Hyundai Kona Electric: SUV compatto con 470 km di autonomia

La versione elettrica della Hyundai Kona, che debutterà al Salone di Ginevra, viene proposta in due versioni con autonomia fino a 470 chilometri.

Hyundai percorre a grandi passi la strada dell’elettrificazione presentando il primo SUV compatto completamente elettrico. Si tratta della Kona Electric, annunciata nei giorni scorsi e attesa al debutto al Salone di Ginevra 2018.

Un futuro sempre più elettrico

La novità conferma l’importanza che la mobilità sostenibile riveste per Hyundai, la quale punta ad avere ben 18 modelli eco-sostenibili nella propria gamma entro il 2025. Negli ultimi anni il costruttore ha già commercializzato la ix35, il primo veicolo fuel cell a idrogeno di serie, e la berlina Ioniq, la prima vettura al mondo con tre differenti tipi di alimentazione (ibrido classico, ibrido plug-in ed elettrico). Recentemente è stato presentato anche il nuovo modello fuel cell EV, la Hyundai Nexo, che arriverà sul mercato nei prossimi mesi.

Il primo SUV compatto elettrico

In questo contesto, la Kona Electric gioca un ruolo fondamentale, soprattutto nel mercato europeo dove il segmento B-SUV è tra quelli in maggiore crescita. La Kona, che ha debuttato a settembre a Francoforte, è la prima del suo segmento ad essere proposta con alimentazione completamente elettrica, un altro trend del momento nel settore automotive. La versione a zero emissioni si avvantaggia di un progetto predisposto fin dalla nascita per questo tipo di alimentazione: la piattaforma, infatti, è stata progettata per integrare il pacco batterie senza limitare eccessivamente lo spazio a bordo.

I dettagli fanno la differenza

Per qunato riguarda l’estetica, la nuova Hyundai Kona Electric mantiene lo stile del modello di origine, ma si distingue per alcuni particolari facilmente riconoscibili. In particolare, è la mascherina frontale piena a lasciar intuire che si tratta di un modello elettrico: questa migliora anche l’aerodinamica ed integra lo sportellino per accedere alla presa di ricarica. La personalità del modello è definita anche dalla firma luminosa realizzata con i proiettori a led, che conferiscono un look moderno. Il tetto viene proposto in due colorazioni differenti, mentre sono sette le tonalità della carrozzeria previste per questa versione.

Autonomia da 300 a 470 chilometri

A livello di motorizzazione, la nuova Hyundai Kona Electric offre due versioni che si differenziano per le prestazioni e soprattutto per l’autonomia, pur fornendo la stessa coppia di 395 Nm immediatamente disponibili. La versione base prevede un motore da 99 kW abbinato ad una batteria con un capacità di 39,2 kWh, che garantisce un’autonomia dichiarata di 300 chilometri. La variante più potente monta un motore da 150 kW che permette alla Kona elettrica di accelerare da 0 a 100 km/h in 7,6 secondi e di raggiungere la velocità massima di 167 km/h; la batteria da 64 kWh consente un’autonomia dichiarata di ben 470 chilometri.

Tecnologie di ultima generazione

Il pacchetto tecnologico e di assistenza alla guida sono di prim’ordine per il segmento. La Kona elettrica è dotata infatti di numerosi sistemi tra cui il Cruise Control adattivo, il Forward Collision-Avoidance Assist con riconoscimento pedoni, il Lane Keeping Assist, il Blind-Spot Collision Warning, il Driver Attention Warning e l’Intelligent Speed Limit Warning. La connettività con i dispositivi mobili è garantita dalla compatibilità con i protocolli Android Auto ed Apple Car Play ed è presente anche la ricarica wireless dello smartphone tramite l’apposito alloggiamento.

Hyundai Kona Electric Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Hyundai Bayon

Altri contenuti