La Toyota Yaris Cross debutta in Giappone

Il piccolo SUV su base Yaris si avvia alla commercializzazione nel Paese nipponico. In Europa è attesa nel 2021.

Dopo la mancata anteprima al Salone di Ginevra – cancellato a causa dell’emergenza Coronavirus – e lo slittamento della presentazione online a fine aprile, la Toyota Yaris Cross si avvicina al debutto partendo dal mercato di casa, ovvero il Giappone. Proprio nella terra del Sol Levante, infatti, è stata annunciata la commercializzazione del nuovo modello, che sarà nelle concessionarie nipponiche a fine settembre.

In Giappone la Yaris Cross ha prezzi di listino compresi tra 1.798.000 e 2.815.000 di Yen, che corrispondono a 14.800 e 22.400 euro al cambio attuale. Dato che sul mercato italiano questi sono i prezzi della Yaris “normale”, nel nostro Paese è lecito attendersi un listino leggermente superiore.

La versione 4×4 si chiama E-Four

I dettagli sulle versioni e sugli allestimenti in Giappone ci permettono di avere ulteriori informazioni sulla gamma, in attesa delle informazioni ufficiali. Confermata la presenza di due motorizzazioni, una a benzina e una ibrida, basata sul 1.5 tre cilindri della nuova Yaris. Come annunciato al momento della presentazione, alla trazione anteriore si affiancherà una versione con trazione integrale, che avrà la denominazione E-Four. Si tratta di una trazione 4×4 di tipo elettrico e non meccanico, con un secondo motore elettrico che alimenta l’asse posteriore.

Le versioni integrali sono equipaggiate anche con il sistema Multi Terrain Select, ovvero il sistema di gestione elettronica della trazione che controlla l’acceleratore ed i freni quando il veicolo è in fuoristrada, e con il Downhill Assist Control, che assiste il guidatore nelle discese più ripide. La dotazione fuoristradistica è quindi completa ed allineata a quella di tutti i SUV ed i veicoli off-road di Toyota. Grazie anche alle dimensioni ridotte, le prestazioni del nuovo modello – uno dei pochi a trazione integrale nel segmento B e l’unico full hybrid – potrebbero far felici gli appassionati alla ricerca di un mezzo adatto a muoversi fuori dall’asfalto con costi di gestione ridotti.

Bagagliaio e dotazione di sicurezza

Con il debutto della versione giapponese sono state rilasciate da Toyota ulteriori informazioni rispetto a quanto comunicato in precedenza. C’è sempre da tenere in considerazione che la versione europea potrebbe essere leggermente differente, come già avviene per la Yaris. Basata sulla stessa piattaforma TNGA (GA-B), la Yaris Cross ha una lunghezza di 4,18 metri, una larghezza di 1,76 metri e un’altezza di 1,56 metri, con un passo di 2,56 metri. Il volume di carico del bagagliaio, che non era stato dichiarato in precedenza, è pari a 390 litri in configurazione standard, ma può essere aumentato grazie allo schienale posteriore frazionabile 40/20/40. Per la massima funzionalità, l’apertura del portellone è azionabile anche con il movimento del piede sotto il paraurti e tramite una apposita app.

Molto completa la dotazione di sicurezza attiva, con la presenza di numerosi sistemi di assistenza alla guida (ADAS) compresi nel pacchetto Toyota Safety Sense:

  • Pre-Collision Safety System
  • Low Speed Acceleration Control
  • Emergency Steering Assist
  • Full Speed Range Cruise Control
  • Lane Tracing Assist
  • Adaptive High-Beam System
  • Road Sign Assist
  • sistema di parcheggio automatico Toyota Teammate
  • Secondary Collision Brake
  • Blind Spot Monitor
  • S-VSC con mantenimento del veicolo in traiettoria in presenza di vento laterale.

Accessori per la funzionalità e non solo

Rilasciate informazioni anche sugli accessori disponibili in Giappone, sia nella dotazione standard sia a pagamento, che in generale sono superiori rispetto alla media del segmento B. Sono presenti infatti il volante riscaldato, i sedili riscaldati e con la funzione Turn Tilt, che fa girare leggermente i sedili anteriori per facilitare l’accesso e la discesa (Toyota spiega che questa funzionalità è stata studiata per le persone con difficoltà motorie oppure che vestono un kimono o una gonna). Le versioni ibride sono dotate di una presa di corrente standard (AC 100V).

Da parte della Casa giapponese c’è attenzione anche a chi vuole rendere la propria vettura più sportiva, con una catalogo di accessori dedicati marchiati GR. Secondo alcuni, proprio questo è un indizio sul possibile arrivo di una versione sportiva marchiata Gazoo Racing anche per la Yaris Cross. Tra i principali accessori sportivi ci sono i cerchi di lega da 18 pollici con finitura brunita, il sistema di scarico sportivo, i finestrini posteriori oscurati, dettagli estetici e i paraspruzzi con logo GR.

Toyota Yaris Cross: la versione per il Giappone Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

EuroNCAP Crash Test: Toyota Yaris 2020

Altri contenuti