Mercedes-AMG GT Black Series, la supercar tedesca spiata in pista

La versione più estrema della supercar della Stella debutterà nel 2021 e potrebbe raggiungere una potenza di circa 700 CV.

La Casa della Stella a tre punte è impegnata in una serie di collaudi su strada e in pista dedicati all’inedita Mercedes-AMG GT Black Series, versione estrema della nota supercar teutonica. Nella storia del marchio teutonico, la sigla “Black Series” identifica le versioni più prestazionali sviluppate dal reparto sportivo di Affalterbach, tra cui ricordiamo l’esuberante SL65 Black Series, prodotta nel 2008 ed entrata nel garage del Campione di Formula 1, Lewis Hamilton.

La nuova GT Black Series è stata immortalata in un’ampia galleria di immagini “rubate”, mentre era impegnata in alcune sessioni di test effettuati tra i cordoli di una pista. Il muletto protagonista delle foto sfoggia una pesante camuffatura che comunque lascia intravedere le inedite e vistose appendici aerodinamiche che impreziosiscono il corpo vettura. Osservando con attenzione le immagini che vi proponiamo è possibile notare un inedito cofano motore dotato di una grande feritoia centrale, i nuovi fascioni paraurti caratterizzati da prese d’aria di maggiori dimensioni e una gigantesca ala aerodinamica installata sulla coda dell’auto.

I test dedicati a questa inedita supercar dovrebbero essere già in fase piuttosto avanzata, visto che l’inedita versione è stata fotografata altre volte nel recente passato durante alcuni collaudi su strade aperte al pubblico e addirittura sulla neve, in condizioni climatiche estreme. Per quanto riguarda la meccanica, sotto il cofano della GT Black Series continuerà a battere il V8 biturbo da 4.0 litri che su questa versione dovrebbe riuscire a sprigionare una potenza di circa 700 CV. Il debutto della nuova Mercedes-AMG GT Black Series è atteso nel corso del prossimo anno.

 

Mercedes-AMG GT Black Series, le foto spia Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Audi A6 Allroad e Mercedes AMG GLE Coupé: la prova

Altri contenuti