Volkswagen Arteon Shooting Brake: verso il debutto

L’edizione restyling della ammiraglia di Wolfsburg verrà svelata il 24 giugno, insieme alla novità “station sportiva”. I primi dettagli.

La berlina-coupé “ammiraglia” di Wolfsburg si prepara al rinnovamento di gamma; e, con l’occasione, raddoppierà le proposte attraverso l’introduzione di una inedita variante station wagon di intonazione sportiva che i vertici di Wolfsburg ribattezzano “Shooting Brake”. La doppia novità verrà svelata mercoledì 24 giugno, in una presentazione in diretta streaming. In attesa del “vernissage”, i riflettori del Web vengono puntati proprio sulla configurazione “familiare”, peraltro anticipata a febbraio 2020 durante una fase di test di sviluppo che vedevano l’allestimento Shooting Brake sottoposto ad un collaudo sulla neve. In quell’occasione, il layout del corpo vettura appariva pressoché definitivo: segno che la fase di delibera poteva dirsi quasi completata.

Un “antipasto” prima del vernissage?

Ed ecco, a quattro mesi dall’”avvistamento” del prototipo in prova, alcune immagini, che arrivano dalla Cina e sono state “captate” dalla Rete, e che potrebbero (il condizionale è, chiaramente, più che mai d’obbligo) corrispondere all’aspetto decisivo della “station sportiva” alto di gamma di Wolfsburg. Un programma evolutivo, per i modelli di fascia station wagon, funzionale alla creazione di un comparto “parallelo” alle proposte Sport Utility e crossover, sempre più “centrali” fra le strategie di riposizionamento dei big player nei mercati-chiave (fra i quali c’è, ovviamente, l’Europa). Le vetture a due volumi, cinque porte ed ampio bagagliaio si fanno più slanciate e dinamiche, strizzano l’occhio alle coupé tuttavia mantengono la versatilità di trasporto persone e bagagli tipica delle “station”. È il caso di Volkswagen Arteon Shooting Brake, di imminente presentazione ufficiale.

Lo stile Station Wagon si evolve

A dire il vero, con la denominazione “Shooting Brake” si intenderebbe un tipo di carrozzeria che, al layout due volumi e portellone, abbina due sole porte; tuttavia, Mercedes, con la anticonformista CLA Shooting Brake, ha abituato i mercati alla nuova filosofia di corpo vettura che, appunto, aggiunge le porte posteriori. Anche questa è una evoluzione. La quale, a Wolfsburg, è stata recentemente anticipata dal responsabile Design di VW, Klaus Bischoff, come “Un nuovo equilibrio fra velocità, potenza e spazio”.

Sistemi di assistenza attiva intelligenti

Relativamente all’impostazione motoristica ed alle tecnologie di ausilio attivo alla guida, le bocche sono cucite: i dettagli, in questo senso, saranno resi noti in sede di presentazione ufficiale, sebbene all’ordine del giorno per i vertici Volkswagen ci siano “Elevati livelli di efficienza, basse emissioni e tanta coppia: una combinazione possibile grazie all’adozione di tecnologie di motorizzazione avanzate”. È possibile, a questo proposito, attendersi le più recenti unità benzina e turbodiesel EVO così come (forse subito, o forse immediatamente dopo la fase di lancio: staremo a vedere) la tecnologia di elettrificazione “ereditata” da Volkswagen Passat GTE che al 1.4 benzina aggiunge un’unità elettrica. Riguardo ai sistemi ADAS, Volkswagen ha già annunciato che Arteon 2020, così come la inedita configurazione Shooting Brake, disporranno di sistemi di assistenza attiva “new gen”, come ad esempio il Travel Assist funzionale, fino ad una velocità di 210 km/h, al raggiungimento di un livello di guida altamente assistita e rivolto in particolar modo ai lunghi viaggi.

Volkswagen Arteon Shooting Brake 2020: prime immagini Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Volkswagen Golf GTI 2020

Altri contenuti