John Elkann al via della Mille Miglia 2012

Il presidente della Fiat John Elkann sarà al via della Mille Miglia 2012 con una Fiat 8V esemplare unico del 1954.

John Elkann al via della Mille Miglia 2012

di Luca Gastaldi

09 maggio 2012

Il presidente della Fiat John Elkann sarà al via della Mille Miglia 2012 con una Fiat 8V esemplare unico del 1954.

Giovedì 17 maggio, alle 18.45, a Brescia prenderà il via la 30esima rievocazione storica della celebre Mille Miglia: la “corsa più bella del mondo”, come la definì Enzo Ferrari. Tra i 384 equipaggi iscritti provenienti da tutto il mondo, quest’anno ci sarà anche il presidente della Fiat John Elkann, accompagnato dalla moglie Lavinia Borromeo sulla preziosa berlinetta sportiva Fiat 8V del 1954. La notizia fa piacere ma sorprende anche un po’, visto lo scarso interesse dimostrato negli ultimi anni dalla Casa torinese nei confronti del settore storico.

La Fiat 8V che utilizzerà John Elkann – recentemente provata in gran segreto dal presidente sul circuito di Balocco – fa parte della collezione del Centro Storico Fiat. Si tratta di un esemplare del modello presentato nel 1952 al Salone di Ginevra. La sua denominazione deriva dall’adozione di un motore a 8 cilindri disposti a V e rappresenta la prima Fiat prodotta con le sospensioni a quattro ruote indipendenti.

Dei 114 esemplari costruiti, molti sono stati carrozzati dai più importanti specialisti dell’epoca: da Zagato a Touring, da Pininfarina a Bertone. Nel 1954 è stata esposta al Salone di Torino con carrozzeria in vetroresina, ed è proprio su questo esemplare unico che Elkann e la Borromeo percorreranno gli oltre 1600 km della Mille Miglia. Sarà possibile seguire la loro avventura e avere le loro impressioni attraverso l’account di Twitter @Fiat8V, oppure su @fiatontheweb.

Con i colori Fiat, questa volta del Registro storico, parteciperanno anche gli specialisti Andrea Vesco e Andrea Guerini su una Fiat Siata 514 MM del 1930. Come consuetudine, invece, sempre per restare in famiglia, il Museo Alfa Romeo di Arese si presenta intenzionato a vincere con i suoi due equipaggi di punta formati da Salvinelli-De Marco (6C 1500 Super Sport del 1928) e Gamberini-Nobili (6C 1750 Gran Sport del 1930).

La gara, come tradizione, seguirà l’itinerario Brescia-Roma, andata e ritorno, attraversando sei regioni: Lombardia, Veneto, Emilia Romagna, Umbria, Lazio e Toscana. Il percorso – scandito da prove di regolarità e controlli orari – propone l’attraversamento di alcune tra le più belle città d’Italia: oltre a Brescia e Roma, assisteranno al passaggio della Mille Miglia anche Verona, Vicenza, Padova, Ferrara, Gambettola, Sansepolcro, Spoleto – all’andata – e Viterbo, Siena, Firenze, Bologna, Reggio Emilia e Cremona, al ritorno.