Lancia Delta 1.8 Di TurboJet: “diva” del cinema dalla doppia anima

Da “Angeli & Demoni” uno spot che vede protagonista la nuova Lancia Delta, in una doppia versione: “angelica” e “indemoniata”

Lancia Delta 1.8 Di TurboJet: “diva” del cinema dalla doppia anima

di Francesco Giorgi

07 maggio 2009

Da “Angeli & Demoni” uno spot che vede protagonista la nuova Lancia Delta, in una doppia versione: “angelica” e “indemoniata”

.

Al Lingotto è nata una stella. Una “diva” dalla doppia personalità. Bianca “contro” nera; angelica, ma con 200 demoni pronti a rivelare la loro presenza facendo emergere la seconda attitudine della vettura, in netto contrasto con la precedente.

Demoni che scateneranno i 200 CV della nuova Lancia Delta 1.8 Di TurboJet, che è stata “scritturata” dai produttori del thriller cinematografico “Angeli & Demoni”, la pellicola diretta da Ron Howard sul filone del precedente “Codice Da Vinci”, e anch’essa ispirata all’ultimo bestseller di Dan Brown: “Angeli & Demoni”, appunto, incentrato su una misteriosa serie di decessi che avvengono durante il Conclave.

Il film, che uscirà nei cinema il prossimo 13 Maggio, è stata anticipato da uno spot, dal titolo “Un angelo, 200 demoni” realizzato dalla prestigiosa Agenzia Armando Testa, nella quale sono state mantenute le caratteristiche di azione, prestazioni e temperamento che la Delta 1.8 Di TurboJet, alla pari dei protagonisti del film (da Tom Hanks nei panni del professor Langdon, ad Ayelet Zurer, Ewan McGregor e il “nostro” Pierfrancesco Favino), dimostra nelle scene di azione che la vedono coinvolta, in una Roma da apocalisse, “sgommando” attraverso Piazza del Popolo e i suoi dintorni durante le scene di inseguimento.

Non si è trattato, dunque, della realizzazione ad hoc di un “cortissimo” d’autore (come era avvenuto, negli anni scorsi, negli spot con Stefano Gabbana, Carla Bruni e Richard Gere), ma della riproposizione di alcune scene del film.

Il messaggio pubblicitario lanciato dallo spot è chiaro: rivelare la “doppia anima” della Lancia Delta Di 1.8 TurboJet (assieme alla 1.9 TwinTurbo da 190 CV)… e anche della stessa Casa madre, che già nel 2008, al momento della lavorazione del film, ha dovuto allestire negli stabilimenti di Cassino una preserie della Delta 1.8 in tempo per venire incontro alle esigenze della produzione.