Toyota Proace City: nuovo minivan frutto della partnership con Psa

All’imminente Commercial Vehicle Show 2019 di Birmingham verrà svelato il modello “cugino” della gamma Psa che comprende Citroen Berlingo, Peugeot Rifter ed Opel Combo.

Si chiama Proace City la novità Toyota nel comparto dei veicoli multispazio compatti che segna un ulteriore progetto in comune con la gamma Psa, secondo la recente stipula di accordo tecnico finalizzato alla produzione di nuovi modelli in sinergia, con l’obiettivo di unire i rispettivi know how per rafforzare le risorse di entrambi i Gruppi in risposta alle sempre più marcate sfide di mercato. Una partnership strategica complementare all’agreement già firmato da Toyota e Psa nel 2012, che fra le varie “voci” prevede l’assemblaggio di Toyota Proace (la nostra prova su strada a questo link) nello stabilimento Psa di Hordain (Francia), e che al momento delle prime indicazioni dello scorso autunno già indicava l’imminente avvio di produzione di un nuovo multivan di segmento C, la cui produzione potrebbe avvenire a Vigo (Spagna) così come a Mangualde (Portogallo).

Il nuovo Toyota Proace City, le cui prime indicazioni arrivano in queste ore insieme ad una immagine di anteprima che ne illustra un particolare della zona posteriore (segnatamente il “lettering” di modello ed una porzione di portellone), si candida ad un ruolo di “quarto moschettiere” nella recentissima offerta di veicoli “ludospace” attualmente proposti dal big player francese, ovvero Citroen Berlingo, Peugeot Rifter ed Opel Combo. Il “vernissage” è fissato in occasione del Commercial Vehicle Show 2019 di Birmingham, la più importante rassegna del Regno Unito dedicata al comparto dei trasporti su strada, veicoli commerciali, automezzi pesanti, distribuzione e logistica, in programma da martedì 30 aprile a venerdì 10 maggio presso il quartiere fieristico Nec-National Exhibition Center di Birmingham.

Concettualmente, l’inedito Toyota Proace City, che una nota del colosso giapponese conferma chiamato ad “Entrare a far parte della gamma Toyota dedicata al settore veicoli commerciali, a fianco del furgone di medie dimensioni Proace e del popolarissimo pickup Hilux per arricchire ulteriormente la presenza Toyota nel mercato ‘LCV’ in Europa, nel quale le vendite di veicoli commerciali di piccole dimensioni incide per circa il 35% del monte-vendite”, può idealmente agganciarsi alla “vecchia” Yaris Verso, variante monovolume della piccola Yaris che rimase in produzione dal 2000 al 2004. Di fatto, da oltre un decennio la lineup europea di Toyota non contempla alcun modello dedicato al piccolo trasporto. È possibile attendersi, al pari del nuovo Opel Combo, due varianti di passo, in funzione delle specifiche esigenze di carico; allo stesso modo, anche le linee di produzione dovrebbero essere le medesime, appunto Vigo oppure Mangualde.

Al momento, le indicazioni Toyota si riferiscono esclusivamente alla declinazione “furgone”: quella cioè che sarà presentata al “Cvs” di Birmingham fra meno di un mese; si può in ogni caso ipotizzarne, magari in una seconda fase dal debutto, l’introduzione di una variante “Proace City Verso” (“sorella minore” di Proace Verso) dedicata – come tale sigla, esclusiva di Toyota, da tempo indica – al trasporto passeggeri.

Toyota Proace Verso: la prova su strada Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Nuova Toyota CH-R 2020

Altri contenuti