Audi SQ7 ed SQ8: in arrivo le nuove motorizzazioni 4.0 V8 TFSI

La produzione SUV-Coupé di alta gamma dei Quattro Anelli si arricchisce con le unità motrici biturbo benzina da 507 CV, in Italia verso fine 2020.

A poco più di quattro anni esatti (tarda primavera 2016) e due anni (primavera 2018) dalle rispettive presentazioni, le lineup SUV-coupé alto di gamma Audi SQ7 ed Audi SQ8 si preparano a un ampliamento delle proposte in gamma. Già provvisti dell’unità motrice V8 4.0 turbodiesel da 435 CV sovralimentata mediante due turbocompressori multistadio a gas di scarico più un compressore elettrico EAV, i due Sport Utility di fascia elevata di Ingolstadt saranno prossimamente equipaggiati con la motorizzazione 4.0 V8 TFSI che contrassegna la produzione “high-end” del Gruppo VAG (da Volkswagen Touareg a Lamborghini Urus, a Bentley Continental GT ad Audi Q8, soltanto per citare alcuni modelli).

Il debutto è imminente

Già comunicata la timeline di esordio sul mercato italiano: le nuove declinazioni Audi SQ7 TFSI e Audi SQ8 TFSI debutteranno nelle concessionarie nazionali nel quarto trimestre 2020. Più avanti verranno comunicati i prezzi ed i dettagli dei relativi allestimenti.

Si conoscono già alcune delle principali dotazioni, attraverso le quali è peraltro possibile avere un’idea del “carattere” espresso dalle due nuove declinazioni biturbo benzina:

  • cerchi da 21” (a richiesta da 22” e, soltanto per SQ8 TFSI, anche da 23”)
  • dischi freno da 400 mm di diametro all’avantreno, con pinze rifinite in nero ed impreziosite dal monogramma “S” (in opzione sarà disponibile un “kit” carboceramico, con pinze verniciate in tinta grigio antracite)
  • soluzioni infotainment e connettività e sistemi ADAS di ausilio attivo alla guida comuni alla produzione di più alta gamma di Ingolstadt (saranno quindi da attendersi l’ultima generazione della strumentazione digitale Virtual Cockpit ed i due display centrali dedicati, rispettivamente, al controllo delle funzioni multimediali ed ai comandi climatizzazione abitacolo e sedili).

I dettagli di motorizzazione

Sotto il cofano, come si accennava, Audi AQ7 ed Audi SQ8 TFSI portano in dote il motore 4.0 benzina ad 8 cilindri a V di 90° provvisto di sistema “Cylinder on Demand” (COD), che nelle condizioni di lavoro a basso e medio carico disattiva quattro degli otto cilindri. Ulteriori caratteristiche:

  • fasatura variabile lato aspirazione e scarico
  • due turbocompressori twin-scroll collocati all’interno delle bancate
  • due elettrovalvole nell’impianto di scarico
  • potenza massima: 507 CV
  • coppia massima: 770 Nm.

Valori prestazionali

Così equipaggiate, le novità Audi SQ7 TFSI e Audi SQ8 TFSI consentono performance di ottimo livello (peraltro adeguati al segmento di appartenenza dei due nuovi SUV-Coupé alto di gamma dei “Quattro Anelli”).

  • Velocità massima: 250 km/h (autolimitati)
  • Tempo di accelerazione da 0 a 100 km/h: 4”1
  • Tempo di ripresa da 80 a 120 km/h: 3”8.
  • Consumo di carburante a ciclo combinato WLTP: 12,0-12,7 litri per 100 km (Audi SQ7 TFSI); 12,6-12,9 l/100 km (Audi SQ8 TFSI)
  • Emissioni di CO2 a ciclo medio WLTP: 273-288 g/km (SQ7 TFSI); 286-293 g/km (SQ8 TFSI).

Trasmissione e dinamiche telaio

In abbinamento al 4.0 V8 TFSI da 507 CV, Audi SQ7 ed SQ8 TFSI vengono equipaggiate con il cambio automatico “Tiptronic” ad otto rapporti dotato di convertitore di coppia; la trazione è, “ovviamente”; integrale permanente Quattro.

Riguardo all’assetto, la configurazione di serie prevede l’adozione di un set di sospensioni pneumatiche adattive Air Suspension Sport e del sistema di sterzo integrale attraverso cui, a bassa velocità, le ruote posteriori sterzano in controfase (in modo da ridurre il diametro di sterzata ed aumentare la maneggevolezza del veicolo) e, oltre i 60 km/h, sterzano in fase, a tutto vantaggio della stabilità. Ulteriore caratteristica: la stabilizzazione antirollio attiva che fa parte delle tecnologie del “pacchetto” telaio Advanced: in questo caso, un motore elettrico di dimensioni compatte, collocato in corrispondenza di ciascuno degli assali, si incarica di controllare l’azione dei due segmenti della barra stabilizzatrice. Nelle fasi di guida in rettilineo, i segmenti stessi vengono separati, in maniera da provvedere ad un’attenuazione delle sollecitazioni alle quali il corpo vettura viene sottoposto sulle strade sconnesse; qualora il conducente adotti uno stile di guida più sportivo, le semibarre vengono unite, per ridurre al minimo il coricamento laterale del veicolo. Del pacchetto telaio Advanced fa parte anche il differenziale sportivo, rivolto ad una distribuzione attiva della coppia fra le ruote posteriori: ne consegue, indicano i tecnici Audi, un minore sottosterzo.

Sette programmi di guida

Al controllo di tutti i sistemi dinamici di marcia provvede la piattaforma elettronica di assetto EFP, che monitora in tempo reale tutte le informazioni relative alle condizioni del veicolo durante il movimento. Mediante la gestione della dinamica “Audi Drive Select”, a disposizione del conducente ci sono sette programmi:

  • Comfort
  • Auto
  • Dynamic
  • Efficiency
  • Allroad
  • Offroad
  • Individual.
Audi SQ7 TFSI e Audi SQ8 TFSI 2021: immagini ufficiali Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Audi R8 Green Hell

Altri contenuti