Polestar 2: nuovo teaser della elettrica attesa al Salone di Ginevra

Il primo modello 100% “zero emission” del marchio creato da Geely e Volvo porta in dote l’infotainment basato su Android frutto della partnership con Google, esplorabile con una App per smartphone.

A dodici mesi dalla presentazione di Polestar 1, il “sub-brand” cino-svedese creato dalla partnership tra Volvo e la capogruppo Geely ed interamente dedicato allo sviluppo di vetture ad alimentazione elettrificata viene annunciato come fra i protagonisti all’imminente Salone di Ginevra 2019. Sotto i riflettori c’è, in queste ore, un nuovo dettaglio ufficiale di Polestar 2, ovvero il secondo modello della lineup “zero emission” chiamato ad affiancare la coupé di fascia alta da 600 CV e 1.000 Nm di coppia massima erogati da un propulsore ibrido high performance: il vernissage della novità Polestar potrebbe, in effetti, avvenire sul palcoscenico internazionale di Ginevra, in programma da giovedì 7 a domenica 17 marzo (qui una panoramica sulle anteprime attese alla rassegna).

Polestar 2: nuovo teaser

L’ipotesi sarebbe da prendere in considerazione sulla base degli indizi che ruotano intorno all’avanzamento dei programmi di sviluppo di Polestar 2: dopo un teaser, rilasciato dai vertici dell’azienda un paio di settimane fa, che ne ritraeva un particolare della parte posteriore, adesso una seconda immagine ripresa dall’alto permette di osservarne l’intero sviluppo del corpo vettura, sebbene in proiezione verticale.

Potrebbe dunque trovare conferma la tesi secondo cui Polestar 2 si caratterizzerebbe per una soluzione di carrozzeria a due volumi, di medie dimensioni (esattamente ciò che era stato comunicato nei mesi scorsi, in merito ai progetti di sviluppo della nuova gamma Polestar), con ampio tetto panoramico, ampio cofano anteriore e lunotto anch’esso “importante” che domina un disegno di coda piuttosto rastremato. Una sottile fanaleria anteriore ed un sistema di Led “a fascia orizzontale” per i gruppi ottici posteriori completa l’impronta di stile visionabile in anteprima, ricavata da una App specifica, di nuova progettazione, che verrà inserita in un inedito e sofisticato modulo infotainment intorno al quale c’è notevole curiosità.

Connettività di bordo: esploriamola con lo smartphone

Proprio il nuovo dispositivo multimediale rappresenterà una delle novità hi-tech di rilievo della dotazione di bordo per Polestar 2: un minisito interattivo consultabile tramite smartphone o tablet (a questo link) permette di avere a disposizione una panoramica di anteprima riguardo all’infotainment Android che equipaggerà il primo modello 100% elettrico di Polestar: una suite di servizi che offre le funzionalità Google più conosciute (Maps, Play, Calendar, assistenza vocale) e consente il controllo delle modalità di guida e di recupero dell’energia nelle fasi di frenata.

Dichiara sfida a Tesla Model 3

Uno stile personale ed una connettività di nuova generazione rappresentano fin d’ora le “voci” più rilevanti per l’identità di Polestar 2, che diverse fonti indicano quale possibile rivale nei confronti di Tesla Model 3 il cui debutto nelle concessionarie italiane è imminente. Secondo i primi rumors, la nuova berlina due volumi Polestar sarà accreditata di una potenza nell’ordine di circa 400 CV, per un’autonomia massima di 480 km.

Altri contenuti