Volkswagen Caddy 2020: caratteristiche del nuovo mini camper

Numerose novità per il massimo comfort: tetto panoramico in cristallo, sedie e tavolino “ereditati” da VW California, ADAS e sicurezza di ultima generazione, motori diesel e benzina attenti alle emissioni.

Sulla base del nuovo Caddy, Volkswagen si prepara all’allestimento di un camper di dimensioni compatte, “su misura” per impieghi loisirs dedicati ad un tipo di fruitori giovani, sportivi e dinamici. In piena corrispondenza, cioè, con lo spirito del camperista “di nuova generazione”, sempre meno “agé” e sempre più rivolto ad un tipo di vacanza a stretto contatto con la natura. Il turismo “on the road” si accompagna – in maniera complementare allo sviluppo delle soluzioni di stampo prettamente automobilistico – alla ricerca verso modalità di utilizzo pratiche, intuitive e rivolte ad un sempre più marcato comfort per conducenti e passeggeri. I quali, nel mondo dei camper, necessitano di equipaggiamenti ad hoc.

Lo vedremo all’inizio di settembre

Una soluzione, in questo senso, arriva da Volkswagen Veicoli Commerciali, che annuncia la prossima realizzazione di un allestimento camper sul corpo vettura della quinta generazione del compatto multispazio VW Caddy, presentata a metà febbraio 2020 e che adotta il pianale MQB-Modularer Querbaukasten: una piattaforma che, dall’esordio nel 2012 quale “base di partenza” della settima serie di Volkswagen Golf, è sempre più “centrale” nella realizzazione della lineup di fascia compatta per il Gruppo VAG.

Il nuovo camper compatto su base VW Caddy verrà presentato in maniera virtuale all’inizio del prossimo settembre: il debutto sul mercato è, dunque, imminente.

È “fratellino” della gamma California

Nello specifico, la nuova configurazione “baby-camper” su base VW Caddy 2020, a sua volta chiamata ad evolvere il primo concetto di motorhome-compact, realizzato sull’MPV di Wolfsburg, che aveva esordito nel 2005, si caratterizza per una serie di novità chiamate ad avvicinarne ulteriormente l’immagine al “fratello maggiore” VW California.

Le novità di allestimento

Un nuovo tetto panoramico in cristallo, da 1,4 metri quadri di superficie, permette ai viaggiatori di osservare le stelle prima di addormentarsi; analogamente, chi invece preferisca dormire al buio, oppure non voglia essere svegliato dal primo sole, può oscurare tutti i finestrini, compreso – appunto – il tetto panoramico.

Per restare in tema “di zona notte”, Volkswagen Veicoli Commerciali annuncia l’adozione di un sistema di molle a disco – già utilizzate, appunto, nell’allestimento di VW California e Grand California – per garantire il massimo comfort durante il sonno, sul letto che sfiora due metri di lunghezza.

In più, nella zona posteriore del nuovo camper su base Caddy 2020 trovano posto le sedie leggere ed il tavolo da campeggio che già costituiscono la dotazione della “famiglia” California. I due pratici tasconi portaoggetti possono essere rimossi e riempiti anche a casa. Se fissati alle sezioni del lunotto, servono anche per garantire la privacy all’interno del veicolo.

Sistemi di ausilio attivo

Le nuove dotazioni riguardano anche l’assortimento di sistemi di assistenza ed ausilio attivi alla guida: diciannove dispositivi fra i quali si segnalano il Travel Assist – che per la prima volta su un veicolo commerciale Volkswagen consente la guida assistita nell’intero range di velocità -; il Trailer Assist, già usato nelle gamme Crafter e T, che semplifica enormemente le manovre di retromarcia con rimorchio; ed il sistema di assistenza al cambio di corsia e all’uscita dal parcheggio.

Benzina e diesel “puliti”

Sotto il cofano, e – si può dire – in ossequio all’immagine eco friendly che da sempre caratterizza il turismo itinerante, la nuova configurazione “baby-camper” viene equipaggiata con la medesima lineup di motorizzazioni di VW Caddy 2020: una gamma di nuove unità motrici, già “in regola” con gli standard Euro 6, che si articolano sulla variante turbo benzina TSI da 116 CV, provvista di filtro antiparticolato; e sui modelli turbodiesel TDI, dalle potenze comprese fra 75 CV e 122 CV, che adottano il nuovo dispositivo “Twin-dosing” con due sistemi SCR di riduzione catalitica selettiva collocati “in serie” e doppio sistema di iniezione AdBlue (tecnologia che aveva debuttato, lo scorso anno, sulla aggiornata VW Passat ed equipaggia, fra le altre, VW Golf 8), funzionale ad una significativa riduzione degli ossidi di azoto.

Volkswagen camper su base Caddy: render ufficiali Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Volkswagen ID3: prima prova

Altri contenuti