Alpine A110S: caratteristiche, dotazioni e prezzo della versione più potente

Quarto modello “stradale” dopo Première Edition, Pure e Légende, la nuova A110S innalza l’asticella tecnica di Dieppe, portando in dote nuovi studi dinamici e 40 CV in più. Ecco tutti i dettagli.

Un nuovo allestimento si prepara ad arricchire la lineup Alpine, finora declinata nelle varianti Première Edition (“tirata” a 1.955 esemplari, corrispondenti all’anno di fondazione dell’usine di Dieppe, andati esauriti in una manciata di giorni), Alpine A110 Cup (potenza portata a 270 CV, specifico allestimento rispondente alle regolamentazioni FIA e in fase di sviluppo in vista del debutto agonistico nell’omonima serie monomarca continentale), Pure e Légende (qui la nostra recente prova su strada), queste ultime svelate in anteprima in occasione del Salone di Parigi 2018.

Si tratta, come  viene annunciato in queste ore attraverso un dettaglio delle caratteristiche di dotazione ed una carrellata di immagini che ne mettono in risalto le peculiarità, della inedita versione A110S, sigla utilizzata volutamente per creare una ulteriore liaison con la storica “Berlinette” cui proprio i modelli 1300S e 1600S (da sempre i più ricercati dai collezionisti), tra la fine degli anni 60 e la prima metà degli anni 70 contribuirono a costruire la fama mondiale della piccola azienda nell’orbita Renault.

Alpine A110S: nuovi obiettivi dinamici

A questo proposito, i tecnici Alpine pongono l’accento su atout ancora più peculiari: affinamento del telaio, utilizzo di pneumatici maggiorati, impianto frenante surdimensionato, un nuovo assetto ed un programma di re-engineering all’unità motrice costituiscono i punti di forza sui quali poggia l’identità della nuova “super-Alpine”, il cui sviluppo ha chiaramente risentito dell’expertise maturata da Alpine nelle competizioni e nella realizzazione delle versioni “racing” A110 GT4 (anch’essa presentata a Parigi 2018) ed A110 Cup attualmente alla seconda stagione della serie monomarca europea ad essa dedicata.

Alpine A110S: già ordinabile a partire da 66.500 euro

Rispetto ad A110 GT4 e Cup, la nuova Alpine A110S rivela un carattere “bivalente”: soluzioni dichiaratamente “corsaiole” in una vettura ovviamente omologata per la normale circolazione. Già definita la timeline di debutto sul mercato: già disponibile alle ordinazioni (il prezzo di listino parte da 66.500 euro), Alpine A110S farà il proprio ingresso nelle concessionarie Alpine nel prossimo mese di ottobre. Le prime consegne sono previste entro la fine di quest’anno.

Alpine A110S: i dettagli estetici

Progettata tenendo ben presenti i principi tecnici “senza tempo” tipici dell’immagine Alpine – dimensioni esterne contenute, leggerezza complessiva, elevate doti dinamiche -, Alpine A110S si distingue all’esterno per la presenza di alcuni dettagli esclusivi (fregi “a bandierina” in tinta carbonio-arancione sui montanti posteriori, iscrizioni “Alpine” in nero ad effetto cromato, cerchi “GT Race” da 18” dedicati, pinze freno anch’esse verniciate in arancione, ed una nuova tinta carrozzeria “Gris Tonnerre” opaca -, cui rispondono rifiniture ad hoc per l’abitacolo: rivestimenti in tessuto “Dinamica” per i sedili Sabelt anatomici ed ultraleggeri (pesano soltanto 13 kg ciascuno), il padiglione, le alette parasole ed i pannelli porta, cuciture in arancione a contrasto anziché nel consueto Bleu France, volante ricoperto in pelle e Dinamica con “tacca” superiore in arancione, piccole bandierine in carbonio e arancio (le stesse che vengono collocate all’esterno) e poggiapiede e pedaliera in alluminio. A richiesta, indica Alpine, sono disponibili il tetto in fibra di carbonio (che consente un risparmio di poco meno di 2 kg), cerchi Fuchs in alluminio forgiati, ed una finitura in fibra di carbonio per i sedili. Invariata la dotazione multimediale, che si avvale dell’impianto audio Focal, del modulo di rilevazioni Alpine Telemetrics e dei sistemi di assistenza alle manovre di parcheggio anteriori e posteriori.

Alpine A110S: i segreti di affinamento al telaio

Detto dell’allure esteriore, l’analisi tecnica della nuova Alpine A110S mette in evidenza una serie di novità espressamente dedicate agli appassionati che in una coupé ricercano caratteristiche di risposta immediate ed ulteriormente avanzate. Nello specifico, l’ultima nata di Dieppe (in ordine di tempo) che vedremo su strada entro fine 2019 abbina felicemente la consueta leggera struttura in alluminio comune alla nuova gamma A110 ad una configurazione esclusiva delle regolazioni dinamiche: sospensioni a molle elicoidali irrigidite nella misura del 50% ed ammortizzatori tarati di conseguenza, nuove barre antirollio vuote all’interno (per evidenti motivi di peso) irrobustite del 100% in più, 4 mm in meno nell’altezza complessiva del corpo vettura, impianto frenante (fornito dallo specialista Brembo) che si compone di dischi bimateriale da 320 mm di diametro e pinze freno anteriori a quattro pistoncini (posteriormente rimangono quelle, flottanti, a singolo pistoncino). Nuovi anche gli pneumatici, chiaramente funzionali (come vedremo) alle aumentate possibilità prestazionali della nuova coupé normanna: Michelin Pilot Sport 4, da 215/40 R 18 e 245/40 R 18 (anteriori e posteriori). Il programma di upgrade ha riguardato anche il modulo di sistemi di controllo stabilità, in special modo per la modalità di guida “Track”, ora maggiormente diretta a superiori doti di precisione e tenuta di strada alle alte velocità (come ad esempio nell’utilizzo in pista). L’Esc può altresì essere completamente disattivato. Sulla bilancia, la nuova Alpine A110 rivela un peso di 1.114 kg: se equipaggiata con cerchi Fuchs e tetto in carbonio, la massa complessiva si ferma a 1.107 kg.

Alpine A110S: adesso sfiora 300 CV

Sotto il cofano, la nuova Alpine A110S mantiene invariata l’unità motrice 1.8 turbo a 4 cilindri, abbinata ad un cambio Getrag a sette rapporti con doppia frizione a bagno d’olio. La differenza sostanziale, in questo caso, consiste nell’aumentata pressione di sovralimentazione (0,4 bar in più), che concorre a portare la potenza a ben 292 CV (ovvero 40 cv in più rispetto alle versioni Pure e Légende, e 20 CV in più della variante Cup) a 6.400 giri/min e la forza motrice a 320 Nm di coppia massima già a 2.000 giri/min: valori che fanno della nuova A110S la versione più potente per il “nuovo corso” Alpine. Logicamente elevatissimi i dati prestazionali: Alpine A110S viene dichiarata per una velocità massima di 260 km/h ed uno scatto da 0 a 100 km/h che richiede soltanto 4”4.

Alpine A110S 2019: immagini ufficiali Vedi tutte le immagini
Altri contenuti