando progressivo, portellone a comando di apertura elettrico, climatizzatore automatico bi-zona, volante multifunzione a quattro razze rivestito in pelle, due schermi touch da 8.6” e 10.1” per il controllo delle funzioni di bordo e dell’infotainment Cruise Control, Lane Departure warning, impianto audio DAB con “kit” Sound System, suite di servizi d’emergenza e-call e servizi online Audi Connect con funzionalità “e-tron” dedicate, selezione modalità di guida e memorizzazione preferenze utente Audi Drive Select fino a sette profili differenti, modulo di dotazioni di sicurezza attiva Audi Pre-Sense Front.

Le dotazioni per la ricarica

Per la ricarica del veicolo, Audi offre di serie il sistema Audi compact (fino ad 11 kW) per la ricarica domestica (230V e potenza di carica fino a 2,3 kW, oppure trifase da 400V e potenza fino ad 11 kW) ed il cavo per l’aggancio agli “hub” pubblici e connettore 11 kW AC-150 kW DC, utili a completare il “pieno” di energia a corrente continua (fino a 150 kW) o a corrente alternata (11 kW oppure, a richiesta, 22 kW: quest’ultimo sarà disponibile durante il 2019) e all’ottenimento dell’80% di carica in circa 30 minuti attraverso le colonnine a 150 kW. Il controllo da remoto della ricarica può essere gestibile tramite la App myAudi.

Relativamente alle modalità di ricarica, i vertici Audi Italia puntano i riflettori sul servizio “Ready for e-tron”, optional disponibile a listino in forma gratuita, in virtù della partnership attuata fra Audi ed Enel X (utility Enel di servizi digitali per la mobilità elettrica che prevede una serie di opzioni e servizi di consulenza per la ricarica domestica rivolti ai nuovi acquirenti del SUV 100% elettrico).

Optional: arrivano i Virtual Mirror

Fra gli accessori a richiesta: la strumentazione digitale Audi Virtual Cockpit Plus a modalità di visualizzazione Full HD, cerchi in lega di diametro maggiorato (20” e 21”), gancio traino, Head-up display, “pacchetto” Air Quality, funzioni ventilazione e massaggio per i sedili, impianto audio Bang&Olufsen a suono 3D, sistema Night Vision, chiave Audi Connect, nuove funzionalità online Audi On Demand (queste ultime saranno disponibili dalla seconda metà del 2019), ulteriori dispositivi di assistenza alla guida (fra cui l’assistente agli incroci, l’assistenza al traffico trasversale, l’assistenza agli ostacoli), un secondo dispositivo di carica (22 kW) integrato e l’attesa novità hi-tech costituita dagli specchi retrovisori esterni virtuali “Virtual Mirror” (qui un nostro approfondimento sulla dotazione tecnologica a bordo di e-tron): una coppia di schermi OLed da 7” collocati ai corrispondenti lati dell’abitacolo ricevono le immagini “catturate” da piccole telecamere esterne che trovano posto dove solitamente si trovano i “tradizionali” specchietti.

Audi e-tron: dimensioni, capacità, powertrain, autonomia

Ricordiamo brevemente le caratteristiche peculiari di Audi e-tron: la lunghezza del corpo vettura misura 4,9 m, per 1,93 m di larghezza e 1,616 m di altezza ed un passo di 2.928 mm; la capacità del vano bagagli è di 660 litri nel normale assetto di marcia, aumentabile fino a 1.725 litri a sedili posteriori totalmente abbattuti. Il peso a vuoto è 2.490 kg. Fra gli accorgimenti aerodinamici rivolti all’ottimizzazione dell’efficienza, Audi e-tron porta in dote prese d’aria dinamiche a canali di flusso regolabili per il raffreddamento dei freni, una carenatura integrale al sottoscocca, l’Air Courtain, un profilo studiato ad hoc per i cerchi, uno spoiler sul tetto e pneumatici a ridotta resistenza al rotolamento.

La propulsione si avvale di due motori elettrici – uno, da 170 CV e 247 Nm, collocato in corrispondenza dell’avantreno; il secondo, da  190 CV-314 Nm, agente sulle ruote posteriori – per una potenza massima di 360 CV e 561 Nm che, con la funzione “Boost”, può aumentare a 408 CV ed una forza motrice di 664 Nm di coppia massima. La trasmissione monomarcia a variazione continua prevede l’impiego di riduttori epicicloidali a doppio stadio. La trazione integrale dispone di un sistema di gestione selettiva della coppia motrice sulle singole ruote ed interconnessione costante fra controllo trazione e frenata. L’alimentazione prevede batterie a 36 moduli di celle (700 kg totali) a 396V, da 2,28 m x 1,63 m x 0,34 m, a sistema di raffreddamento  indiretto e gestione termica con quattro circuiti e pompa di calore, e protezione antiurto con telaio a traliccio e piastra protettiva inferiore. Il sistema di alimentazione comprende anche il dispositivo di recupero dell’energia cinetica.

L’autonomia massima dichiarata (secondo il nuovo ciclo WLTP) è di oltre 400 km. Questi i valori prestazionali: velocità massima (autolimitata) 200 km/h e accelerazione 0-100 km/h in 6”6. In modalità Boost, lo scatto 0-100 km/h scende a 5”7.

Tutto su: Audi