DS4: caratteristiche, versioni e motorizzazioni

Riflettori puntati sul quarto modello della nuova generazione DS: linee crossover-coupé, finiture di classe superiore, sistemi hi-tech e una declinazione ibrida ricaricabile E-Tense già in fase di debutto che avverrà nel quarto trimestre 2021.

Tre configurazioni di allestimento, alimentazione ibrida plug-in ed oltre 50 km di autonomia WLTP in modalità di marcia elettrica (ma anche benzina PureTech 130 CV, 180 CV e 225 CV; e turbodiesel BlueHDi 130 CV), un’impostazione esteriore piacevole e decisamente personale (in linea, del resto, con gli atout stilistici da sempre tenuti in grande attenzione dei vertici del marchio), la consueta allure di alto livello nelle finiture interne ed il conosciuto ricco assortimento di dotazioni, qui amplificate dal ricorso a nuove soluzioni hi-tech integrate nel nuovo corso da tempo impostato dall’azienda.

Ecco, in estrema sintesi, la “carta d’identità” di DS4, ovvero il quarto modello “new gen” (dopo DS3 Crossback, DS7 Crossback e la imminente DS9) proposto dal marchio francese che fa capo a PSA e di freschissimo ingresso nell’orbita Stellantis (dove costituisce il nuovo “premium pool” insieme ad Alfa Romeo e Lancia).

La novità DS4, protagonista di un “vernissage” di anteprima, debutterà sul mercato nel quarto trimestre 2021: i prezzi di vendita saranno dunque resi noti più avanti. Nel frattempo, si conosce l’assortimento delle versioni di gamma, che sono tre, e ciascuna delle quali finalizzata ad una precisa funzione di impiego:

  • DS4, declinazione “centrale” per la nuova gamma, caratterizzata esteticamente dalla finitura in nero a contrasto per il tetto, una serie di accenti cromati ed uno stile marcatamente dinamico
  • DS4 Cross, dall’impostazione che strizza l’occhio alla fascia SUV per via della zona inferiore del paraurti provvista di una modanatura di protezione ed una verniciatura in nero opaco, cornice superiore della finestratura laterale in nero lucido, finizione in tinta carrozzeria per il tetto, verniciatura in nero brillante per la griglia anteriore, le barre longitudinali sul tetto ed i cerchi dedicati. Già comunicati alcuni accessori, funzionali alla guida nelle condizioni più impegnative e che saranno disponibili a richiesta, come l’Advanced Traction Control per una maggiore mobilità (è arricchito con i programmi sabbia, neve e fango) e l’Hill-descent Control di assistenza durante le fasi di marcia in discesa
  • DS4 Performance Line, dall’impostazione che enfatizza sportività grazie ad una finitura esterna “Black Pack”, comprendente DS Wings, il motivo grafico che raccorda la fanaleria posteriore, la griglia e le cornici dei finestrini, la finitura in nero per i cerchi e rivestimenti abitacolo esclusivi.

Ciò su cui vengono posti i riflettori, riguarda i dettagli del corpo vettura, le finiture, le tecnologie ed il layout piattaforma e propulsione.

Telaio evoluto

“Base di partenza” di DS4 è una versione evolutiva della piattaforma modulare EMP2, in cui il 70% dei componenti è stato oggetto di un re-engineering oppure è stato sviluppato ex novo, in ordine ad offrire ulteriori peculiarità di stile, performance aerodinamiche adeguate al nuovo corso tecnologico in materia di ottimizzazione dei consumi e delle emissioni, ed un “appeal” visivo immediatamente riconoscibile. Dal punto di vista hi-tech, si segnala l’adozione di nuovi elementi in materiali compositi, stampati e saldati a caldo per offrire una più elevata rigidità torsionale, per rispondere ai più recenti standard sulla sicurezza e per enfatizzare ulteriormente le caratteristiche dinamiche ed acustiche.

Corpo vettura

Lunga 4,4 m, in grado di ospitare cinque persone e provvista di un bagagliaio da 430 litri di capacità nel normale assetto di marcia, DS4 esprime un chiaro carattere “crossover-coupé” in cui gli elementi di spicco vengono rappresentati dalle “DS Wings” nel disegno a diamante, un accento posto sui parafanghi e sulle ruote di generose dimensioni (i cerchi sono, in base alla configurazione di gamma, da 19” e a 20”), e nella presenza dei gruppi ottici a tecnologia DS Matrix Led Vision con luci diurne a 98 Led a sviluppo verticale.

Abitacolo e infotainment

All’interno, DS4 mette in evidenza uno stile piacevolmente “minimal”, e che può definirsi “erede” in pieno delle linee pulite ed eleganti che per lungo tempo hanno caratterizzato la storica produzione Citroen. Superfici semplici, qui enfatizzate da una collocazione “nascosta” delle bocchette di aerazione e dei comandi non principali, si abbinano alle consuete finiture di pregio (rivestimenti in pelle e Alcantara, modanature in fibra di carbonio e legno a seconda dell’allestimento) che possono a loro volta essere accessoriate con dotazioni di livello superiore, quali ad esempio combinazioni bicolore per la selleria, il comando di climatizzazione e la funzione massaggio per i sedili, un sofisticato impianto audio Focal Electra da 690W con 14 altoparlanti. Da segnalare l’adozione di un sistema di climatizzazione DS Air in grado di catturare particelle fino a PM2.5. Riguardo alla connettività – un’altra delle “voci” su cui i tecnici dei “big player” del comparto automotive ripongono le maggiori attenzioni – DS4 viene equipaggiata con l’inedito modulo infotainment DS Iris System a comandi a voce naturale e comandi gestuali, e schermo DS Smart Touch, che riceve aggiornamenti over-the-air, e propone “widget” e profili utente personalizzati. Nuovo anche l’Head-up Display “DS Extended” da 21” con tecnologia a realtà aumentata.

Motorizzazioni

La lineup DS4 si articolerà su modelli ad alimentazione benzina, turbodiesel ed ibrida plug-in, tutte provviste di cambio automatico EAT8 ad otto rapporti.

  • Benzina: PureTech 130 CV, 180 CV e 225 CV
  • Turbodiesel: BlueHDi 130 CV
  • Ibrida plug-in E-Tense: la “big news”, sviluppata sulla scorta dell’esperienza maturata da DS nel motorsport, segnatamente in Formula E. Il modulo di propulsione ibrido ricaricabile fa ricorso all’unità termica 4 cilindri turbo da 180 CV abbinata ad un motore elettrico da 110 CV (e, come detto, alla trasmissione automatica EAT8), alimentato da una batteria di nuova generazione, vale a dire – indicano i tecnici DS – più compatta ed a capacità maggiore grazie allo sviluppo di nuove celle. Il sistema di accumulo, collocato nella zona posteriore della traversina deformabile del pianale modulare EMP2, consentirà – dati alla mano – un’autonomia WLTP di oltre 50 km in elettrico. Il tutto, viene anticipato, mantenendo inalterati i valori di abitabilità a bordo e di capacità del bagagliaio.

Sistemi di ausilio attivo alla guida di Livello 2 evoluto

Relativamente alle dotazioni di sicurezza attiva, DS4 porta in dote (è il primo modello del marchio francese ad esserne provvisto) il modulo DS Drive Assist 2.0, che consiste in una serie di dispositivi Advanced Driver Assistance System di Livello 2 basati sulle rilevazioni di Lidar e telecamere che controllano non soltanto le “normali” fasi di marcia, ma anche la velocità del veicolo in curva ed i sorpassi, adeguando di conseguenza il comportamento dinamico della vettura. A cura dei sensori di bordo ci sono anche la funzione DS Night Vision (rileva ostacoli e potenziali rischi fino a 200 m) ed il controllo proattivo dell’assetto DS Active Scan Suspension, attraverso il quale le condizioni della strada vengono “saggiate” preventivamente, ed in base ai risultati elaborati dalla centralina adegua la risposta delle sospensioni.

DS4 e DS4 Cross 2021: immagini ufficiali Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

DS7 Crossback: stile e tecnologia

Altri contenuti

Elettrificazione “per tutti” e nuovi servizi alla mobilità al centro della rassegna lombarda che costituisce un’importante manifestazione per la ripartenza dell’intera filiera automotive dopo l’emergenza sanitaria.

DS 4 La Première: prezzi e dotazioni
Auto Ibride

DS 4 La Première: prezzi e dotazioni

Il nuovo crossover-coupé francese esordisce in una inedita configurazione-lancio che porta in dote equipaggiamenti di livello superiore ed offre una inedita modalità di prenotazione, con consegna anche a domicilio.