Nissan Rogue Sport 2019: la “gemella americana” è pronta al debutto

Al Salone di Chicago fa bella mostra di sé l’edizione-restyling di Nissan Rogue Sport, SUV di fascia compatta che oltreoceano corrisponde alla bestseller Qashqai.

A due anni esatti dall’anteprima (Salone di Detroit 2017), e sulla scia dall’aggiornamento per la “gemella” Qashqai, Nissan North America svela in queste ore l’edizione-restyling in chiave Model Year 2019 di Nissan Rogue Sport, modello che oltreoceano corrisponde al “compact SUV” bestseller per il marchio giapponese, in Europa assemblato negli impianti di Sunderland (qui il nostro approfondimento sull’annunciata decisione dei vertici Nissan di fermarvi la produzione di X-Trail, per proseguirla nello stabilimento giapponese di Kyushu) e che all’inizio del 2018 ha raggiunto i 3 milioni di esemplari prodotti.

La novità viene esposta al Salone di Chicago 2019, seconda grande rassegna statunitense sulle “new entry” di mercato, in programma dal questo weekend fino a lunedì 18 febbraio e che, fra i modelli di debutto che provengono dal Giappone, annovera la serie speciale Mazda MX-5 30th Anniversary Edition in tinta Racing Orange e la nuova generazione di Subaru Legacy.

Nel dettaglio, Nissan Rogue Sport 2019, che debutterà in America nelle prossime settimane, è chiamata – come già avvenuto per la serie che si prepara a sostituire – ad inserirsi in una posizione intermedia nella lineup Nissan per il mercato nord americano; segnatamente, occupa una fascia compresa fra il più compatto Kicks (small SUV di origine brasiliana introdotto negli USA a fine 2017), ed i più grandi Rogue, Murano, Pathfinder e Armada.

Tenuto conto della sua corrispondenza con Qashqai, le novità di carattere estetico, funzionale e di equipaggiamento per Nissan Rogue Sport sono essenzialmente le medesime: una nota diffusa da Nissan alla vigilia della première di Rogue Sport 2019 al Chicago Auto Show segnala l’adozione di una serie di stilemi aggiornati che contribuisce a differenziarne ulteriormente l’identità di modello da Nissan Rogue: nuovo “scudo” anteriore che si accompagna ad un cofano sottoposto ad un sostanzioso upgrade, nuova calandra “V-Motion”, nuovo paraurti, adozione di nuove luci diurne a Led; posteriormente, si notano una diversa forma per i gruppi ottici fedeli all’aggiornamento introdotto all’anteriore; nuovo anche lo stile dei cerchi in lega da 19”, e debutto di due tinte carrozzeria inedite per il modello: Nitro Lime Metallic e Monarch Orange Metallic.

Tre gli allestimenti proposti, dalle sigle “tipicamente americane”: S, SV ed SL, con trazione anteriore ed integrale nel consueto sistema Intelligent All-Wheel Drive ed equipaggiati con la stessa motorizzazione della precedente versione, ovvero l’unità motrice da 2 litri “aspirata” da 141 CV di potenza, abbinata al cambio automatico XTronic CVT (Continuously Variable Transmission) a variazione continua già presente nell’attuale seconda serie di Nissan Rogue in produzione dal 2013.

Fra le novità di dotazione di Nissan Rogue 2019, i riflettori vengono puntati sui più recenti sistemi ADAS adottati dall’attuale generazione di gamma come parte della strategia “Nissan Intelligent Mobility” (qui il nostro approfondimento), e che peraltro rappresentano le novità più sostanziose nell’aggiornamento di modello: upgrade al modulo infotainment con nuovi display e connettività compatibile con gli standard Apple CarPlay ed Android Auto, il “pacchetto” Safety Shield 360 – con frenata autonoma d’emergenza e funzione pedoni, frenata autonoma in retromarcia, Lane Departure Warning, Blind Spot Warning a sensori radar, Rear Cross Traffic Alert e High Beam Assist – che viene ora offerto di serie sull’intera lineup Rogue 2019, insieme al dispositivo Rear Door Alert system. Fra i principali sistemi che saranno disponibili a richiesta, il ProPILOT Assist, che proprio lo scorso giugno aveva debuttato a bordo della nuova Qashqai.

Nissan Rogue Sport 2019: immagini ufficiali Vedi tutte le immagini
Altri contenuti