Doppio poker Seat all’esordio WTCC

Ancora imbattibili le Seat Leon turbodiesel iberiche, impeccabilmente portate al traguardo a Curitiba da un grande Gabriele Tarquini

Doppio poker Seat all’esordio WTCC

Tutto su: SEAT Leon

di Leopoldo Canetoli

09 marzo 2009

Ancora imbattibili le Seat Leon turbodiesel iberiche, impeccabilmente portate al traguardo a Curitiba da un grande Gabriele Tarquini

.

Hanno fatto di tutto per ridare fiato alle berline a trazione posteriore dopo il dilagare delle trazioni anteriori nel 2008. Ma il risultato non è cambiato e nella prova d’esordio del WTCC, il Mondiale Turismo a Curitiba, in Brasile, ancora una volta le Seat Leon TDI hanno fatto il bello e cattivo tempo, aggiudicandosi in entrambe le manche le prime quattro posizioni.

Soddisfazione per i colori italiani per la splendida prestazione di Gabriele Tarquini, dominatore della gara due sul bagnato. Passano gli anni, e gli “anta” anche per lui, ma il popolare “cinghios”, come lo chiamano nel giro, non demorde. E la vittoria se l’è guadagnata con un gran sorpasso tra le BMW, avversarie di sempre della sua Seat Leon turbodiesel.

Così Tarquini ritorna dal Brasile (per andare in Messico, prossima tappa) come leader della classifica con 15 punti, a pari merito con il compagno di colori Yvan Muller che si è aggiudicato la prima manche ed è arrivato quarto nella seconda, esattamente come Tarquini che ha fatto il contrario. Terzo in classifica ancora un uomo Seat, Marc Gené che ha totalizzato 14 punti.

Lontani gli altri italiani: solo 11° e 14° Alex Zanardi nelle rispettive manches, 15° Nicola Larini nella seconda manche (nella prima è stato penalizzato di 30″ per un sorpasso a Augusto Farfus in regime di safety car), 20° Stefano D’Aste. Prossima prova a Puebla, in Messico, il 22 marzo.