Nuova Nissan Ariya: versioni, autonomia, motore elettrico e prestazioni

La Ariya è pronta ad inaugurare la nuova era di Nissan con contenuti di sostanza: design futuristico, spazio a bordo, tecnologia, motore elettrico in cinque versioni e tanta autonomia.

L’auto elettrica fa parte del DNA di Nissan, dato che il costruttore giapponese produce fin dal 2011 una delle auto a batteria più vendute al mondo, la Leaf. Ma ora è arrivato il momento di ampliare la gamma e per farlo Nissan sceglie di puntare sulla formula del SUV sportivo, o meglio SUV-coupé.

Nasce così Ariya, un inedito veicolo a ruote alte dalle forme slanciate e dal padiglione molto inclinato e discendente. Il nuovo modello promette anche una tecnologia d’avanguardia e prestazioni di riferimento nella (nascente) categoria dei SUV elettrici, grazie a ben 500 chilometri di autonomia.

Nissan Ariya: il futuro per tutti i giorni

La Nissan Ariya porta nella vita quotidiana un design orientato al futuro, che è molto simile a quello del concept che ha anticipato il nuovo modello al Salone di Tokyo del 2019.

Esterni: vuole fare la coupé

Nonostante si tratti di un’auto elettrica, il frontale è dominato da una imponente calandra, raccordata ai gruppi ottici senza soluzione di continuità, che non funge da presa d’aria ma ha solo funzione estetica. La linea di cintura alta contribuisce ad accentare la sportività della vettura, così come il lunotto molto inclinato (sarà da verificare la visibilità posteriore, ma per questo rimandiamo al primo contatto). I grandi cerchi da 19 o 20 pollici contribuiscono a creare un effetto sportiveggiante.

La vettura è lunga 4,59 metri, larga 1,85 metri e alta 1,66 metri, quanto basta per offrire spazio in abbondanza per cinque passeggeri e bagagli. All’interno della gamma Nissan la nuova arrivata si colloca quindi tra il Qashqai e l’X-Trail.

Interni: il domani è già qui

Se gli esterni richiamano il futuro, gli interni non sono da meno. All’interno prevale il minimalismo con una plancia pulita in cui si trovano i due schermi da 12,3 pollici della strumentazione (dietro il volante) e dell’infotelematica di bordo. Molto curata l’ergonomia, grazie alla presenza dei sedili Zero Gravity che riducono gli ingombri a vantaggio dell’abitabilità.

Motore elettrico con autonomia fino a 500 km

La Nissan Ariya sarà proposta in Europa con ben cinque versioni differenti, con una potenza che va da 256 a 464 CV e con un’autonomia che va da 340 a 500 km. A fare la differenza la potenza della batteria e la presenza della trazione integrale grazie ad un secondo motore:

Cinque versioni

Ecco in dettaglio tutte le versione con le relative specifiche:

Ariya 63 kWh 2WD

  • Potenza: 160 kW e 300 Nm
  • Velocità massima: 160 km/h
  • Accelerazione da 0 a 100 km/h: 7,5 secondi
  • Autonomia dichiarata nel ciclo WLTP: 360 km

Ariya e-4ORCE 63 kWh AWD

  • Potenza: 205 kW e 560 Nm
  • Velocità massima: 200 km/h
  • Accelerazione: 5,9 secondi
  • Autonomia dichiarata nel ciclo WLTP: 340 km

Ariya 87 kWh 2WD

  • Potenza: 178 kW e 300 Nm
  • Velocità massima: 160 km/h
  • Accelerazione da 0 a 100 km/h: 7,6 secondi
  • Autonomia dichiarata nel ciclo WLTP: 500 km

Ariya e-4ORCE 87 kWh AWD

  • Potenza: 225 kW e 600 Nm
  • Velocità massima: 200 km/h
  • Accelerazione da 0 a 100 km/h: 5,7 secondi
  • Autonomia dichiarata nel ciclo WLTP: 460 km

Ariya e-4ORCE 87 kWh Performance AWD

  • Potenza: 290 kW e 600 Nm
  • Velocità massima: 200 km/h
  • Accelerazione da 0 a 100 km/h: 5,1 secondi
  • Autonomia dichiarata nel ciclo WLTP: 400 km

Modalità di guida e ricarica

Tutte le versioni sono dotate delle modalità di guida Standard, Sport ed Eco, mentre solo le versioni a trazione integrale aggiungono la modalità Snow. La ricarica può essere effettuata con il caricabatterie di bordo da 7,4 fino a 22 kWh, inoltre per tutte le versioni c’è la compatibilità con i sistemi di ricarica rapida fino a 130 kW.

Tecnologia al top

Tra i sistemi tecnologici che costituiscono il pacchetto di dotazioni della Ariya c’è un assistente virtuale, attivabile attraverso il comando Hey Nissan, che è integrato all’infotainment ed è in grado di comprendere il linguaggio in modo naturale.

Sono poi presenti i più recenti sistemi di assistenza alla guida del costruttore giapponese, come il Nissan ProPilot di seconda generazione che integra funzioni avanzate come il Navi-Link, capace di gestire la guida assistita in base ai limiti di velocità e alle caratteristiche del percorso. Tra gli ADAS ci sono anche il Nissan Safety Shield e il parcheggio automatico.

Nissan Ariya: le immagini ufficiali Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Nissan Leaf: pronti per ripartire

Altri contenuti