Come gli italiani vedono le auto ecologiche: Report 2020

Motori.it in collaborazione con T-Voice ha realizzato un’indagine per valutare la percezione degli italiani riguardo al tema delle auto con un basso impatto sull’ambiente.

Di questi tempi l’impatto ambientale è considerato un aspetto molto importante in un veicolo e lo sarà ancora di più nel prossimo futuro. Si sente spesso parlare di auto ecologiche, ma non è sempre facile capire quali siano i concetti associati a questo tema, che di per sé è molto vasto ed eterogeneo: si va infatti dall’auto elettrica alla mobilità sostenibile, dalle auto ibride ai carburanti alternativi, dagli incentivi statali alla guida autonoma, ecc.

Le auto ecologiche nelle opinioni degli italiani

In questo contesto, è interessante capire quale sia oggi, nel 2020, la percezione degli italiani sul tema delle auto ecologiche, tema che tra l’altro è considerato un fattore-chiave per la ripresa del settore automotive dopo l’emergenza Coronavirus. A questo riguardo, Motori.it ha realizzato un accurato report statistico in collaborazione con T-Voice, autorevole società specializzata nell’opinion mining e nella sentiment analysis dei contenuti digitali.

T-Voice dispone di una avanzata piattaforma di data mash up e predictive analytics realizzata con l’obiettivo di fornire una panoramica precisa di opinioni e sentimenti condivisi tramite il web su un determinato tema. In particolare, la società utilizza algoritmi di deep learning e artificial intelligence supervisionati, in grado di “ascoltare” le opinioni, le valutazioni ed il sentiment analizzando i contenuti, gli articoli, i post – ma anche i commenti e le singole menzioni – presenti sul web e sui social network.

Quali sono le tipologie di auto ecologiche più discusse sul web?

Come detto, all’interno del concetto di auto ecologica sono compresi diversi tipi di auto a basso impatto ambientale. L’analisi, condotta su più di 88.000 testi presenti sul web nel periodo che va dal 1 al 17 giugno, ha permesso di rilevare come le auto più citate siano le ibride, le quali sono state menzionate nel 31,98% dei contenuti, seguite dalle elettriche, presenti nel 29,35% dei testi. A breve distanza troviamo le auto a gpl con il 27,89%, mentre le auto a metano sono oggetto solo del 10,78% delle discussioni.

Il dato emerso conferma come in questo momento, tra le auto ecologiche, l’interesse degli automobilisti italiani si stia spostando sempre di più verso le vetture elettrificate (ibride ed elettriche), a discapito di quelle alimentate con carburanti alternativi (gpl e metano), che invece rappresentavano la scelta ecologica d’elezione fino a pochi anni fa.

Cosa cercano gli italiani in un’auto ecologica?

Un altro aspetto che l’analisi ha voluto indagare riguarda le caratteristiche che gli italiani apprezzano di più in un’auto ecologica. Al primo posto, secondo i dati analizzati da T-Voice, troviamo il design delle auto: si tratta di un aspetto interessante, perché dimostra quanto in Italia il lato emozionale sia importante nel processo di valutazione ed acquisto di una vettura, anche se si tratta di un’auto ecologica.

Come era lecito aspettarsi, l’impatto ambientale è la seconda caratteristica più ricercata, seguita dalle prestazioni. Solo circa due italiani su dieci, infine, considerano l’acquisto di un’auto ecologica un investimento, anche alla luce dei benefici di natura economica e fiscale (incentivi) e di mobilità (agevolazioni accessi ZTl e strisce blu).

Lo studio ha poi cercato di comprendere quanto le singole caratteristiche fossero importanti per ogni tipologia di auto ecologica. L’incrocio di questi dati ha evidenziato che il design viene considerato un valore aggiunto sulle auto elettriche, ibride e a metano, mentre è valutato più penalizzante sulle auto a gpl. Gli italiani ritengono che l’impatto ambientale sia un valore aggiunto per le elettriche e in misura minore per le ibride, mentre che sia penalizzante sulle auto a metano.

Le prestazioni vengono considerate positivamente sulle auto ad alimentazione elettrificata, meno su quelle con carburanti alternativi. Infine, è da notare che le auto più apprezzate dal punto di vista dell’investimento sono quelle a metano, seguite dalle ibride, dalle elettriche ed infine dalle auto a gpl.

In Italia gli incentivi sono apprezzati?

Quando si parla di auto ecologiche un aspetto molto importante è quello legato agli incentivi, dato che attualmente il prezzo di acquisto per questo tipo di vetture – in particolare per le elettriche – è ancora superiore a quello delle auto alimentate con carburanti tradizionali, a parità di allestimento.

Secondo i dati elaborati da T-Voice, la stragrande maggioranza degli italiani (74,19%) considera positivamente la presenza di incentivi e bonus ecologici per l’acquisto di una vettura a basso impatto ambientale nuova oppure per la rottamazione di un veicolo con elevata anzianità. D’altra parte, si rileva che circa un italiano su quattro è contrario all’incentivazione.

I Video di Motori.it

Audi Q5 TFSI e: SUV ibrido plug-in da 367 CV

Altri contenuti