Ferrari F8: progetto di record da Roma a Capo Nord per essere più veloce di Google Maps

La prossima estate, una F8 Tributo con al volante il recordman Fabio Barone tenterà un’impresa da Guinness dei Primati: battere il navigatore di Google che copre 4.400 km in meno di 49 ore.

Ferrari è il “nome” con più presenze in Formula 1, dove conserva il primato di partecipazioni nella massima serie sportiva in cui è sempre stato presente dal 1950. E osserva l’intera concorrenza dall’alto per numero di vittorie. Quanto all’impegno agonistico, se si eccettuano F3, Turismo e Rallycross, ha calcato le scene di tutte le specialità delle competizioni, a ruote scoperte ed a ruote coperte. Di più: oltre ad essere uno dei marchi dal valore più elevato al mondo, è una delle realtà dell’eccellenza italiana che “parlano da sole”. I record ed i primati sono “di casa” a Maranello. C’è tuttavia chi ritiene che il “Cavallino” possa dire la sua anche dal punto di vista dei Guinness World Record. In fin dei conti, non c’è differenza con qualsiasi altro tentativo: è sufficiente possedere quel pizzico di fantasia che possa far scattare la volontà di cimentarsi in un nuovo primato. Oltre, beninteso, a poter disporre di una Ferrari, “ca va sans dire”.

Anche il modello detiene un primato

Et voila, in poche parole, la filosofia alla base di una nuova sfida che la prossima estate vedrà come protagonista proprio una Ferrari. Si tratta di una F8 Tributo, “Berlinetta” che nel 2019 ha sostituito la precedente 488 GTB e possiede dal canto suo il titolo di modello dall’unità motrice V8 turbo più prestazionale di sempre per una vettura “stradale” concepita nella ultrasettantennale storia Ferrari. Un altro primato, dunque.

Ecco l’impresa: “Ferrari Guinness World Record 2021”

Per tornare a iscrivere Ferrari a caratteri d’oro nel libro ufficiale del record, diamo un’occhiata all’impresa: si tratta di percorrere, nel minore tempo possibile, gli oltre 4.400 km di distanza che separano Roma da Capo Nord. L’evento, battezzato “Ferrari Guinness World Record 2021” e vede il patrocinio del Comune di Roma e della Farnesina (Ministero degli Esteri), scatterà il prossimo 16 luglio dalla Capitale.

Esperto nei record mondiali

Al volante di Ferrari F8 Tributo ci sarà Fabio Barone, 49 anni, presidente di Passione Rossa (uno dei principali sodalizi dedicati ai clienti del “Cavallino” a livello mondiale), ben conosciuto fra gli appassionati delle “Rosse” e di record per avere già iscritto il proprio nome nel Guinness World Record: nel 2015 lungo la celebre Transfăgărășan, la strada nazionale della Romania che si snoda nel nord della Transilvania fino alle pendici del castello di Dracula; nel 2016, con la scalata alla Tianmen Mountain Road (“drago” di cemento che si snoda lungo 99 curve e sale da 22 a 1.300 m di altezza); infine, nel 2018, il terzo primato di velocità ottenuto nella cornice degli spettacolari canyon della Valle di Dades in Marocco.

Le condizioni del programma

Il progetto di Fabio Barone consiste nell’essere… più veloce di Google Maps; o meglio: della vettura virtuale di “Big G”, il cui navigatore dichiara di concludere in meno di 49 ore la tratta Via dei Fori Imperiali-Capo Nord. Appunto: più di 4.400 km. I più maliziosi potrebbero pensare che con i 720 CV sprigionati dall’”Ottovù” 3.9 biturbo di Ferrari F8 Tributo, che dichiara 340 km/h di velocità massima ed uno scatto di 2”9 da 0 a 100 km/h e di 7”8 per passare a 200 km/h con partenza da fermo, posare le ruote sulla punta più estrema a nord del Continente europeo potrebbe essere uno scherzo. In effetti, si tratterebbe di mantenere una media di circa 90 km/h e il gioco sarebbe presto fatto. L’impegno principale viene rappresentato dal fatto che, per la riuscita del record, Fabio Barone – che affronterà l’impresa con il copilota Alessandro Tedino – dovrà rispettare tutti i limiti di velocità in vigore nei territori che verranno via via attraversati. Unica (teorica) eccezione, le Autobahn tedesche, dove – ammette lo stesso Barone – “Strizzeremo l’occhio: lì, esistono solamente velocità consigliate”.

Un’attenta preparazione

Pianificare il viaggio, calcolare le distanze da percorrere e le soste per i rifornimenti e le necessità fisiologiche e via che si parte? Non è così semplice. In effetti, il “Ferrari Guinness World Record 2021” ha richiesto un’accurata organizzazione, anche della stessa vettura. “La messa a punto del progetto ci ha richiesto quasi un anno”, rivela Fabio Barone. In particolare, la F8 ha ricevuto un allestimento ad hoc, a cura dello specialista Capristo (componenti in fibra di carbonio), mentre i particolari sono stati curati dai tecnici Ma-Fra. Una particolare attenzione viene rivolta ai pesi: i 1.435 kg n ordine di marcia denunciati sulla bilancia da Ferrari F8 Tributo saranno “limati”. L’alleggerimento complessivo riguarderà altresì ulteriori componenti, anche “personali”: “In collaborazione con AbTech Lab avremo a disposizione un esemplare personalizzato di scarpre in fibra di carbonio su misura per le nostre esigenze”, anticipa il driver capitolino, che per la nuova sfida a Google Maps racconta di essersi ispirato a un evento molto lontano nel tempo.

Il progetto parte da lontano

“L’idea – rivela Barone – è nata ispirandoci al reportage in una rivista storica Fiat del 1953, che raccontava di quattro giovani audaci, i quali a bordo di una ‘Balilla’ partirono da Roma e giunsero a Capo Nord per poi fare ritorno nella Capitale dopo 45 giorni di viaggio. Per l’epoca, fu una vera e propria impresa”. “Da qui l’idea di un’iniziativa senza precedenti: riuscire a colmare la stessa distanza che la vettura virtuale di Google Maps afferma di coprire in 49 ore in un lasso di tempo inferiore, il tutto mantenendo i regolari limiti di velocità in ogni nazione”.

Copertura in tempo reale grazie ai social

Sessantotto anni dopo, l’impresa si rinnova tenendo conto della “siderale” evoluzione tecnologica intercorsa nel frattempo: a questo proposito, il progetto di Fabio Barone consta di un team di trenta professionisti e la collaborazione di aziende di primo piano. L’intero evento sarà trasmesso in diretta, dalle telecamere di bordo, sulle piattaforme social di “Passione Rossa” e sotto il monitoraggio della Federazione Italiana Cronometristi.

Ferrari F8 Tributo: la prova su strada Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Ferrari Portofino M

Altri contenuti